Google+

Sanremo, il terzo giorno «dell’incidente stradale più grande d’Italia»

febbraio 18, 2012 Paola D'Antuono

Gli ospiti interazionali bersagli preferiti dal social network. Che non risparmia battute a uno stanchissimo Morandi e a una puntata troppo lunga, anche per i fan, (e i detrattori) più incalliti. Tra cui @paoladant, che stasera ritorna per commentare con voi la quarta serata.

Continuare a rimanere sintonizzati sul Festival di Sanremo sta diventando sempre più difficile e a tratti imbarazzante. Meno male che quest’anno si ride in compagnia di illustri sconosciuti con cui raccontarsela su Twitter. Il social network, infatti, è sempre più l’unico motivo valido per vedere e per parlare della kermess dell’Ariston che durerà ancora due infinite serate.

Ieri sera, nella puntata numero tre, i cantanti in gara si sono esibiti in rivisitazioni di alcuni brani storici della tradizione canora italiana assieme a ospiti internazionali. E non tutti hanno fatto una bella figura. Regina incontrastata è stata Patti Smith, che ha duettato con i Marlene Kuntz in una versione strepitosa del successo della PFM, Impressioni di settembre. Per lei (quasi) nessuna critica dalla rete, anzi in molti hanno sottolineato come la sua performance fosse l’unica degna di essere vista e goduta appieno, @michelgiova, infatti, con il suo tweet: Patti non pugnette, è stato uno dei tweeters più citati. Azzeccatissimo anche il commento di David Di Tivoli: Dopo Patti Smith vedere Papaleo che fa la foca è come godersi a 300 all’ora una Ferrai ma poi schiantarsi. Impossibile non ritwittarlo.

Gli ospiti presenti sono stati presi di mira almeno quanto i nostri cantanti, anche a causa di alcuni duetti che a definirli “improbabili” si rischia di fargli un complimento. Hanno aperto le danze Shaggy e Chiara Civello. Il rapper, visibilmente ingrassato e anche un po’ fuori fase è stato l’assist perfetto per l’inizio della serata a suon di tweet. Il produttore Pier Paolo Peroni è di poche parole: Sanremo, sentito alla radio Shaggy rutta e una canta. Per Mello del Fatto Quotidiano: Chiara Civello sembra l’assistente sociale di Shaggy, mentre per Staniz: Dopo l’esibizione di shaggy i fiori di Sanremo hanno optato per una class action nei suoi confronti. Da precisare, per dovere di cronaca, che i tweet in questione sono i più gentili. La serata prosegue tra un commento del blogger Gianluca Neri: questo festival è affascinante quanto il sorriso di Pierdavide Carone, e @madeddoni che definisce Sanremo: l’incidente stradale più grande d’Italia.

Le esibizioni successive raccolgono sempre meno consensi: Johnny Palomba ha da ridire su Noa, che ha cantanto con Eugenio Finardi: Noa, la vita è bella ma me pare pure un po’ larga, Gianni Caniparoli definisce la scarpe di Goran Bregovic: sobrie come le cazzate di Celentano. Qualcuno ha notato l’esibizione un po’ sopra le righe di Macy Gray, che ha cantato con Loredana Bertè e Gigi D’Alessio: Ho temuto che, appena finita l’esibizione, Macy Gray tirasse fuori un accendino e tentasse di accendere il microfono. (Satira scadente). Il presentatore Gianni Morandi è evidentemente stanco e la sua voglia di scendere dal palco e andare a dormire gli provoca una serie di gaffe imperdibili, che raggiungono il culmine quando sul palco compare Josè Feliciano che, per la cronaca, è non vedente: Morandi che chiede a Feliciano “ma la sua chitarra dov’è?” vale tutte le serate di Sanremo, scrive Beppe Beppetti. Nemmeno la modella Ivana è esule dalle critiche, nonostante la sua presenza sia davvero brevissima: Ogni volta che Ivanka legge il gobbo, un autore muore (@demetradossi).

Il super ospite della serata è Federica Pellegrini. La speaker di radio Deejay, Sarah Jane ha un’intuizione qualche ora prima della sua comparsa: stasera l’ospite femminile di Sanremo è Federica Pellegrini che, per non sfigurare davanti a Belen, farà vedere come si nuota a farfalla! E mentre Marco Gabellini si chiede giustamente come mai a Sanremo quest’anno non ci sono i Tazenda?, la serata scivola poco agevolmente verso il finale. Chi scrive ha abbandonato la tv (o meglio ci si è addormentata davanti) verso la mezzanotte. Ci pensa Nano Alto a ricordare a me agli altri pavidi che si sono ritirati in anticipo che mancava ancora moltissimo: Ah però, puntata agile, pensavo finisse all’alba invece è solo l’una e venticinque di notte. Il che non fa ben sperare per la diretta di stasera: mi raccomando, tutti uniti e tecnici con @paoladant. E che Morandi ci aiuti a rimanere svegli.

Twitter: @paoladant

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana