Google+

Capo antiterrorismo britannico: «Grazie alla Siria, al-Qaeda è vicina a colpire il suo obiettivo: l’Europa»

luglio 5, 2013 Leone Grotti

Inquietante analisi di Charles Farr, direttore generale della sezione anti-terrorismo britannica: «Ci sono gruppi in Siria che aspirano a colpire l’Europa e ora hanno i mezzi per farlo»

«La cruda verità è che ci sono più persone associate ad al-Qaeda e organizzazioni legate ad al-Qaeda oggi in Siria rispetto a quante ce ne siano mai state tanto vicine all’Europa». A parlare così non è uno qualunque ma Charles Farr, direttore generale dell’ufficio britannico per la Sicurezza e la lotta al terrorismo.

«MAI COSÌ VICINI». Parlando a un convegno mercoledì scorso ha aggiunto sui gruppi che combattono insieme ai ribelli contro Assad: «Agiscono con un’intensità mai vista dopo gli eventi dell’Iraq del 2005/2006, cioè l’apice della minaccia terrorista in Iraq. Sono così vicini a noi, e in numero così grande, e combattono con una forza mai vista prima».

«DALLA SIRIA ALL’EUROPA». «Molti di questi terroristi partono dall’Europa per combattere in Siria, ma anche per ritornare in Europa più forti e addestrati di prima: «Ci sono gruppi in Siria che aspirano a colpire l’Europa ed è chiaro che in un contesto così caotico hanno sia la possibilità sia i mezzi per farlo, usando, tra le altre modalità, i combattenti che tornano in Europa dalla Siria».

SCIITI E SUNNITI. Secondo Farr, a attirare così tante persone non è solo l’idea di combattere contro un regime ma il carattere settario dello scontro: «Alcune persone magari non vogliono andare in Siria per combattere un regime ma di sicuro ci vanno per difendere gli sciiti o i sunniti». Parole che aggiungono ulteriori dubbi all’apertura da parte del premier David Cameron all’invio di armi ai ribelli.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Marco says:

    SCUSATE MA ASCOLTARE I BRITANNICI? — COME SIETE MESSI I BRITANNICI SONO AL QAEDA! SVEGLIA!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.