Google+

Robin Hood non rubava ai ricchi per dare ai poveri, ma era un semplice soldato

marzo 12, 2013 Elisabetta Longo

Secondo recenti studi il celbre arciere non sarebbe altro che un soldato che combatteva contro i francesi. Per altri un combattente gallese o un conte caduto in disgrazia

Robin Hood è forse una delle figure leggendarie della storia inglese. Difensore dei deboli per antonomasia, ladro senza scrupoli ma solo per donare ai poveri, rubacuori di donzelle, sapiente arciere. Difficile parlare male di uno così, ma il mistero sul quale fosse la sua reale identità continua.

SOLDATO O EROE? La leggenda vuole che operasse nella zona di Nottingham, precisamente nella foresta di Sherwood, ma oggi lo storico Sean McGlynn dà una sua interpretazione che poco ha a che fare con la bontà d’animo. Pare che il benefattore altro non fosse che William di Kensham, un guerrigliero che conduceva le truppe inglesi contro le forze francesi del principe Luigi, che cercò di invadere l’Inghilterra nel 1216. Secondo lo storico William guidava un gruppo di arcieri che, per ben 18 mesi, fronteggiarono l’assalto dei nemici. Si trattava quindi di «un combattente e un fuorilegge nei confronti del nuovo dominio che si stava instaurando». E operava a a Nottingham perché quartier generale dell’esercito inglese.

IPOTESI E FILM. Nel 2006 un altro storico, Stephen Lawhead, aveva stabilito che Robin non fosse un paladino della libertà, ma un combattente gallese che si batteva per l’indipendenza della sua terra, e che non avesse mai messo piede a Nottingham. Molti credono che fosse il conte di Loxley che, privato delle sue terre e ridotto in povertà, lottasse alla ricerca di un riscatto.
Il cinema non ha mai aspettato la storia e ha continuato in questi anni a dedicare numerose pellicole al celebre eroe. Tante infatti sono state le sue interpretazioni, dal celebre film con Kevin Costner, alla versione commedia “Robin Hood, un eroe in calzamaglia”, all’ultima con Russel Crowe agguerrito protagonista. Ora arriva in tv “Arrow”, una serie in cui il supereroe al centro usa arco e frecce per ripulire le strade di un’ipotetica cittadina criminale.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. ragnar scrive:

    18216? cos’è? l’anno in cui arriveranno i Maya Galattici profetizzati da Giacobbo?

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nel mondo delle supercar c’è grande fermento per l’imminente debutto della Aston Martin Valkyrie e della Mercedes-AMG Project One, “parenti strette” delle vetture da Formula 1. Auto che, però, vuoi per il frazionamento dei propulsori, vuoi per alcune soluzioni telaistiche, non attingono tanto profondamente quanto affermato nei proclami alla tecnologia delle monoposto. Diversamente da quanto […]

L'articolo Ferrari F50: la Formula 1 sono io proviene da RED Live.

Ha riconquistato ciò che un tempo era già suo. La Honda Civic Type R di nuova generazione è tornata al Nürburgring, riprendendosi il record per le vetture a trazione anteriore. Del resto, quello che altri chiamano “l’Inferno verde”, vale a dire la mitica Nordschleife – in tedesco l’anello nord – pista di 20,8 km entrata […]

L'articolo Honda Civic Type R MY17: Regina del Ring proviene da RED Live.

Cittadino, fuoristradista, “agonista”, pratico o “alieno”. Cinque modi d’essere automobilista. Cinque modi d’interpretare SUV e crossover. Ecco 20 modelli che soddisfano ogni gusto e desiderio.

L'articolo SUV e crossover compatte: ecco le migliori 25 proviene da RED Live.

Ebbene sì, è accaduto. Anche il Giaguaro si è spuntato le unghie ed è sceso a compromessi con il downsizing. La rinnovata sportiva F-Type, disponibile in configurazione sia Coupé sia Convertible, verrà dotata di un “piccolo” 4 cilindri 2.0 turbo da 300 cv, destinato ad affiancare i confermati V6 e V8 Supercharged. Turbina twin-scroll Pietra […]

L'articolo Jaguar F-Type 2.0T: la prima volta del 4 cilindri proviene da RED Live.

In mezzo a tante amenità con gli occhi a mandorla, al Salone di Shanghai si possono ammirare anche alcune autentiche perle. Tra queste merita una menzione speciale l’Aston Martin Vantage S Great Britain Edition, una serie speciale tirata in soli cinque esemplari destinati proprio al mercato cinese. Ciascuno sarà venduto a 236.000 sterline, pari a […]

L'articolo Aston Martin Vantage S Great Britain Edition proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana