Google+

Siria, si chiude il primo round di colloqui a Ginevra II tra governo e ribelli: come previsto, fallimento totale

gennaio 31, 2014 Leone Grotti

Governo e ribelli non si sono accordati neanche sull’ordine con cui devono essere affrontati i problemi: un disastro annunciato

Oggi si chiude il primo round di colloqui di Ginevra II tra il governo siriano, l’opposizione dei ribelli e i rispettivi principali sponsor politici. Il risultato è quello ampiamente annunciato alla vigilia dell’apertura degli incontri: niente di fatto.

DIVISIONE SU TUTTO. A marzo la guerra entrerà nel suo terzo anno e ha già causato la morte di oltre 100 mila persone. La prima settimana di colloqui, però, non è servita a niente e non ha risolto i principali nodi da affrontare: gli aiuti umanitari (un piccolo passo avanti si è fatto per la città di Homs), il cessate il fuoco e la transizione politica.
Anzi, non è stato neanche stabilito l’ordine degli argomenti: i ribelli vorrebbero partire dalla transizione politica e non cominceranno neanche a discutere se Assad non accetterà a farsi da parte. Il governo, che non ha nessuna intenzione di fare un passo indietro da questo punto di vista, vuole partire a discutere il problema del “terrorismo”.

I PROBLEMI PRINCIPALI. Come ricordava tempi.it proprio all’apertura dei lavori, uno dei principali problemi di Ginevra II è la scarsa rappresentatività della Coalizione nazionale siriana sul campo, che conta al massimo 20 mila combattenti sul campo sui 100 mila presenti. Il secondo problema è la difficoltà di mettere d’accordo Arabia Saudita, Turchia, Stati Uniti, Unione Europea, Russia, Iran e Turchia.
I colloqui ripartiranno il 10 febbraio, nella speranza che siano più costruttivi dei primi.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.