Google+

Simone scrive a Repubblica. Se io sono Barabba voi siete i farisei

settembre 18, 2012 Antonio Simone

Antonio Simone ha scritto una lettera al giornalista di Repubblica Pietro Colaprico: «La parte di Barabba che mi assegna nel gioco non mi dispiace affatto. Le ricordo che chi mise in croce Gesù furono scribi e farisei con i loro sacerdoti»

Oggi sulle pagine milanesi di Repubblica è stata pubblicata questa lettera di Antonio Simone col titolo “Io, Barabba e le accuse al Pirellone”.

Egregio Dottor Colaprico, mi permetto di intervenire circa una sua risposta di qualche giorno fa in cui mi cita tra lo scherzoso e il preoccupato. In primo luogo vorrei intervenire sulla sua affermazione circa la supremazia della sanità lombarda e milanese fin dal 1700. La vedo già sostenitore della linea del candidato Tabacci alla presidenza della Regione, che usa spesso gli stessi suoi argomenti (o lei i suoi). Vede, io sono stato assessore dal 1987 (nella vecchia giunta Tabacci) e alla Sanità nel 1990 per un anno circa, e posso testimoniare che ciò che dice è profondamente falso. Un conto è affermare che la sanità milanese è sempre stata migliore di quella di tutte le altre Regioni, un altro è essere così ottusi senza osservare ciò che è stato fatto in questi anni.

Io ricordo perfettamente cos’erano gli ospedali pubblici negli anni ’90, le liste di attesa per esami e operazioni, la qualità delle strutture. Oggi non solo i ricchi, ma tutti possono usufruire del meglio a Milano e in Lombardia (che spesso è il meglio rispetto a molti Paesi europei) senza pagare, ricorrendo al Servizio sanitario nazionale e in tempi accettabilissimi. Ciò che è enormemente accresciuto è il patrimonio del settore pubblico e non c’è la rincorsa al letto privato come costoso privilegio, ma concorrenza. Sapesse come apparirebbe più convincente nelle sue tesi se incominciasse ad ammettere il positivo che è stato fatto. Certo, per chi vive per criticare ed essere contro tutto quello che promana dall’“avversario” è un problema. Ma sarebbe più credibile, anche per le giuste critiche.

Peraltro, la parte del Barabba (che mi assegna nel gioco), scelto dai più negando la libertà a Gesù, non mi dispiace affatto. Come nel libro di Laghervist (Barabba) sono stato colpito da quell’uomo (Gesù) e alla fine ho da ringraziare di essere stato liberato, sia di aver creduto poi alla Sua Salvezza. Per la cronaca, le ricordo che chi mise in croce Gesù furono scribi e farisei con i loro sacerdoti. Quelli che hanno da sempre ritenuto di essere i soli dalla parte dei Giusti. Un po’ come lei, e soprattutto come il suo giornale, con i relativi sacerdoti.
Antonio Simone 

Risposta di Piero Colaprico: Non ho mai polemizzato con le persone detenute. Quando esce, se vorrà, potremo confrontarci, e anche in pubblico. Su Barabba e sugli scribi, su che cosa è notizia e che cosa è «bavaglio». Ma spero anche sui famosi 60 milioni di euro per consulenze sulla sanità arrivati a lei e Daccò in questa meravigliosa Regione.

Aspettando giustizia, vediamoci noi (anche con Antonio Simone). L’incontro di Tempi 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.