Google+

Sfilate buoni, se potete

marzo 24, 1999 Pavarini Maria Cristina

Gadget&fashion

Un’altra settimana di sfilate di moda è finita. Una sfilata costa mediamente intorno a 800 milioni di lire e in quest’ultima edizione se ne sono viste circa 180. L’overdose appiattisce l’offerta, ma almeno la bontà trionfa. Salvatore Ferragamo, che ha presentato una collezione stile oriente bellissima, anziché proporre le solite basi musicali di sottofondo registrate, ha regalato un breve concerto live di Noa, cantante israeliana paladina della pace in Medio Oriente. Sempre sul fronte umanitario, Cividini, un’azienda di maglieria di cashmere, ha fatto sfilare una donna vestita con un abito di maglia metallica dorata (un’allusione alle cifre spese in questi giorni) e con il tipico copricapo bianco e rosso del popolo curdo, in segno di solidarietà alle donne di quella nazione. (Quando si dice che quel che conta è il pensiero). E Naomi? Dopo aver pianto per il rifiuto dei Versace, ha voluto essere solidale con un istituto di ragazzi portatori di handicap. Già nel ’97, per il lancio della linea Naomi Campbell Jeans, s’era impegnata a devolvere un dollaro per ogni pantalone venduto a favore della fondazione Nelson Mandela… Peccato che la ditta produttrice sia fallita lasciando debiti di parecchi milioni. Ma non ci sono stati solo piagnistei. La Camera Nazionale della Moda, associazione che promuove la moda italiana, ha allestito una mostra fotografica sulle mamme di tutto il mondo. L’iniziativa sarebbe servita a far conoscere Terre des Hommes, movimento umanitario internazionale che assiste donne che, maltrattate o abbandonate, si trovano a far fronte a una gravidanza da sole e senza aiuto. L’iniziativa è stata più concreta di tante altre, ma nessuno ne ha parlato. È buona davvero, ma non fa immagine.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Cos’è Le Northwave Extreme RR sono il modello di punta della gamma dedicata al ciclismo su strada. Utilizzo Ciclismo amatoriale al massimo livello, gare amatoriali e professionistiche. Com’è fatto Il nome dice molto della destinazione di queste scarpe: come se non bastasse “Extreme”, in Northwave hanno pensato di aggiungere RR, declinando la sigla con un […]

L'articolo Northwave Extreme RR (Road Race) proviene da RED Live.

Dopo aver provato l’hoverboard DOC 6.5, sicuramente il più particolare fra i gingilli elettronici proposti da Nilox, abbiamo deciso di fare un passo indietro (nel senso di ardimento) e posare i piedi con un equilibrio più immediato su altri due prodotti legati alla mobilità elettrica: il monopattino DOC PRO e lo skateboard DOC Skate. DOC PRO […]

L'articolo Prova Nilox DOC Pro e Skate+ proviene da RED Live.

Una giornata molto particolare ci ha permesso di apprezzare il passato e il presente delle cabriolet marchiate DS. E abbiamo scoperto anche qualche analogia…

L'articolo DS: tra ieri e oggi proviene da RED Live.

“Come on, baby, light my fire, try to set the night on fire…” la musica è a tutto volume. L’accendo come un preriscaldamento che inizia a darmi la carica giusta. Questa canzone poi è un must; riesce a entrarmi nelle vene e accompagnare l’adrenalina verso l’alto. Direi che ne ho bisogno, visto che con la […]

L'articolo Prova Garmin Varia UT800, torcia e coraggio proviene da RED Live.

Essere la wagon più venduta in Europa dal 2014 è un primato di cui in Skoda vanno giustamente fieri. Eliminando stereotipi e status e con un pubblico che capisce il vero valore di quello che guida conquistare il successo per il marchio ceco non è stato difficile. Perché la sostanza c’è, ed è una sostanza […]

L'articolo Prova Skoda Octavia Wagon 2017 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana