Google+

Scholz: «Non è mai esistito un sistema di potere della Compagnia delle Opere»

gennaio 23, 2013 Bernhard Scholz

Dichiarazione del presidente: «Compagnia delle Opere non è un sistema inteso a favorire privilegi e guadagni illeciti. Siamo umanamente vicini alle persone sottoposte a provvedimenti restrittivi»

Riceviamo e pubblichiamo la dichiarazione del presidente di Compagnia delle Opere, Bernhard Scholz.

In relazione alle recenti indagini svolte dalla Magistratura milanese, che coinvolgono imprese associate a Cdo di Saronno, intendo ribadire che Compagnia delle Opere non è un sistema inteso a favorire privilegi e guadagni illeciti e nulla ha a che fare con la partecipazione dei propri associati a gare o bandi pubblici, per i quali non svolge alcuna attività di organizzazione o di rappresentanza.

Appare ingiusto e fuorviante il costante abbinamento di Compagnia delle Opere alle attività che vengono svolte da propri associati o dirigenti che, naturalmente, le svolgono a titolo personale e sono responsabili delle proprie azioni.

Come ho avuto modo di comunicare anche nella nostra ultima assemblea pubblica, non esiste e non è mai esistito un sistema di potere del quale Cdo farebbe parte. Una simile mentalità è totalmente estranea ai nostri scopi e all’educazione che abbiamo ricevuto.

È giusto che la Magistratura faccia il suo lavoro e ci auguriamo possa completarlo in tempi rapidi.

Siamo umanamente vicini alle persone sottoposte a provvedimenti restrittivi nella presente indagine e ci auguriamo possano dare presto tutti i chiarimenti necessari.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

5 Commenti

  1. Marco scrive:

    Gente, il problema non sono affatto i giudici. IL PROBLEMA SONO I GIORNALISTI, che girano le parole come vogliono per distorcere la realtá a loro comodo. Su questo i maestri assoluti sono quelli di Repubblica. Sanno benissimo a cosa dare risalto e a cosa non darlo. Sanno benissimo quando dire “Arrestato un ciellino” (identificando il movimento con un suo appartenente) e quando invece dire, genericamente e in secondo piano, “gente di un centro sociale aggredisce uno stand della lega”. Questo sì che grida vendetta.

  2. Michele scrive:

    I giudici sono parte del problema e neppure se ne accorgono. Basta con la malagiustizia di certi PM e certi GIP.

  3. pikassopablo scrive:

    Scholz: «Non è mai esistito un sistema di potere della Compagnia delle Opere»…sicuro? 😀

    • Stefano scrive:

      Che sciocco sono stato!
      Pensavo che per sapere cosa è la CdO fosse utile ascoltare il suo presidente, e invece un pikassopablo qualunque ne sa di più…

  4. ANGELA scrive:

    Credo che sia assurdo continuare a screditare la Magistratura!!! Si parla tanto di reati impuniti, ma quando si tratta di mettere sotto accusa il sistema politico e i suoi “collaboratori”, allora i Magistrati non sanno fare il loro lavoro!
    Bisogna uscire da questa logica garantista a tutti i costi, in quanto prima di arrivare alle inquisizioni e, non ultimo, agli arresti, un esercito di professionisti ha già sottoposto i soggetti a controlli incrociati per anni! E ce n’è per tutti: destra, sinistra, centro, la corruzione non conosce colore…
    Lasciamo lavorare i Carabinieri, Guardia di Finanza e soprattutto i Magistrati, che poi sono uno dei poteri dello Stato, seppure spesso la società pare dimenticarsene.
    Basta con le strumentalizzazioni politiche non appena si toccano gli intoccabili! O vogliamo continuare a depenalizzare i reati per risolvere la mala amministrazione di beni e soldi pubblici?

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana