Google+

Salvate il mercenario Capello dal moralismo nerazzurro

giugno 23, 2017 Fred Perri

La rivolta, a tutte le latitudini, dall’Italia a Dubai dove sverna Walter Zenga. «Ohi cinesi, l’Inter ora è vostra, come potete tollerare tutto ciò?».

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – Avrei dovuto parlare di Donnarumma? Mah, compagni amici e bastardi di ogni genere e grado, sapete come la penso. Non sopporto le bandiere (nel calcio), né chi le agita inebriandosi di valori che sanno di fritto stantìo, di finto. Meglio i mercenari, purché facciano bene il proprio lavoro.

A proposito di questi, è tornato in pista Fabio Capello facendosi ricoprire d’oro dai cinesi di Suning, gli stessi dell’Inter. Nel suo staff molti combattenti e reduci, tra cui Zambrotta «con cui abbiamo vinto due scudetti sul campo alla Juve». Gli interisti e i moralisti in servizio permanente effettivo (spesso coincidono) si sono rivoltati, a tutte le latitudini, dall’Italia a Dubai dove sverna Walter Zenga. «Ohi cinesi, ma avete sentito Capello? L’Inter ora è vostra, come potete tollerare tutto ciò?».

Ora, a parte che i cinesi mi paiono tipi pragmatici che neanche a casa loro se la menano tanto con il passato con Mao, la Lunga Marcia e il Fiume Giallo, come facciamo noi con le Cinque Giornate, il Piave, il 25 aprile, è bene chiarire un fatto. Spesso, anche per casi giudiziari più clamorosi di quello che riguardò la Juventus nel 2006, sento dire «le sentenze si rispettano». Una frase ad minchiam (copyright professor Scoglio). Le sentenze si scontano, ma non si accettano né si rispettano se uno pensa che siano errate. Io posso continuare a proclamarmi innocente, se lo sono e anche se non lo sono, perché la libertà di espressione non è stata ancora cancellata.

Riguardo al biennio 2004/2006, poi – e lo direi anche se ci fossero di mezzo Frosinone e Benevento – se avessi faticato, allenandomi e giocando, per due anni, di quelle vittorie direi: me le avete tolte, ma sono mie.

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Una Chevrolet così potente non la si era mai vista. Del resto, mai una Corvette di serie si era spinta tanto in là. La nuova ZR1 promette di scrivere un inedito capitolo della storia della Casa americana. Attesa sul mercato dalla primavera del 2018, la sportiva a stelle e strisce vede il V8 6.2 sovralimentato […]

L'articolo Chevrolet Corvette ZR1 2018: lo show dei record proviene da RED Live.

Il Ciclocross moderno ha poco a che vedere con ciò a cui eravamo abituati: percorsi più tecnici e veloci hanno portato a un cambiamento nelle attitudini dei biker, che devono essere assecondate da biciclette altrettanto evolute. Canyon ha progettato la nuova Inflite CF SLX con in mente proprio queste rinnovate esigenze e l’ha dotata di […]

L'articolo Canyon Inflite CF SLX proviene da RED Live.

Anche se ottima ventilazione, aerazione, visiera amovibile e comfort sono aspetti molto importanti in un casco da bici, la differenza reale la fa la capacità di proteggere… Bontrager ha scelto di affidare la nostra sicurezza alle mani, o meglio, alla tecnologia di MIPS, dotando il nuovo Quantum del MIPS Brain Protection System, che a oggi rappresenta […]

L'articolo Bontrager Quantum MIPS, nuova sicurezza proviene da RED Live.

In questo momento storico, l’immagine che identifica maggiormente la californiana Tesla è quella della dea Shiva che, facendo roteare le otto braccia di cui è dotata, elargisce schiaffi a destra e a manca a tutti i brand concorrenti. Il costruttore americano, parallelamente all’unveiling della straordinaria supercar elettrica Roadster, accreditata di 10.000 Nm di coppia e […]

L'articolo Tesla Semi Truck: il camion elettrico è una belva proviene da RED Live.

L’alternativa alle note Lotus 3-Eleven, KTM X-Bow e Radical SR8 è italiana. E costa (almeno) 200.000 euro. Forte di una lunghissima esperienza nelle competizioni, la parmense Dallara Automobili, specializzata in telai e vetture da pista, ha presentato il primo modello targato della propria storia. Una vettura, non a caso denominata “Stradale”, nata quale barchetta estrema, […]

L'articolo Dallara Stradale: la prima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download