Google+

Scola domani in Regione Lombardia, ma i grillini disertano per far sapere che esistono

febbraio 3, 2014 Redazione

L’Arcivescovo di Milano invitato al Pirellone per una lezione sul “nuovo umanesimo”. Polemici i 5 Stelle: «In uno Stato laico le istituzioni devono mantenere un profilo aconfessionale»

Non saranno in aula i consiglieri del Movimento 5 Stelle per assistere all’arrivo del arcivescovo di Milano Angelo Scola in Regione Lombardia, ma seguiranno la lezione del cardinale dai loro uffici, in protesta contro l’invito che il presidente dell’assemblea regionale Raffaele Cattaneo ha rivolto al porporato. Domani, Scola sarà al Pirellone per parlare di “nuovo Umanesimo” e sul futuro della Lombardia in un incontro che era previsto, inizialmente, per lo scorso dicembre, e che poi era slittato per gli impegni natalizi del cardinale. E, oggi come allora, i grillini eletti in consiglio regionale sono allineati sulla diserzione dell’incontro.

«LO SEGUIREMO DAI NOSTRI UFFICI». Le ragioni della loro assenza sono state spiegate da Stefano Buffagni, portavoce dei pentastellati, che ha spiegato che nella loro scelta non c’è mancanza di rispetto verso qualcuno, ma solo la protesta contro Cattaneo che «utilizza il Consiglio come se fosse il balcone di casa sua, invitando chi crede senza confrontarsi con i gruppi. Ascolteremo con grande interesse l’intervento del cardinale dai monitor dei nostri uffici del Pirellone». Cattaneo già a suo tempo aveva respinto l’accusa: l’idea di invitare Scola, spiegava a novembre, era stata fatta presente in precedenza all’Ufficio di Presidenza e ai capigruppo dei partiti, M5S compreso, ricevendo appoggio. Quanto all’invito, raccontava a tempi.it a novembre, era stato mosso dal desiderio di chiedere a una personalità religiosa e del suo valore intellettuale, «un contributo alla riflessione su come servire il bene comune». Ricordando che ad altre personalità culturali e religiose, a partire dal Dalai Lama, è stata concessa la possibilità di parlare in Regione senza che nessuno si lamentasse come stanno facendo ora i grillini.

SCUOLA E STATO. Se non altro, nelle ultime settimane si è aggiunto un fattore su cui fare polemica. Sono le parole che l’arcivescovo Scola il 22 gennaio scorso ha pronunciato durante un incontro con i rappresentanti delle scuole statali e paritarie della diocesi: «Lo Stato deve governare la scuola, ma non pretenda di gestirla». Frase che ai consiglieri del Movimento 5 Stelle non è piaciuta: «Sono parole che mostrano un chiaro spirito polemico verso l’articolo 33 della Costituzione che dice chiaramente che enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato». E rilancia Buffagni: «Se martedì il cardinale tornerà sul tema della scuola privata, solleveremo il nostro dissenso una volta rientrati in Aula». L’arrivo di Scola è previsto per le 10, accolto dal saluto di Cattaneo e seguito dagli interventi di Maroni e Ambrosoli. La lezione sul “nuovo Umanesimo” durerà all’incirca mezz’ora, dopodiché il cardinale saluterà consiglieri e dipendenti fuori dall’aula.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

9 Commenti

  1. VivalItalia scrive:

    E rilancia Buffagni: «Se martedì il cardinale tornerà sul tema della scuola privata, solleveremo il nostro dissenso una volta rientrati in Aula».

    Mamma che paura!! Da uno che per non confrontarsi se barrica in ufficio. …

  2. Laura scrive:

    Nessuno piangerà a lungo per la loro assenza !

  3. domenico b. scrive:

    se si assentassero completamente e per sempre non sarebbe neanche un male. Io ne conosco di grillini, ed hanno una cattiveria verso la Chiesa da far paura… Purtroppo conosco anche qualcuno che si dice Cristiano che ha votato per grillo, spero che legga questi articoli

  4. angelo scrive:

    Se in Regione avessero invitato qualche militante LGBT i grillini non avrebbero disertato.
    In nome della “laicità” !

  5. Francesco da Spino scrive:

    Parafrasando il bellissimo pezzo di Crozza sulle dimissioni di Cuperlo.”Non ci saranno i grillini ad ascoltare la lezione di Scola… E che cavolo se ne frega !

  6. Perché scrive:

    E il mio commento? Grazie 1000

  7. Bifocale scrive:

    Mi sfugge il motivo per il quale in uno Stato laico e non teocratico rappresentanti del clero debbano essere invitati a parlare in sedi istituzionali, nelle quali dovrebbe essere rappresentata l’Italia tutta, non solo quella cattolica e filoclericale. Chi vuole ascoltare le “lezioni” del cardinale puo’ farlo dove e quando vuole, senza alcuna limitazione della propria liberta’ di culto, le occasioni non mancano certo ma non sarebbe meglio se la Regione Lombardia spendesse le ore di lavoro dei consiglieri regionali per affrontare e risolvere i problemi dei cittadini invece di essere pagati (con soldi pubblici) per ascolare le prediche del potente cardinalone di turno?

  8. Francesco da Spino scrive:

    Invece a me non sfugge quanto sia meschino sparare su quegli uomini che parlano ancora di citta’ solidale e aperta al futuro ! E che sia anche un Cardinale non dovrebbe che farci sentire meno abbandonati alla follia di intellettuali da comiche.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana