Google+

30 milioni subito più 250 mila euro al giorno. Tanto ci costa il disastro della spazzatura campana

giugno 21, 2013 Redazione

L’Italia paga un conto salato per la cronica e irrisolta situazione della regione. E il futuro è nero: ritardi sugli inceneritori e differenziata al lumicino (con gran scorno di De Magistris)

256.819 euro al dì. È questa la cifra che l’Italia dovrà pagare per ogni giorno di ritardo successivo alla condanna della Corte di Giustizia europea. Stiamo parlando dell’emergenza rifiuti campana. Il commissario europeo dell’ambiente, Janez Potocnik, ha detto che l’Italia sarà deferita sarà deferita davanti ai giudici della Corte per il «prolungato inadempimento in materia di gestione dei rifiuti». Quindi, se la Corte accetterà il deferimento, da quel giorno il nostro paese dovrà pagare la suddetta ammenda per ogni giorno di ritardo.
Ma il conto, in realtà, è ancora più salato perché il nostro paese deve sborsare subito 30 milioni per le violazioni passate.

DOVE SONO GLI INCENERITORI? La storiaccia si prolunga da diversi anni. La prima sentenza di condanna contro l’Italia è del 2008. Nel 2010, come ricordato da Potocnik, la Corte aveva richiamato l’Italia che ha tentato di adeguarsi nel gennaio 2012 adottando un nuovo piano di gestione dei rifiuti. A giugno abbiamo presentato un programma di misure per gestire il problema fino al 2016, quando dovrebbero (il condizionale è d’obbligo visti i ritardi) entrare in funzione nuovi impianti di trattamento.
Se questi, come probabile, non saranno ultimati, sarà un disastro. Anche perché, come ha rilevato la Corte, ci sono ancora in giro sparsi per la Campania «sei milioni di tonnellate di rifiuti imballati e stoccati, in attesa di un incenerito che deve essere ancora costruito».
Irrisori i progressi nella raccolta differenziata: a Napoli, il centro che produce la maggiore quantità di rifiuti, non si arriva nemmeno al 20 per cento. Il sindaco de Magistris aveva promesso che entro la fine del 2011 sarebbe arrivata al 70.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. francesco taddei scrive:

    ho cambiato idea: facciamo le tre macroregioni e ognuno si paga i casini suoi.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Opel torna nel segmento delle SUV medie. E lo fa sbattendo la porta con tanta forza da far tremare i vetri. La nuova Grandland X, terzo atto della saga X dopo Mokka X e Crossland X, è una vettura concreta, spaziosa, confortevole e ben rifinita. Oltretutto forte di un design piacevole. Caratteristiche che, di per […]

L'articolo Prova Opel Grandland X proviene da RED Live.

L’ingresso di Fiat nel segmento dei Pick-up avviene grazie a una importante e strategica collaborazione con Mitsubishi di cui il Fullback è “figlio legittimo”. Stringendo una intelligente partnership con chi è stato ritenuto il miglior interprete di questa filosofia, Fiat ha infatti potuto entrare sul mercato dalla porta principale con un mezzo che, già in […]

L'articolo Prova Fiat Fullback LX 180 CV, buona la prima proviene da RED Live.

Pirelli ci riprova. Dopo il lancio degli pneumatici da bici P Zero Velo riparte dal ciclismo il progetto Pirelli Design, avviato dall’azienda per valorizzare il suo bacino di conoscenze in fatto di tecnologia. Procede dunque in questa direzione la nuova capsule collection con la collaborazione di Castelli, azienda italiana con più di quarant’anni di storia vissuta […]

L'articolo Pirelli Design e Castelli insieme per una collezione speciale proviene da RED Live.

Le due rappresentanti heritage della Casa di Iwata si tingono di nuovi colori e richiamano ancora di più il passato: sono le Yamaha XSR700 e XSR900 2018

L'articolo Yamaha XSR700 e XSR900 2018 proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. La prova della nuova gamma Softail comincia così, all’insegna di un motto indiscutibilmente americano. Oltre alle suggestioni culturali, però, c’è altro: otto modelli del tutto inediti, progettati ex novo per essere attuali oggi e soprattutto domani. Nel futuro di Harley-Davidson, infatti, ci saranno 100 nuovi modelli in 10 anni. […]

L'articolo Prova Harley-Davidson gamma Softail 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana