Google+

Se lo dice la ricerca c’è da crederci: la coppia sempre connessa prima o poi scoppia

aprile 23, 2013 Paola D'Antuono

Un professore dell’università di Oxford ha studiato 25mila coppie scoprendo che la condivisione continua può portare alla crisi matrimoniale

I social network hanno semplificato il nostro modo di comunicare. Gli amici s’invitano alle feste tramite Facebook, gli auguri di compleanno si fanno con Twitter, i regali si suggeriscono con Pinterest e magari si trovano con The Hunt. Tutto ruota attorno alla qualità e alle quantità delle nostre connessioni, matrimonio compreso. Che però potrebbe rischiare grosso, almeno secondo quanto emerso da una ricerca presentata alla Conferenza annuale della società britannica di psicologia dal professor Bernie Hogan, dell’università di Oxford.

SEMPRE INSIEME. Secondo il professore c’è una connessione tra la durata delle unioni matrimoniali e la frequenza dell’utilizzo di social network all’interno della coppia. Per capirlo, Hogan ha effettuato una ricerca a campione su quasi 25 mila coppie sposate che per parlare tra di loro utilizzavano circa dieci social media scoprendo che la condivisione totale, sia nella vita virtuale che in quella reale, è più spesso causa di tensioni e può portare addirittura alla rottura del legame. Non sarebbe quindi solo la gelosia per eventuali tradimenti a mettere in crisi il rapporto, ma spesso anche l’invasione della privacy e l’osservazione continua dei comportamenti del marito e della moglie può portare a logoranti discussioni. Meglio dunque mantenere un rapporto reale, preferendo una chiamata a un messaggio privato su Facebook, evitare domande costanti e magari spegnere tablet, pc e cellulari una volta arrivati a casa. E riscoprire quanto sia piacevole gustarsi una cena e chiacchierare senza uno schermo costantemente davanti al naso.

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ridisegnata nei dettagli e capace di offrire un allestimento più ricco, la Ford Ecosport sta riuscendo a ritagliarsi una fetta importante del mercato SUV. Il motore TDCi da 100 cv è il cuore giusto per lei? Scopriamolo in questa prova

L'articolo Prova Ford Ecosport 2018 <br> il bello della concretezza proviene da RED Live.

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

L'articolo Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio proviene da RED Live.

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.