Google+

Sessantamila morti in Siria. E nessuna soluzione

gennaio 4, 2013 Redazione

È la cifra fornita dall’alto commissariato dell’Onu per i diritti umani. Una cifra «ben più alta di quanto ci aspettassimo»

Pubblichiamo un articolo tratto dall’Osservatore Romano

Sono oltre sessantamila i morti provocati da venti mesi del conflitto civile in Siria per il quale non s’intravede ancora una soluzione. La cifra in questione è stata fornita ieri dall’alto commissariato dell’Onu per i diritti umani, la cui responsabile, Navanethen Pillay ha parlato di dati sconvolgenti forniti da un’indagine condotta negli ultimi cinque mesi e ritenuta esaustiva. Pillay ha detto che si tratta di una cifra «ben più alta di quanto ci aspettassimo» e che rivede nettamente al rialzo l’ultimo bilancio, diffuso appena dopo Natale.

Lo studio, ha spiegato ancora Pillay, è riuscito ad incrociare informazioni provenienti da sette fonti diverse, permettendo di fissare a 59.648 il numero delle persone uccise nel periodo compreso tra il 15 marzo 2011 e il 30 novembre 2012. «Considerato che non c’è stata alcuna tregua dopo il 30 novembre, possiamo concludere che fino ad oggi sono rimaste uccise più di sessantamila persone», ha concluso  l’alto commissario.

Nella provincia centrale di Homs, teatro di una delle prime massicce offensive delle forze del presidente Bashir Al Assad, è stata accertata la morte di 12.560 persone. In quella di Damasco le vittime sono 10.862, in quella di Idlib 7.686, mentre sono 6.188 i morti nella provincia di Aleppo, 6.034 a Deraa, 5.080 ad Hama.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana