Google+

30 milioni subito più 250 mila euro al giorno. Tanto ci costa il disastro della spazzatura campana

giugno 21, 2013 Redazione

L’Italia paga un conto salato per la cronica e irrisolta situazione della regione. E il futuro è nero: ritardi sugli inceneritori e differenziata al lumicino (con gran scorno di De Magistris)

256.819 euro al dì. È questa la cifra che l’Italia dovrà pagare per ogni giorno di ritardo successivo alla condanna della Corte di Giustizia europea. Stiamo parlando dell’emergenza rifiuti campana. Il commissario europeo dell’ambiente, Janez Potocnik, ha detto che l’Italia sarà deferita sarà deferita davanti ai giudici della Corte per il «prolungato inadempimento in materia di gestione dei rifiuti». Quindi, se la Corte accetterà il deferimento, da quel giorno il nostro paese dovrà pagare la suddetta ammenda per ogni giorno di ritardo.
Ma il conto, in realtà, è ancora più salato perché il nostro paese deve sborsare subito 30 milioni per le violazioni passate.

DOVE SONO GLI INCENERITORI? La storiaccia si prolunga da diversi anni. La prima sentenza di condanna contro l’Italia è del 2008. Nel 2010, come ricordato da Potocnik, la Corte aveva richiamato l’Italia che ha tentato di adeguarsi nel gennaio 2012 adottando un nuovo piano di gestione dei rifiuti. A giugno abbiamo presentato un programma di misure per gestire il problema fino al 2016, quando dovrebbero (il condizionale è d’obbligo visti i ritardi) entrare in funzione nuovi impianti di trattamento.
Se questi, come probabile, non saranno ultimati, sarà un disastro. Anche perché, come ha rilevato la Corte, ci sono ancora in giro sparsi per la Campania «sei milioni di tonnellate di rifiuti imballati e stoccati, in attesa di un incenerito che deve essere ancora costruito».
Irrisori i progressi nella raccolta differenziata: a Napoli, il centro che produce la maggiore quantità di rifiuti, non si arriva nemmeno al 20 per cento. Il sindaco de Magistris aveva promesso che entro la fine del 2011 sarebbe arrivata al 70.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. francesco taddei scrive:

    ho cambiato idea: facciamo le tre macroregioni e ognuno si paga i casini suoi.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Non è la prima volta che BMW utilizza la dicitura Rallye per la sua GS: accadde già nel 2013, quando fu una vistosa versione Rallye con telaio rosso e colori Motorsport a celebrare l’uscita di scena del motore ad aria. Ora la dicitura torna in auge sulla BMW R 1200 GS Rallye, che per la […]

L'articolo Prova BMW R 1200 GS Rallye 2017 proviene da RED Live.

COSA: BIKE FESTIVAL GARDA TRENTINO, quest’anno dura un giorno in più  DOVE E QUANDO: Riva del Garda, Trento, 28-30 aprire e 1° maggio Tra le più importanti rassegne outdoor del comparto ruote grasse il Bike Festival Garda Trentino quest’anno aggiunge un giorno in più al suo (sempre) ricco programma di iniziative. Eventi speciali, escursioni, gare, test, un […]

L'articolo RED Weekend 28-30 aprile e 1° maggio, idee per muoversi proviene da RED Live.

A volte ritornano. Oltretutto quando meno te lo aspetti. Dopo dodici anni di assenza dal panorama europeo, lo storico marchio inglese MG annuncia il rientro nel Vecchio Continente. Un’operazione che avrà inizio nel 2019 e che vedrà protagonista la cinese Saic, dal 2005 proprietaria del brand. Il successo con le spider negli Anni ‘60 La […]

L'articolo MG, il ritorno in Europa è in salsa cinese proviene da RED Live.

Il marchio Seat ha la sportività incisa in modo indelebile nel proprio DNA. Un’inclinazione caratteriale impossibile da nascondere persino quando a Martorell hanno a che fare con una SUV. Ecco allora che la Ateca, la prima sport utility della storia della Casa spagnola, beneficia della versione FR (Formula Racing), sinora riservata alle “cugine” Ibiza e […]

L'articolo Seat Ateca FR: il SUV ha un’anima sportiva proviene da RED Live.

Prenderà il via dall’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola sabato 29 e domenica 30 aprile il Campionato monomarca MINI Challenge 2017, organizzato con il supporto di ACI Sport. Le sei tappe previste, da aprile a ottobre, si correranno sui più celebri circuiti italici e, chi non potrà partecipare o assistere, potrà godersi la visione in streaming su Dplay, la piattaforma on […]

L'articolo MINI Challenge, al via la nuova edizione proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana