Google+

Siria, Raqqa “liberata” da islamisti moderati? Neanche per idea, ora è nelle mani di altri jihadisti

gennaio 7, 2014 Leone Grotti

I giornali scrivono che a Raqqa i terroristi islamici di Isil sono stati cacciati da forze moderate. Ma la verità è che a prendere la città sono stati altri jihadisti legati ad Al Qaeda

La città di Raqqa in Siria è stata strappata di mano ai terroristi islamici dello Stato islamico dell’Iraq e del Levante (Isil), brigata legata ad Al Qaeda, e circa 50 prigionieri che si trovavano nelle loro mani sono stati liberati. A condurre l’offensiva sono stati altri due gruppi islamisti e terroristi, che hanno approfittato del crescente malcontento tra la popolazione soggetta a forza ai dettami della sharia.

SHARIA A RAQQA. Raqqa è diventata tristemente famosa per le violenze anticristiane che ha subito la popolazione: i terroristi, che hanno preso la città all’esercito di Assad nel marzo scorso imponendo la sharia, hanno attaccato due chiese, distrutto la croce che si trovava su una di queste per sostituirla con un bandiera nera inneggiante al jihad e organizzato un rogo di bibbie e libri cristiani davanti alla chiesa greco-cattolica di Nostra Signora dell’Annunciazione.

JIHADISTI CONTRO JIHADISTI. Difficile, però, parlare di “liberazione” di Raqqa ad opera dei ribelli, come fanno oggi alcuni giornali italiani. Raqqa, infatti, è stata presa da Jabhat Al Nusra, secondo gruppo legato ad Al Qaeda ma in rotta con l’Isil, e dal Fronte islamico, cartello islamista nato da pochi mesi e che raccoglie alcune tra le brigate più forti sul campo, tra cui Ansar Al Sharia e l’ex cartello Esercito dell’islam. Il Fronte islamico, come anche Al Nusra, sono purtroppo tutt’altro che moderati e al pari dell’Isil si sono macchiati di crimini contro l’umanità.
Che il Fronte islamico non sia composto da moderati è dimostrato da un video pubblicato pochi giorni fa su internet (e riportato qui sotto) da un gruppo appartenente al Fronte, Ahrar Al Sham, che mostra alcuni guerriglieri che portano in mezzo alla strada due uomini di Aleppo colpevoli di non essersi presentati alla preghiera del venerdì. Ad Aleppo, che è nelle mani dei jihadisti, vige la sharia e i due uomini sono stati puniti con 25 frustate a testa.

LOTTE INTERNE. La battaglia per cacciare i jihadisti di Isil da Raqqa è cominciata venerdì e più di 100 persone sono morte nello scontro tra estremisti islamici sul suolo siriano. Non è la prima volta che fazioni di oppositori ad Assad, appartenenti sia al Free Syrian Army appoggiato dall’Occidente sia a brigate islamiste, si combattono tra loro per guadagnare terreno o rubarsi armi a vicenda.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

I fiori mai sbocciati dell’automobilismo mondiale No, loro non ce l’hanno fatta. Non sono riuscite ad arrivare in produzione, perse nei meandri delle logiche commerciali, del marketing, degli eventi globali o, semplicemente, dell’indecisione dei costruttori. Sono quelle centinaia di concept car – o prototipi che dir si voglia – realizzati in piccolissimi numeri, quando non […]

L'articolo Le auto che non sono mai nate proviene da RED Live.

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana