Google+

Siria. Terroristi islamici tornano a Maloula e «prendono in ostaggio le suore di Santa Tecla, forse per vendetta»

dicembre 2, 2013 Leone Grotti

I jihadisti di Al Nusra prendono ancora di mira il villaggio cristiano. Il giornalista indipendente siriano Naman Tarcha a tempi.it: «Hanno anche incendiato 60 case di civili»

«Hanno fatto irruzione nel convento di Santa Tecla, prendendo in ostaggio la madre superiora Pelagia Sayyaf e altre suore. Non si sa adesso dove le abbiano portate». Naman Tarcha, giornalista siriano indipendente, conferma così a tempi.it quanto riportato dall’agenzia di stampa Sana, secondo la quale i jihadisti di Al Nusra hanno di nuovo attaccato la città di Maloula, in Siria.

STORIA DI MALOULA. Il villaggio di Maloula, culla della cristianità dove si parla ancora l’aramaico di Gesù e dei primi cristiani, era stato conquistato dai ribelli lo scorso 4 settembre. I jihadisti di Al Nusra hanno combattuto per mesi contro l’esercito di Assad per mantenere il controllo della città, ma da tempo erano stati in parte respinti. Il monastero dove sono rimaste solo sei suore, trovandosi in mezzo ai combattimenti, è da tempo a rischio mentre il resto della popolazione cristiana è già fuggita a Damasco.

«SUORE RAPITE». «L’attacco a Maloula è cominciato ieri – racconta Tarcha – i ribelli di Al Nusra e di Stato islamico dell’Iraq e del Levante, che hanno preso il controllo delle operazioni, hanno anche incendiato almeno 60 case di civili. Sei suore sono sicuramente nelle mani del gruppo, si dice che le abbiano trasferite ma su questo non ci sono notizie certe. Non so perché le abbiano sequestrate, o per vendetta o per barattarle con il rilascio di qualche guerrigliero».

LA TATTICA DEI RIBELLI. Il motivo per cui i ribelli si sono gettati di nuovo su Maloula, dove molti cristiani sono stati martirizzati, potrebbe essere anche strategico: «I ribelli di Al Nusra stanno scappando dall’esercito siriano, che ha lanciato un’operazione sulle montagne del Qalamoun, che separano la Siria dal Libano, per rendere sicuro il confine. Finora è un’operazione vittoriosa e i ribelli assediati a Yabroud – prosegue – vogliono ora barricarsi a Maloula, un centro strategico per il traffico di armi dal Libano».
«Ma è anche probabile che facciano un doppio gioco – conclude il giornalista siriano -. Forse i terroristi vogliono distrarre l’esercito, che si era allontanato da Maloula per continuare l’offensiva sul Qalamoun, per poi tentare di riprendersi di nuovo il confine con il Libano».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. Alessio 1977 scrive:

    Altri cristiani sequestrati, torturati o uccisi dai fondamentalisti islamici.La cosa tragicomica è che alcuni funzionari Onu che dovrebbero occuparsi delle minoranze oppresse hanno lanciato le solite invettive contro Il governo Assad.L’onu è come la troika un’ostacolo per la democrazia e i diritti umani.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana