Google+

E così a sfidarsi alle prossime elezioni saranno Grillo e Berlusconi

marzo 25, 2017 Pietrangelo Buttafuoco

I sondaggi segnalano la resurrezione del centrodestra e la vera sfida, dunque, sarà tra i due: un comico e un capo-comico. Un brigante e un brigante e mezzo

grillo-berlusconi-ansa

Pubblichiamo la rubrica di Pietrangelo Buttafuoco contenuta nel numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti)

A brigante, brigante e mezzo. Tolta di mezzo la sinistra, squagliata tra scissionisti e carrieristi, alle prossime elezioni – a sfidarsi – resteranno in due: Beppe Grillo e Silvio Berlusconi. I sondaggi segnalano la resurrezione del centrodestra e l’unica vera sfida elettorale, dunque, sarà quella tra i due: un comico e un capo-comico. Un brigante e un brigante e mezzo, a dirla senza malizia… E sempre nel buon nome della demograzia, questo lampadario di parola!

«La demograzia, questa parola fatata, questa parola di luce, questa parola alluminata, questo lampadario di parola… questa demograzia che dice… questi uomini con tanto di barba che parlano di questa demograzia… cos’è?» (Peppino De Filippo, “I casi sono due”)

Uno, Berlusconi, è l’usato sicuro. L’altro, Beppe Grillo, è lo spaventevole Pappagone che realizza la profezia di Lenin: mette a punto un programma di governo così perfetto da poterlo affidare anche a una cuoca. O perfino a Di Maio.

E sono peggio dei comunisti, dice Silvio dei CinqueStelle. Aumenta la povertà e aumentano i voti ai CinqueStelle, spiega allarmato Berlusconi. Le persone disperate votano chi promette la rivoluzione, votano contro l’establishment, votano i grillini ma Beppe Grillo – dice il Cavaliere al Giornale – non l’ho mai fatto lavorare a Mediaset perché voleva essere pagato in nero.

Quello, dice Grillo parlando del Cavaliere, ce l’ha coi comunisti perché lui, dentro di sé, è un comunista. Ed è allora una guerra tra comunisti quella di Berlusconi e Grillo. Per questo è sparita la sinistra. L’uno fa dell’altro un irriducibile nemico, ed è il rinfacciarsi reciproco dell’antico spavento: capaci di tutto, i comunisti, anche di mangiarsi i bambini.

A proposito di comunisti. Secondo voi, tra Beppe Grillo e Silvio Berlusconi, chi è quello che se li mangia i bambini? È sempre lì: o lì o là. È la sentenza di Giufà.

Testo tratto dalla rubrica “Olì Olà” in onda su La7 durante Faccia a faccia, domenica in prima serata

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

Sapete che il 60% delle V7 III, al momento dell’acquisto, sono richieste con almeno un accessorio montato (con prenza per quelli di ispirazione Scrambler o Dark)? Di più: per la sola V7 esistono a catalogo 200 parti speciali – fra queste ci sono ben 8 selle – mentre, se consideriamo tutti i modelli Moto Guzzi, […]

L'articolo Prova Moto Guzzi V7 III Rough, Milano e Carbon proviene da RED Live.

SCS, ovvero come ti rivoluziono il concetto di frizione. Anche MV Agusta debutta nel segmento delle trasmissioni “evolute” e lo fa con un sistema leggero e versatile. Sarà questo il futuro del cambio?

L'articolo Prova Mv Agusta Turismo Veloce Lusso SCS <br> addio frizione proviene da RED Live.

Il Biscione di Arese trova da sempre il suo habitat naturale tra i boschi del Nürburgring. È dal 1932 che le Alfa Romeo hanno un feeling particolare con i 20,832 chilometri di saliscendi dell’Inferno Verde tedesco, da quando cioè le Gran Premio Tipo B di Caracciola, Nuvolari e Borzacchini monopolizzarono un podio divenuto nel tempo […]

L'articolo Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio NRING proviene da RED Live.

I circa 21 km della Nordschleife percorsi dalla super SUV ceca in poco più di 9 minuti. Con una veterana dell'Inferno Verde al volante: Sabine Schmitz

L'articolo Skoda Kodiaq RS, la SUV a 7 posti più veloce del Nürburgring proviene da RED Live.

ECCO I MIGLIORI CASCHI DA BAMBINO La legge parla chiaro: fino al raggiungimento dei 5 anni di età, i bambini non possono essere trasportati su un mezzo a due ruote. C’è di più: oltre all’età, la piccola creatura deve avere le caratteristiche fisiche necessarie (deve arrivare con i piedi alle pedane) e soprattutto indossare attrezzatura […]

L'articolo I migliori caschi da bambino proviene da RED Live.