Google+

Anche le rockstar sanno come farsi odiare

giugno 7, 2013 Elisabetta Longo

Qualche tempo fa l’edizione italiana di Rolling Stone pubblicò la classifica dei comportamenti più odiosi del pubblico da concerto. Ora torna con la top ten degli atteggiamenti peggiori dall’altra parte delle transenne, quella delle rockstar. Una delle abitudini da medaglia d’oro del fastidio è arrivare in ritardo. Il pubblico è lì accalcato da ore, sotto […]

Qualche tempo fa l’edizione italiana di Rolling Stone pubblicò la classifica dei comportamenti più odiosi del pubblico da concerto. Ora torna con la top ten degli atteggiamenti peggiori dall’altra parte delle transenne, quella delle rockstar. Una delle abitudini da medaglia d’oro del fastidio è arrivare in ritardo. Il pubblico è lì accalcato da ore, sotto sole cocente o intemperie di vario genere, ad aspettare che sua signoria sia palesi.

REUNION RAPPEZZATE. Al secondo posto c’è la mania delle reunion. Già di per sé patetiche, raggiungono il culmine quando il gruppo ha dei pezzi mancanti. Axl Rose guida la fila, con il suo voler continuare a portare in giro i Guns n’ Roses pur essendo rimasto l’unico pezzo originario della band. Al terzo posto, seppur obbligatorio, c’è il fatto di suonare tutto il nuovo album, che il pubblico ancora non conosce a memoria. Cosa c’è di più frustrante di non poter cantare a squarciagola? Peggio è, per risparmiare tempo, fare un mega mix di tutti i più grandi successi, riducendo così le canzoni del cuore di molti a 30 secondi.

SETLIST MONOTONA. La scaletta sempre uguale in ogni tappa del tour può diventare noiosa. Ormai con i social è possibile conoscere i titoli di tutte le canzoni che verranno eseguite, ma un minimo di sorpresa non guasta. Chiunque abbia più di due album all’attivo è pregato di effettuare variazioni e di non continuare ad alzare il prezzo dei biglietti, il decimo fastidiosissimo comportamento da rockstar in tour con le multinazionali.

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana