Google+

Sfiducia a Sandro Bondi, vincerà il no con 315 voti

gennaio 26, 2011 Emanuele Boffi

Si voterà oggi alle 16. La mozione dovrebbe essere respinta con 315 voti contrari e 306 favorevoli. Molti assenti previsti tra le file di Pd, Fli, Udc e Mpa. Intanto, ricomincia la noiosa storia della casa di Montecarlo per slegare Fini da Casini e farlo dimettere da presidente della Camera, come disse lui stesso: «Se sarà provato, mi dimetterò». Guai anche in casa Pd: le idee di Veltroni vengono criticate dal responsabile economico del partito

Oggi si vota alla Camera alle 16.00 la mozione di sfiducia presentata dalle opposizioni per far dimettere il ministro dei Beni culturali Sandro Bondi. I numeri dicono che la mozione dovrebbe essere respinta. Alcuni parlamentari dell’Udc saranno, infatti, in Europa per partecipare al dibattito e poi votare giovedì contro le persecuzioni dei cristiani, altri (tra cui Pezzotta) sono malati.

Assenze anche nel Pd (Rossomando, Mogherini e Fedi), in Fli
(dove Luca Barbareschi, titubante se votare contro Bondi, è dato per assente “non giustificato”, mentre non ci saranno sicuramente Giulia Cosenza e la neomamma Giulia Bongiorno). Anche nell’Mpa si registrano malumori e pare che Ferdinando Latteri sia indeciso sul da farsi, così come Paolo Guzzanti, contrario «all’accanimento ad personam». Il pallottoliere dice dunque: 315 a 306 per la maggioranza.

Secondo voci di palazzo, Bondi poi si sentirebbe libero di lasciare il suo incarico
e tornare a fare il coordinatore del Pdl a tempo pieno. 

Torna alla ribalta la (noiosa) storia della casa di Montecarlo. Secondo i giornali di centrodestra – che hanno ricominciato a “picchiare” sul caso – sono in arrivo da Santa Lucia le carte che proverebbero che Giancarlo Tulliani, cognato di Fini, è il proprietario dell’immobile.

Così fosse, dicono nel Pdl, Giancarlo Fini dovrebbe dimettersi
(lo disse lui stesso: «Se sarà provato, mi dimetterò»). Chiara la strategia dei berlusconiani: colpire Fini per slegarlo da Casini e spostare l’attenzione mediatica dal caso Ruby al caso Montecarlo. 
In realtà, Fini dovrebbe dimettersi perché incapace di garantire una posizione super partes che il suo ruolo gli impone, non per questi presunti scandali immobiliari.



Una segnalazione. Oggi il Foglio pubblica un testo riservato firmato
dal responsabile economico del Pd, Stefano Fassina, che fa le pulci al recente discorso di Walter Veltroni al Lingotto. In esso, Fassina mette alla berlina le idee veltroniane in materia economica bollandole come inconsistenti. Interessante anche un passaggio contro «qualche autorevole quotidiano che è convinto di poter tornare ad eterodirigere il Pd» (leggi Repubblica).

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.

A Mandello del Lario sono attesi migliaia di appassionati del marchio, per un lungo weekend a base di divertimento, test e grandi anteprime

L'articolo Moto Guzzi Open House, 7-9 settembre 2018 proviene da RED Live.