Google+

Siria, si chiude il primo round di colloqui a Ginevra II tra governo e ribelli: come previsto, fallimento totale

gennaio 31, 2014 Leone Grotti

Governo e ribelli non si sono accordati neanche sull’ordine con cui devono essere affrontati i problemi: un disastro annunciato

Oggi si chiude il primo round di colloqui di Ginevra II tra il governo siriano, l’opposizione dei ribelli e i rispettivi principali sponsor politici. Il risultato è quello ampiamente annunciato alla vigilia dell’apertura degli incontri: niente di fatto.

DIVISIONE SU TUTTO. A marzo la guerra entrerà nel suo terzo anno e ha già causato la morte di oltre 100 mila persone. La prima settimana di colloqui, però, non è servita a niente e non ha risolto i principali nodi da affrontare: gli aiuti umanitari (un piccolo passo avanti si è fatto per la città di Homs), il cessate il fuoco e la transizione politica.
Anzi, non è stato neanche stabilito l’ordine degli argomenti: i ribelli vorrebbero partire dalla transizione politica e non cominceranno neanche a discutere se Assad non accetterà a farsi da parte. Il governo, che non ha nessuna intenzione di fare un passo indietro da questo punto di vista, vuole partire a discutere il problema del “terrorismo”.

I PROBLEMI PRINCIPALI. Come ricordava tempi.it proprio all’apertura dei lavori, uno dei principali problemi di Ginevra II è la scarsa rappresentatività della Coalizione nazionale siriana sul campo, che conta al massimo 20 mila combattenti sul campo sui 100 mila presenti. Il secondo problema è la difficoltà di mettere d’accordo Arabia Saudita, Turchia, Stati Uniti, Unione Europea, Russia, Iran e Turchia.
I colloqui ripartiranno il 10 febbraio, nella speranza che siano più costruttivi dei primi.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana