Google+

Come si risolverà la questione quota 96? La risposta del ministro Giannini

luglio 5, 2014 Luigi Amicone

«La quota 96 è un problema biecamente economico». Ecco cosa ci ha detto il ministro nell’intervista su Tempi, che qui pubblichiamo non avendo trovato spazio sul settimanale

Ho letto su Tempi in edicola la vostra intervista a Stefania Giannini, ministro dell’Istruzione, università e ricerca. Visto che  siete molto in confidenza, potete farmi il favore di chiedere al ministro che ne è della promessa di risolvere la questione di Quota 96?
Brunella Rosano

Risponde Luigi Amicone. Nell’intervista, per esigenze di spazio, non compare il suo quesito, che, però, abbiamo comunque posto al ministro. Ecco la sua risposta: «La quota 96 è un problema biecamente economico. Elsa Fornero, un ministro di cui ho grande stima, per quel poco che l’ho conosciuta, ha firmato un riforma che contiene una parte veramente dura perché ha creato in alcuni settori della pubblica amministrazione i cosiddetti “esodati”. Nella scuola, ha prodotto un danno ancora più raffinato, perché i “quota 96” sono 4.000 insegnanti che avevano tutte le condizioni per andare in pensione. Mi permetto di dire che si tratta di una popolazione di insegnanti anziani, giustamente non più motivati a fare questo lavoro che richiede una certa energia. Dunque, si aveva la possibilità di assumere 4.000 giovani e questo non è avvenuto a causa della riforma della Fornero. Ora, però, e ne sto parlando anche con il ministro Poletti, noi dobbiamo trovare questi 120 milioni, che non sono tantissimi, ma non sono neppure quattro soldi, per chiudere questa ingiustizia e pensionare i quattromila. Da parte mia, l’impegno c’è tutto. Ci sono riuscita con le borse di medicina. Ora mi sto mettendo su quota 96 perché è una follia che non si trovino 100 e rotti milioni per risolvere un capitolo che, diciamolo pure, darebbe un doppio vantaggio: un vantaggio a chi esce e un vantaggio a chi assume».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. Giacomo scrive:

    Dall’alto del suo 0,70% parla parla parla. Ma sa di cosa parla? Ora propone le 36 ore, così saranno contenti tutti quei genitori che non sanno cosa vuol dire curare 180 quattordicenni con i loro problemi e le loro ansie, gli stessi genitori che, non certo durante i colloqui ma dopo, dicono che non lavoriamo abbastanza.
    Questi politicanti che saltellano da un problema all’altro facendo conferenze e proponendo illuminanti soluzioni, ci hanno preso in giro, ci prendono in giro e ci prenderanno in giro.
    Magari, per farlo, pagano anche un sotto-sotto-sotto-segretario perché risponda su Twitter…

  2. Marta scrive:

    Sono d’accordo con Giacomo. Politicanti, che di scuola sembrano non capire niente, fanno proposte assurde. Se gli insegnanti stanno a scuola 36 ore mi spiegate quando preparano le lezioni e correggono i compiti? Di notte? Aggiungo che ci sono insegnanti che già hanno un grande carico di lavoro e altri che non l’hanno. Vogliamo parlarne? Che si fa? Aumento di stipendio a chi ha tempo per stare a scuola e niente a chi già lavora sodo perchè ha avuto la brillante idea di laurearsi in Materie letterarie o Matematica ecc..? Prima di fare proposte cretine, chiedere agli addetti ai lavori, please!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana