Google+

Seul teme di «essere attaccata dalla Corea del Nord dopo l’entrata in vigore delle nuove sanzioni Onu»

marzo 8, 2013 Leone Grotti

Dopo che le Nazioni Unite hanno approvato nuove sanzioni contro la Corea del Nord, il dittatore Kim Jong-un ha minacciato di attaccare l’America con testate nucleari.

«Non penso che il regime di Pyongyang voglia suicidarsi, ma come sicuramente sapranno, il suicidio è la diretta conseguenza di un attacco agli Stati Uniti». Ha risposto così il capo della Commissione per gli affari esteri del Senato americano Robert Menendez alle minacce tuonate da Kim Jong-un, dittatore della Corea del Nord: «Abbiamo il diritto di compiere un attacco nucleare preventivo contro i nostri aggressori», cioè gli Stati Uniti. Il mondo è abituato ai toni apocalittici dei dittatori comunisti, ma questa volta Kim Jong-un si è spinto oltre, affermando che i missili balistici intercontinentali nordcoreani sono già pronti. Pyongyang ha reagito così alla decisione presa dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite di imporre nuove pesanti sanzioni economiche alla Corea del Nord, per punirla del test nucleare condotto il mese scorso.

«MISSILI NUCLEARI SU WASHINGTON». «I nostri missili balistici intercontinentali e altri missili sono pronti, caricati con piccole e diversificate testate nucleari. Se premiamo il pulsante verranno lanciati su Washington, la roccaforte degli imperialisti americani, e il nido del male con i suoi seguaci brucerà in un mare di fuoco» ha riportato oggi un quotidiano nordcoreano le parole del viceministro della Difesa comunista.

VIOLATI PATTI DI NON AGGRESSIONE. Pyongyang, oltre alle minacce, ha reagito alle sanzioni violando i patti di non aggressione con la Corea del Sud stipulati negli anni ’70, cancellando la linea telefonica di emergenza diretta tra i governi sud e nordcoreano e chiudendo il principale confine di Panmunjom che si affaccia sulla Zona demilitarizzata condivisa con Seul al confine con la Corea del Sud. Seul ha risposto affermando che potrebbe tramutare le esercitazioni militari congiunte con gli Stati Uniti che si svolgeranno nei prossimi giorni in azioni di rappresaglia e che sono pronti a rispondere a ogni minaccia.

SEUL TEME UN ATTACCO. Pyongyang è solito aumentare i toni retorici e condurre test missilistici e nucleari per provocare la comunità internazionale e obbligarla a sedersi ad un tavolo, ottenendo poi aiuti alimentari di cui ha disperato bisogno. Questa volta, però, come riportato da Daily Nk, preoccupa che il paese comunista abbia portato vicina alla città portuale di Wonsan missili a corto e medio raggio. Secondo una fonte governativa sudcoreana «le continue minacce della Corea del Nord ci hanno dimostrato che loro potrebbero portare le provocazioni oltre test missilistici o nucleari. Non possiamo prevedere con sicurezza quando, ma siamo preoccupati perché riteniamo possibile una provocazione subito dopo l’entrata in vigore delle nuove sanzioni delle Nazioni Unite».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. carolus scrive:

    Il fallimento del comunismo in Corea del nord, così come nel resto del mondo, spinge il dittatore coreano a individuare nemici fuori dal suo Paese.
    E’ la mossa classica di chi non ha più niente da perdere, quindi le minacce sono credibili.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

COSA: BIKE FESTIVAL GARDA TRENTINO, quest’anno dura un giorno in più  DOVE E QUANDO: Riva del Garda, Trento, 28-30 aprire e 1° maggio Tra le più importanti rassegne outdoor del comparto ruote grasse il Bike Festival Garda Trentino quest’anno aggiunge un giorno in più al suo (sempre) ricco programma di iniziative. Eventi speciali, escursioni, gare, test, un […]

L'articolo RED Weekend 28-30 aprile e 1° maggio, idee per muoversi proviene da RED Live.

A volte ritornano. Oltretutto quando meno te lo aspetti. Dopo dodici anni di assenza dal panorama europeo, lo storico marchio inglese MG annuncia il rientro nel Vecchio Continente. Un’operazione che avrà inizio nel 2019 e che vedrà protagonista la cinese Saic, dal 2005 proprietaria del brand. Il successo con le spider negli Anni ‘60 La […]

L'articolo MG, il ritorno in Europa è in salsa cinese proviene da RED Live.

Prenderà il via dall’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola sabato 29 e domenica 30 aprile il Campionato monomarca MINI Challenge 2017, organizzato con il supporto di ACI Sport. Le sei tappe previste, da aprile a ottobre, si correranno sui più celebri circuiti italici e, chi non potrà partecipare o assistere, potrà godersi la visione in streaming su Dplay, la piattaforma on […]

L'articolo MINI Challenge, al via la nuova edizione proviene da RED Live.

Ci sono eventi che arrivano immediatamente ai fasti della cronaca e altri, non meno importanti, che vuoi per casualità, vuoi perché comunicati con meno forza, passano quasi sotto silenzio. Mentre il Salone di Shangai, tuttora in corso, celebra una miriade di modelli e versioni dedicati pressoché esclusivamente al mercato cinese, resta inspiegabilmente in secondo piano […]

L'articolo Jeep Yuntu: l’ora dell’ibrido plug-in proviene da RED Live.

LIVE I mega SUV americani restano un sogno per chi ama il genere: in Europa non ce ne sono molti ma oggi ci si può avvicinare grazie a Ford Edge. È l’ammiraglia dei SUV dell’ovale blu: con 4,81 metri di lunghezza (+ 30 centimetri rispetto alla Kuga) e la seduta a ben 70 centimetri da terra, domina il traffico. […]

L'articolo Prova Ford EDGE Sport 2.0 TdCi proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana