Google+

Santorum e Romney, ennesimo testa a testa per le primarie repubblicane

marzo 12, 2012 Benedetta Frigerio

Sabato Rick Santorum ha preso più delegati del front runner Mitt Romney. Domani si vota in Alabama e Mississippi. Qui, però, rispunta Newt Gingrich a mettere i bastoni fra le ruote all’italoamericano. I sondaggi vedono i tre candidati vicinissimi.

La vittoria di Rick Santorum sabato scorso in Kansas era prevista. Ma nessun sondaggio aveva segnalato un così ampio margine di distanza fra lui e il front runner Mitt Romney. L’italoamericano, infatti, ha ottenuto il 51 per cento delle preferenze contro il 21 del mormone. Questo è il più ampio margine di distanza (30 per cento) raggiunto dai due dall’inizio delle primarie repubblicane. Non solo, Santorum ha vinto nei quattro distretti congressuali, aggiudicandosi ben 33 delegati e lasciandone soltanto 7 a Romney. Il che è significativo: conferma che gli evangelici (1/3 della popolazione) sono ormai tutti uniti nel supporto al candidato cattolico, visto come l’unico antidoto agli attacchi di Obama alla libertà americana e alla morale naturale. Per questo Santorum continua a correre, convinto di essere l’unica vera alternativa al presidente in carica. Come ha dichiarato sabato notte, dopo la vittoria: «A dicembre i media dicevano che solo un miracolo mi avrebbe permesso di arrivare a marzo. Ed eccomi qui. Io ai miracoli ci credo e combatterò fino in fondo per salvare l’America dalla iattura Obama, che sta distruggendo il Paese».

Sempre sabato sera si sono conclusi i caucus nel più piccolo stato del Wyoming dove invece il mormone era già avanti: ha preso 12 delegati, lasciandone 3 a Santorum. Così, anche le distanze per numero di delegati totali si sono accorciate. Romney ne ha 454, Santorum 217, Gingrich 107 e Paul 47.

Domani invece si voterà in Alabama (50 delegati) e Mississippi (40). Qui Santorum punta a vincere. In Alabama si prevede, però, un altro testa a testa. Perché non riguarda solo i due prescelti, ma anche il terzo candidato, dal profilo molto più vicino all’italo-americano che, infatti, gli aveva chiesto di abbandonare la corsa per unire le forze. I sondaggi del New York Times, che tengono conto di tutti quelli effettuati dagli istituti più importanti, vedono Romney davanti con il 30,8 per cento, Newt Gingrich dietro al 30,6 e Santorum terzo con il 29,5 delle preferenze.
In Mississippi, Stato fortemente conservatore, su cui Gingrich ha lavorato per mesi, Santorum spera, dopo i risultati in suo favore, che l’elettorato dell’ex speaker scelga di non disperdere i voti spostandosi su di lui. Per ora, però, Gingrich pare essere ancora davanti con il 33 per cento dei voti, mentre il mormone è al 32 e l’ex senatore al 27, 3. Se i candidati rimanessero così vicini potrebbero prendere un numero di delegati così simile da rimandare la scelta al turno di sabato prossimo in Missouri.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.