Google+

Rimini intitola una rotonda a don Giussani per la sua «grandezza»: «Era un dovere non rinviabile»

agosto 24, 2014 Leone Grotti

La cerimonia di stamattina, in concomitanza con l’apertura della XXXV edizione del Meeting, è stata voluta da cinque ex sindaci di sinistra di Rimini

rimini-rotonda-giussani-cl1Il Comune di Rimini ha intitolato oggi, dopo un percorso un po’ travagliato, la rotonda davanti all’ex Fiera a don Luigi Giussani, fondatore del movimento di Comunione e Liberazione. La cerimonia, cominciata alle 9 di mattina, si è tenuta in concomitanza con l’apertura della XXXV edizione del Meeting. «Ricordare don Giussani anche solo con un piccolo gesto», ha dichiarato Giuseppe Chicchi, uno dei cinque ex sindaci di sinistra di Rimini ad avere promosso l’iniziativa, «era un dovere non rinviabile per una città libera, laica e colta come Rimini intende essere».

rimini-rotonda-giussani-cl2«LA GRANDEZZA DI GIUSSANI». L’assessore ai Servizi generali Irina Imola, che ha scoperto la targa, ha ricordato «la grandezza di don Giussani quale “seme e acqua” di quel germoglio chiamato Meeting per l’Amicizia tra i popoli, cresciuto a pianta rigogliosa e forte». Elogiando la manifestazione culturale e negando «l’ostracismo» delle istituzioni, ha affermato che «il Meeting ha una strettissima relazione ricambiata con la città perché il Meeting ha senso, sono sicura, proprio perché è a Rimini e solo a Rimini».

meeting-rimini-2014I SINDACI ROSSI. La targa, benedetta dal vescovo Lambiasi, è stata scoperta, oltre che dall’assessore, anche dai cinque ex sindaci promotori: Zeno Zaffagnini, Massimo Conti, Marco Moretti, Giuseppe Chicchi e Alberto Ravaioli. Per il movimento di Cl era presente Andrea Simoncini, del Consiglio di presidenza. Chicchi, in particolare, aveva affermato in precedenza: «Non ho conosciuto don Giussani. Ho ascoltato però la sua voce attraverso amici, talvolta avversari politici, che, pur conoscendo la mia laicità, non di rado mi fornivano informazioni e testi scritti del loro padre spirituale. Ho conosciuto il Meeting, le sue molte opere e ciò che hanno significato per la nostra città: ribalta internazionale, ospiti straordinari, movimento di giovani, confronto culturale».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Pier says:

    Quando penso ai chilometri di cavi elettrici che ho steso tra gli alberi dei padiglioni esterni nei vari Meeting della fiera vecchia, e ora passando davanti a quel vuoto mi si stringeva sempre il cuore.. ma adesso che hanno dato a quello spazio il nome di mio Padre, il cuore mi si spalanca!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.