Google+

Si aggrava la crisi politica in Tunisia: tre ministri laici lasciano il governo islamista guidato da Ennahda

febbraio 11, 2013 Leone Grotti

Dopo l’assassinio di Belaid, il partito laico del presidente Marzouki ha deciso di ritirare i suoi tre ministri dal governo perché «Ennahda non ha dimesso il ministro degli Esteri e quello della Giustizia, come avevamo chiesto».

Si fa sempre più instabile la situazione in Tunisia. Dopo l’assassinio mercoledì scorso di uno dei leader dell’opposizione, Chokri Belaid, i democratici hanno abbandonato i loro 90 seggi nell’Assemblea costituente, che ha eletto il governo provvisorio e che funge da Parlamento provvisorio.

MARZOUKI LASCIA ENNAHDA. Oggi, il partito laico del presidente Moncef Marzouki, alleato al governo degli islamisti di Ennahda, ha deciso di ritirare i suoi tre ministri dal governo perché «Ennahda non ha dimesso il ministro degli Esteri e quello della Giustizia, come avevamo chiesto».

JEBALI CONTRO IL SUO PARTITO. Il governo, che ora si ritrova azzoppato, potrebbe dimettersi del tutto. La scorsa settimana, il premier Jebali, esponente di Ennahda, aveva annunciato dopo l’omicidio di Belaid lo scioglimento del governo in favore di un gruppo di tecnici. La sua mossa, però, è stata stoppata dal leader di Ennahda Ghannouchi, secondo cui il partito non era stato informato. Il premier ha quindi annunciato che presenterà in settimana un governo di tecnici e se il suo partito si rifiuterà di sciogliere il governo, allora sarà costretto a dimettersi.

BELAID, MATTEOTTI TUNISINO. Come dichiarato a tempi.it dal direttore del Corriere di Tunisi Silvia Finzi, «Belaid aveva un ruolo molto importante all’interno del mondo democratico perché mediava tra l’ala democratica di centro e centrosinistra e quella di sinistra. Era un personaggio chiave nel compattare un progetto di società alternativa agli islamisti». Anche se l’identità dell’assassino è ancora sconosciuta, continua, in tanti accusano Ennahda di essere il mandante: «In Tunisia negli ambienti intellettuali è uno il nome che circola: Giacomo Matteotti».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Opel torna nel segmento delle SUV medie. E lo fa sbattendo la porta con tanta forza da far tremare i vetri. La nuova Grandland X, terzo atto della saga X dopo Mokka X e Crossland X, è una vettura concreta, spaziosa, confortevole e ben rifinita. Oltretutto forte di un design piacevole. Caratteristiche che, di per […]

L'articolo Prova Opel Grandland X proviene da RED Live.

L’ingresso di Fiat nel segmento dei Pick-up avviene grazie a una importante e strategica collaborazione con Mitsubishi di cui il Fullback è “figlio legittimo”. Stringendo una intelligente partnership con chi è stato ritenuto il miglior interprete di questa filosofia, Fiat ha infatti potuto entrare sul mercato dalla porta principale con un mezzo che, già in […]

L'articolo Prova Fiat Fullback LX 180 CV, buona la prima proviene da RED Live.

Pirelli ci riprova. Dopo il lancio degli pneumatici da bici P Zero Velo riparte dal ciclismo il progetto Pirelli Design, avviato dall’azienda per valorizzare il suo bacino di conoscenze in fatto di tecnologia. Procede dunque in questa direzione la nuova capsule collection con la collaborazione di Castelli, azienda italiana con più di quarant’anni di storia vissuta […]

L'articolo Pirelli Design e Castelli insieme per una collezione speciale proviene da RED Live.

Le due rappresentanti heritage della Casa di Iwata si tingono di nuovi colori e richiamano ancora di più il passato: sono le Yamaha XSR700 e XSR900 2018

L'articolo Yamaha XSR700 e XSR900 2018 proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. La prova della nuova gamma Softail comincia così, all’insegna di un motto indiscutibilmente americano. Oltre alle suggestioni culturali, però, c’è altro: otto modelli del tutto inediti, progettati ex novo per essere attuali oggi e soprattutto domani. Nel futuro di Harley-Davidson, infatti, ci saranno 100 nuovi modelli in 10 anni. […]

L'articolo Prova Harley-Davidson gamma Softail 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana