Google+

Sintonia Italia-Francia: la Tav è strategica per le nostre regioni

novembre 10, 2012 Marco Margrita

Ai dubbi della Corte dei Conti francese rispondono il primo ministro Jean Marc Ayrault e alcuni parlamentari italiani.

Mentre i deputati italiani e francesi si uniscono in un trasversale fronte pro-Tav (la prima iniziativa mercoledì scorso al Senato transalpino), non trova ancora realizzazione la promessa del Governo di rendere tangibile la vicinanza a lavoratori e forze dell’ordine, oltre che all’amministrazione locale, con un passaggio del capo del Viminale al cantiere della Maddalena.

Non si concretizza, infatti, la visita a Chiomonte del ministro dell’Interno, Annamaria Cancellieri. La data del 12 novembre, annunciata solo informalmente, non si è rivelata praticabile. La probabile causa dell’annullamento è lo sconvolgimento d’agenda provocato dalle dimissioni del vice capo vicario della polizia Nicola Izzo date nei giorni scorsi, respinte ma ripresentate.

I parlamentari dei due Paesi, intanto, si sono riuniti per “per chiedere al presidente, François Hollande e al premier Mario Monti – a meno di un mese dal vertice bilaterale Italia-Francia del 3 dicembre, a Lione – di “fissare la rotta, determinando una road map indispensabile per giungere all’attivazione effettiva della linea ferroviaria”.

In questi giorni, infatti, anche grazie all’ampia diffusione che ne ha dato il movimento No Tav, molto si discute del rapporto della Corte dei Conti francese dell’agosto scorso che esprimeva forti riserve sulla ragionevolezza, visti i costi, della realizzazione dell’opera. Va detto, anche se la cosa ha goduto di minor buona stampa, che a questa posizione il primo ministro Jean Marc Ayrault ha risposto con una lunga lettera in difesa del progetto. Per premier la Tav è “un interesse strategico per il nostro Paese e su scala europea”, che consente di raggiungere l’obiettivo di “mettere in sicurezza gli scambi tra l’Italia e la Francia attraverso le Alpi”. Richiamando, anche, gli incidenti nei tunnel alpini, segno della “fragilità del sistema attuale che si basa principalmente sulla rete stradale”.

Del medesimo avviso i parlamentari – per gli italiani presenti i deputati torinesi Stefano Esposito (Pd) ed Agostino Ghiglia (Pdl) – che nel documento approvato al termine degli incontri hanno scritto che la Torino Lione: “è essenziale non solo per lo sviluppo sostenibile e l’avvenire industriale delle nostre regioni, per la relazione franco-italiana, per garantire le capacità di valico delle Alpi, ma anche per la crescita e l’occupazione nell’Europa meridionale”. Un valore, quindi, ambientale, economico ed anche politico. Ribadito da un contemporaneo pronunciamento del commissario Ue al Mercato Interno, Michel Barnier, per cui “la Torino-Lione contribuirà al rilancio della crescita in Europa”.

Prima del vertice bilaterale dovrebbe tenersi un altro incontro dei parlamentari dei due paesi. Non è, invece, prevedibile se entro quella data il Ministro dell’Interno riuscirà a salire a Chiomonte, dove il sindaco Renzo Pinard, vittima di diversi atti vandalici e minacce, ha più volte denunciato di sentirsi “abbandonato dallo Stato”.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana