Google+

Quali scuole paritarie non dovranno pagare l’Imu? Ecco come si calcola il costo medio per studente

luglio 4, 2014 Redazione

Il sottosegretario Toccafondi: «Soddisfatto perché si aiuta la sopravvivenza delle paritarie. Ma è un’ingiustizia che siano escluse quelle rette da onlus e cooperative sociali»

paritarie-scuola-costiCome vi abbiamo già raccontato, un decreto del Mef (ministero Economia e Finanze) ha stabilito quali scuole paritarie devono pagare l’Imu. Il parametro adottato è il costo medio per studente. Se le rette lo superano, le paritarie devono pagare l’Imu, altrimenti no.
Lo Stato italiano, dunque, ha calcolato, basandosi su dati Ocse, quanto spende ogni anno per ogni suo alunno e questi sono i risultati:

  • scuola dell’infanzia: 5.739,17 euro
  • scuola primaria: 6.634,15 euro
  • scuola media: 6.835,85 euro
  • scuola superiore: 6.914,31 euro

Le paritarie saranno esentato dal pagamento dell’Imu se il proprio corrispettivo medio è inferiore o uguale al costo medio per alunno. Il corrispettivo medio si calcola sommando il totale delle rette pagate dividendolo per il numero degli alunni.
Tutto ciò riguarda, però, solo le scuole paritarie non profit, cioè gestite da enti ecclesiastici o fondazioni. Quelle gestite da onlus o cooperative sociali sono escluse dal decreto del Mef. L’unica possibilità per loro è che il Comune le riconosca l’equiparazione a enti no profit.

L’INTERVISTA A TOCCAFONDI. Su Avvenire (da cui è tratta la tabella che vedete in pagina, i cui numeri si discostano da quelli del Mef perché calcolati sul bilancio dello Stato e non sui dati Ocse), oggi compare anche un’intervista al sottosegretario Gabriele Toccafondi il quale si dice soddisfatto per il «passo importante», che «sana una delle diverse disparità di trattamento all’interno dell’unico sistema scolastico nazionale. E poi sono soddisfatto perché questo passo permette di aiutare la sopravvivenza delle scuole paritarie». Tuttavia il sottosegretario non nasconde il fatto che ancora molto è da fare «verso una parità scolastica chiara e reale, come del resto è previsto nella Costituzione, abbandonando una parità che è ancora zoppa» (della stessa idea il ministro Stefania Giannini nell’intervista a Tempi).
Toccafondi è soddisfatto che il Mef «abbia percepito, attraverso le regole varate, che le scuole paritarie svolgono, al pari di quelle statali, un servizio pubblico», anche se definisce «un’ingiustizia» il fatto che siano state escluse le scuole rette da gestori Onlus o cooperative sociali».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi