Google+

Siria, Ginevra II: si chiude il secondo round di colloqui di pace con il secondo annunciato fallimento

febbraio 15, 2014 Redazione

Non è stata neanche raggiunta un’intesa di massima sulla data d’inizio dei prossimi colloqui

Si è conclusa a Ginevra anche la seconda tornata dei colloqui tra delegazioni del regime di Bashar Al Assad e delle forze di opposizione, nell’ambito della conferenza internazionale di pace Ginevra II: come previsto, anche questo secondo round è stato un fallimento e non è stata neanche raggiunta un’intesa di massima sulla data d’inizio dei prossimi colloqui. Ad ammetterlo e’ stato lo stesso Lakhdar Brahimi, inviato speciale congiunto per la Siria dell’Onu e della Lega Araba, che aveva proposto prima di parlare della «lotta al terrorismo» e poi della formazione di un governo transitorio.

«MI SCUSO CON LA SIRIA». «Adesso penso sia meglio che ognuna delle parti torni a casa e rifletta sulle proprie responsabilità, e se vogliono che il processo intrapreso prosegua oppure no», ha detto Brahimi. Il mediatore internazionale si è quindi rivolto al popolo siriano per chiedere scusa della mancanza di progressi: «Mi scuso per il fatto che le prime due tornate non hanno condotto a granché. Sono davvero molto, molto, molto dispiaciuto».

FALLIMENTO ANNUNCIATO. Del fallimento dei colloqui il governo britannico ha accusato Assad ma il vero problema è che la guerra che dura quasi da tre anni ha troppi sponsor. Per un effettivo cessate il fuoco ci vuole la volontà di Arabia Saudita (padrino del Fronte islamico), Turchia, Stati Uniti e Unione Europea (padrini del Libero esercito siriano), Russia e Iran (padrini del governo di Damasco), e Ankara. La Siria rischia sempre di più di smembrarsi in tanti piccolo Stati.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.