Google+

Siria, si chiude il primo round di colloqui a Ginevra II tra governo e ribelli: come previsto, fallimento totale

gennaio 31, 2014 Leone Grotti

Governo e ribelli non si sono accordati neanche sull’ordine con cui devono essere affrontati i problemi: un disastro annunciato

Oggi si chiude il primo round di colloqui di Ginevra II tra il governo siriano, l’opposizione dei ribelli e i rispettivi principali sponsor politici. Il risultato è quello ampiamente annunciato alla vigilia dell’apertura degli incontri: niente di fatto.

DIVISIONE SU TUTTO. A marzo la guerra entrerà nel suo terzo anno e ha già causato la morte di oltre 100 mila persone. La prima settimana di colloqui, però, non è servita a niente e non ha risolto i principali nodi da affrontare: gli aiuti umanitari (un piccolo passo avanti si è fatto per la città di Homs), il cessate il fuoco e la transizione politica.
Anzi, non è stato neanche stabilito l’ordine degli argomenti: i ribelli vorrebbero partire dalla transizione politica e non cominceranno neanche a discutere se Assad non accetterà a farsi da parte. Il governo, che non ha nessuna intenzione di fare un passo indietro da questo punto di vista, vuole partire a discutere il problema del “terrorismo”.

I PROBLEMI PRINCIPALI. Come ricordava tempi.it proprio all’apertura dei lavori, uno dei principali problemi di Ginevra II è la scarsa rappresentatività della Coalizione nazionale siriana sul campo, che conta al massimo 20 mila combattenti sul campo sui 100 mila presenti. Il secondo problema è la difficoltà di mettere d’accordo Arabia Saudita, Turchia, Stati Uniti, Unione Europea, Russia, Iran e Turchia.
I colloqui ripartiranno il 10 febbraio, nella speranza che siano più costruttivi dei primi.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi