Google+

Romney ha bisogno di Santorum per conquistare la Casa Bianca

aprile 15, 2012 Benedetta Frigerio

Dopo l’uscita di scena del candidato conservatore, il miliardario repubblicano deve studiare con cura le prossime mosse per ottenere il consenso della base, senza perdere l’appoggio centrista. Una soluzione potrebbe essere la promessa di un posto rilevante per l’ex sfidante cattolico, che però punta alle elezioni del 2016.

«Rick Santorum è stato l’ultimo e il migliore sogno dei cristiani conservatori che si opponevano a Mitt Romney», titolava il New York Times il giorno dopo l’abbandono della corsa alle primarie repubblicane del candidato cattolico Santorum. La base del partito, quella più militante, è rappresentata proprio dall’elettorato cristiano evangelico e si è mobilitata come non mai, scoprendo l’esistenza di un candidato credibile e perfetto a rappresentare le proprie istanze. Santorum, infatti, nonostante la crisi economica, ha avuto il coraggio di puntare tutta la corsa sulla necessità della riscossa morale americana, considerando la crescita finanziaria come una sua conseguenza. L’establishment invece ha sostenuto e sostiene il front runner Mitt Romney, che sta sfidando Obama sul piano meramente economico. La linea scelta dal partito repubblicano resta quella della moderazione, per cercare di riconquistare il voto degli indipendenti e dei centristi che nel 2008 votarono Obama.

Ma ora che la base repubblicana ha mostrato un volto fortemente conservatore, capace di infiammarsi più per le questioni antropologiche che per quelle economiche, bisognerà vedere se Romney sarà disposto a giocare con maggior forza la sua opposizione all’aborto, ai matrimoni omosessuali e alla libera educazione. Gli evangelici, che per la prima volta si sono mossi a sostegno di un candidato cattolico, hanno già dichiarato che, pur di battere Obama, sono disposti ad appoggiare lo sfidante mormone. Ma non tutti sono così convinti. Il presidente del Family Research Council, un importante gruppo di pressione cristiano, ha dichiarato che Romney dovrà «dimostrare un solido e genuino interessamento per i valori» e come Santorum mostrare la relazione «tra prosperità finanziaria e integrità morale» e «l’indivisibilità di famiglia ed economia».

Gli evangelici sanno che Romney condivide la visione conservatrice, come ha già dimostrato durante la prima fase della campagna. Il Tea Party, inoltre, ha molto a cuore la battaglia economica basata sull’interventismo statale minimo, bandiera del candidato mormone. Restano da convincere i colletti blu, la classe operaia repubblicana che fatica a vedersi rappresentata da un imprenditore milionario. Ad aiutare Romney potrebbe essere la promessa di dare un posto di rilievo allo stesso Santorum. Qualcuno parla della vicepresidenza, ma nulla di certo è ancora trapelato. Anche perché Santorum potrebbe decidere di mantenere un ruolo all’interno del partito per ripresentarsi nel 2016.

Twitter: @frigeriobenedet

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana