Google+

Rodotà, il candidato di Grillo che porta in tasca come un rosario il testamento biologico

aprile 17, 2013 Luigi Amicone

Giurista, di sinistra, giro Scalfari, paladino dei “diritti civili”. Grande sostenitore dell’eutanasia non ebbe dubbi sul caso Englaro.

Giurista, docente universitario, opinionista di Repubblica, Stefano Rodotà è soprattutto un politico. E di antichissima data. Iniziò il suo lungo corso di parlamentare nel 1979, eletto nelle liste Pci, alla comoda voce di “indipendente”. E proseguì poi negli anni Ottanta, eletto nelle file del Pci-Pds per quattro legislature consecutive. L’ultima delle quali trascorsa in parlamento europeo. Intellettuale organico alla sinistra (ascendente Scalfari), beneficiario di cariche di lusso (Autorità garante per la privacy e presidenze di fondazioni varie), Rodotà si vanta di portare sempre con sé (“in tasca”) il famoso “testamento biologico”.

E una particolare sensibilità alla “morte dignitosa” ha caratterizzato negli ultimi anni l’impegno politico e pubblicistico del candidato di Beppe Grillo alla Presidenza della Repubblica. Memorabile fu il suo sostegno a Beppino Englaro nei giorni in cui si levarono critiche e polemiche per la pervicacia con cui egli chiese e ottenne da un tribunale la sentenza che autorizzò una clinica friulana a condurre a morte – per fame e per sete – una donna disabile.

Rodotà non ebbe dubbi, in quella circostanza: «La cultura della morte sarebbe interpretata dal padre di Eluana Englaro? O non c’è, invece, in questo sforzo di 17 anni l’amore di un padre che deve vedere la figlia in un modo drammatico? Morire con dignità non è forse uno dei diritti fondamentali della persona?». Più contorte furono le spigolature rodotiane per dimostrare, Carta alla mano, che Berlusconi era il solito sovvertitore del “dettato costituzionale” quando all’ultimo minuto il suo governo tentò di aggirare con un decreto le sentenze del tribunale di Milano e salvare così la vita di Eluana. Come è noto, Napolitano dette ragione ai Rodotà, non controfirmò il decreto ed Eluana si spense nel commosso silenzio del costituzionalismo italiano.

Adesso si dice che questo nobile paladino dei “diritti civili” potrebbe addirittura rischiare di diventare Capo dello Stato infilandosi tra le crepe del Pd e convogliando sul suo nome i contestatori di sinistra e di destra della linea che vorrebbe portare al Quirinale Giuliano Amato o Franco marini. In effetti, un Presidente della Repubblica che porta in tasca come rosario il biotestamento ed è socio onorario di “Libera uscita”, associazione pro eutanasia, farebbe fare all’Italia un bel passo avanti.

In effetti, come recita l’ultimo comunicato di Libera Uscita, se «la Federazione europea per il diritto di morire con dignità ha approvato la nostra proposta di programma per l’XI Meeting europeo che si svolgerà a Roma dal 14 al 16 giugno», nulla vieterebbe al socio onorario e, qualora  grillini e franchi tiratori di destra e manca gli tirassero la volata, Presidente della Repubblica, di rappresentare il popolo italiano presso l’adunata europea dei sostenitori della “buona morte”. Il che, indubbiamente, farebbe dell’Italia un paese più emancipato ed europeo. E allegro come Stefano Rodotà.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Hughes says:

    Rodotà farebbe fare all’Italia un bel passo in avanti…verso il baratro!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.

A Mandello del Lario sono attesi migliaia di appassionati del marchio, per un lungo weekend a base di divertimento, test e grandi anteprime

L'articolo Moto Guzzi Open House, 7-9 settembre 2018 proviene da RED Live.

Dettagli scuri e connettività Android Auto ed Apple CarPlay per la piccola del Leone un po' speciale

L'articolo Peugeot 208 Black Line, edizione limitata in salsa dark proviene da RED Live.