Google+

Rilancio dell’economia: ecco i cinque punti della “frustata” del governo

febbraio 8, 2011 Emanuele Boffi

Per alzare il Pil del 3-4%, domani il Consiglio dei ministri darà avvio al Piano nazionale per la crescita: riforma degli art. 41, 97 e 118 della Costituzione, rilancio del Piano casa, piano per il Sud, riordino degli enti che promuovono l’Italia sui mercati internazionali e semplificazione dell’accesso agli incentivi alle imprese

Domani il Consiglio dei ministri darà avvio al Piano nazionale per la crescita. Ecco i provvedimenti all’ordine del giorno:

1) Riforma della Costituzione negli articoli 41 (libertà di impresa), 97 (amministrazione pubblica) e 118 (rapporti tra centro e periferia). L’articolo 41 recita: «L’iniziativa economica privata è libera. Non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana. La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l’attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali». Il governo ritiene che il secondo e il terzo comma, di fatto, limitino il principio enunciato nell’apertura dell’articolo. Di qui la volontà di modificarlo secondo il principio liberale secondo cui «è lecito tutto ciò che non è espressamente vietato».

2) Rilancio del Piano casa. Onde evitare gli impedimenti che Regioni e Comuni hanno posto alla sua attuazione, il Governo incontrerà gli enti locali.

3) Piano per il Sud, con cui il centrodestra intende sbloccare i fondi strutturali stanziati dall’Unione Europea, finora sottoutilizzati (secondo un recente studio della Uil, il nostro Meridione ha speso solo 3,9 miliardi dei 47 disponibili). Sgravi fiscali sono previsti per chi vuole dare avvio a nuove imprese. Continua l’iter per la Banca del Sud.

4) Riordino di tutti quegli enti (come l’Ice, Istituto commercio estero) che si occupano della promozione dell’Italia sui mercati internazionali.

5) Semplificazione e riordino dell’accesso agli incentivi alle imprese, che ammontano a 60 miliardi di euro, ma sono articolati in 88 diversi interventi nazionali, regolati da 30 leggi. A questi si aggiungono un labirinto di 1.400 interventi regionali. Si punta a semplificare il quadro, con una sola “cassetta degli attrezzi”, dalla quale attingere le norme e gli strumenti più adeguati.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.