Google+

Renzi apre sulle unioni gay e rottama la Bossi-Fini. Ncd: «Su gay e immigrati non si tratta»

gennaio 3, 2014 Redazione

Formigoni, Lupi e Roccella replicano alle parole del neosegretario del Pd. «Su certi temi non si discute altrimenti ne trarremo le debite conseguenze

Matteo Renzi ha detto che è favorevole all’introduzione di una legge sulle unioni civili, aperta anche a persone dello stesso sesso. Si è proclamato anche pronto a una rottamazione della legge Bossi-Fini sull’immigrazione. Su questi due punti, soprattutto sul primo, è scattata la replica degli esponenti del Nuovo centrodestra che si sono detti subito contrari. Eugenia Roccella ha dichiarato che da parte del Pd e di Renzi «c’è uno sguardo carico di ideologia sulla famiglia. Tutto ciò che viene detto dalla Chiesa viene visto come ingerenza. Quando non si coglie il fatto storico di un milione di persone in piazza per il Family Day, si commette un errore gravissimo». La proposta di Renzi, appare a Roccella «fragile» e vi coglie «una forte dose di strumentalità e opportunismo». Della stessa opinione il ministro dei trasporti Maurizio Lupi che a Repubblica spiega non esserci «fretta. Una modifica del codice civile non ci vede contrari, però nell’agenda di questo paese in crisi vengono prima altre cose».

FORMIGONI: RENZI NON SIA ARROGANTE. In un’intervista al quotidiano Libero, anche il senatore Roberto Formigoni è molto netto nello stigmatizzare le idee del neo segretario Pd: «Renzi non faccia l’arrogante», dice. «Su certi temi non si discute altrimenti ne trarremo le debite conseguenze». «Su gay e immigrati non si tratta», prosegue Formigoni: «La nostra posizione è diametralmente opposta», aggiunge. «Invito Renzi a ragionare sul fatto che questa non è né una riforma economica né una riforma istituzionale. Quella attuale poi è una maggioranza provvisoria e Renzi lo sa bene. Per questo noi dell’Ncd proponiamo una moratoria su questo tema fino al 2015. Solo allora, a elezioni avvenute, il vincitore prenderà la decisione che riterrà opportuno prendere. Ma in questo Parlamento dove nessuno schieramento può dirsi vincitore sarebbe un’inutile forzatura».

«NON SIAMO MICA MATTI». Anche sull’abolizione della Bossi-Fini, il senatore di Ncd si dice esterrefatto: «Ma non siamo mica matti!», sbotta. «Chi dice agli italiani che in un momento dove non c’è lavoro per loro, il governo apre le porte a tutti? Un conto è avere un atteggiamento umanitario nei confronti di questi disperati, e l’Italia ce l’ha sempre avuto, un altro è accogliere tutti ben sapendo che non potremmo mai dare loro quel che cercano. Se Renzi pensa il contrario, ci vada lui in tv a spiegare queste cose ai cittadini, ma dovrà farlo senza il nostro consenso».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

131 Commenti

  1. mike scrive:

    sergio landi forse hai ragione. di certo se alfano e i suoi vogliono mostrarsi coerenti devono far cadere il governo. in caso contrario sarebbe chiaro che lo scisma alfiniano lo hanno fatto quanti nel pdl vogliono le nozze gay.

    • Piero scrive:

      oppure piu’ prosaicamente per conservare una poltrona o strapuntino che sia…

    • luca scrive:

      certo che se per voi il punto centrale per una rottura è sono le nozze gay state messi male… poi sono 20 anni che ogni volta che si parla di matrimonio gay dite che l’italia ha problemi più seri e urgenti, ora improvvisamente quello che per voi è l’ultimo dei problemi diventa abbastanza importante da far cadere il governo e mandare a sfrigolare tutti gli altri problemi? siete l’emblema della coerenza

    • pero" scrive:

      ciao 😀
      ti rispondo qui , perche sotto e’ troppo incasinato!
      ieri dicevo sul serio quando volevo far pace, non per dire!
      anche perche’ ho notato che hai cambiato immediatamente atteggiamento, quello che mi dava fastidio, per cui anch’ioti sono venuta dietro.

    • pero' scrive:

      Mike ti ho risposto, spero che mi pubblichino il post
      1 e’ gia in fieri l’altro non ancora
      ciao

      • luca scrive:

        però qui i commenti di chi non condivide le loro idee li censurano… io stesso vengo continuamente censurato, come a quanto pare anche te

  2. luca scrive:

    intanto renzi (che non sopporto) non è a favore dei matrimoni gay ma tiepidamente e cautamente pro unioni gay, cosa ben diversa. io non voto più visto che la sinistra è dal 94 che promette unioni gay e puntualmente ci canzona, basta!

    riguardo gli immigrati, il problema grave non è la legge ma la sua applicazioni. io ho assunto un immigrato tramite regolari flussi migratori anni fa, questo secondo la legge doveva richiedere un tempo massimo di 45 giorni, ebbene non solo ha richiesto più di un anno (sei mesi per far entrare la persona in Italia e altri sei mesi per avere tutti i suoi documenti) ma ancora ora, ogni due anni si devono svolgere un notevole numero di pratiche per il rinnovo dei documenti. chiaramente non sono stato in grado di svolgere tutte le numerosissime pratiche solo, ma ho avuto bisogno di un avvocato. se ci mettete che questa persona è il mio compagno e che tutti questi grattacapi potevo evitarmeli se avevo una legge sull’unione civile capite perché mi incavolo.

    ora cosa capiamo dalla mia esperienza?
    1) gli immigrati che entrano regolarmente tramite flussi migratori vengono fortemente puniti per essere persone corrette e invece chi entra senza nessun documento viene lasciato allo stato brado.
    2) solo qualcuno con un interesse diverso da quello del mero lavoro assumerebbe uno straniero/a visto i lunghissimi tempi, gli altissimi costi e le tediosaggini burocratiche associate.

    cosa fare? semplificare la legge sull’immigrazione e applicarla veramente, adesso è complicata e non applicata. la legge così com’è non sarebbe neanche irragionevole ma di fatto non è applicata e chi cerca di seguirla si trova avvolto da una ragnatela di trappole burocratiche

  3. Antonio scrive:

    abolire la bossi-fini ok. Ma sostituirla con qualcosa di molto più rigoroso contro questa scellerata immigrazione di terzomondisti di infimo livello. E soprattutto, applicare le leggi con rigore, quando invece ci teniamo tutto e tutti. Ben vengano gli onesti e lavoratori,ma non infiniti ovviamente.

    • marzio scrive:

      D’accordo Antonio ! Comunque povera sinistra, con Renzi e compari è approdata ormai completamente a lidi pannelliani, radicalborghesi, Altro che tutela delle classi meno abbienti, neoliberismo in salsa troika nel migliore dei modi,Auguri !

    • mike scrive:

      sono d’accordo.

    • francesco taddei scrive:

      che l’onu prenda coscienza che gli scafisti non sono gondolieri ma aguzzini. e mantenere il reato di immigrazione clandestina.

    • luca scrive:

      no antonio, guarda che la legge già così com’è è fin troppo severa, credimi… anzi potremmo benissimo permetterci una legge più “permissiva”, ma che sia applicata. il problema come ti ho detto che ora la legge è super severa e non viene mai applicata… io e il mio compagno per avere i documenti abbiamo tribolato un anno e mezzo tra avvocati, soldi, giri per uffici, non sai il calvario, così è una presa per i fondelli… ma ancora di più è una presa per i fondelli che ci sono poi centomila immigrati al giorno che arrivano e permangono a vita nel nostro paese senza uno straccio di documento e per i quali la legge è del tutto un optional

  4. Cisco scrive:

    Sig. Landi, non sarei così pessimista, vediamo prima di giudicare. E in ogni caso non vedo alternative più interessanti in tema di principi non negoziabili, dato che dalle urne uscirebbe certamente una maggioranza (relativa e assoluta) certamente favorevole alle unioni gay. Quindi non resta che sperare nella resistenza alfaniana e magari anche in quella di altri gruppi come quello della Lega e dei Fratelli d’Italia. Inolte non consideri i cattolici dei rincretiniti: se CL o le ACLI per assurdo indicassero di votare un determinato partito (cosa proibita dalla Chiesa stessa, dato che un movimento ecclesiale non è un movimento politico), la maggioranza degli aderenti a codesti movimenti se ne infischierebbe allegramente.

    • luca scrive:

      certo mica gli italiani votano quello che la chiesa vuole, la democrazia cristiana per 40 anni me la sono sognata io questa notte!
      certo magari rispetto ad allora gli italiani sono un minimo più “acculturati” ma questo non credo proprio che li immunizzi dai lavaggi del cervello!

      • Cisco scrive:

        I tempi della Democrazia Cristiana sono finiti, non c’è più contrapposizione con il blocco dei comunisti. I tempi cambiano.

        • luca scrive:

          mi pare che la destra in un modo o in un altro sta sempre al govero

          • Cisco scrive:

            E questo che c’entra con le non-indicazioni di voto delle autorità ecclesiastiche?
            Se la destra è al governo vuol dire che ha convinto gli elettori. Nella città in cui vivo da cinquant’anni amministra la sinistra, forse trattasi di città buddista? Se è così non me ne ero accorto…

  5. pero' scrive:

    io vorrei capire una cosa. se uno non e’ favorevole alle unioni gay che tipo di idea progetto ha per gli stessi?
    laltro giorno stavo parlando con la mamma di un mio amico che ad n certo punto mi dice : sara’ perversione, sara’ quello che e’ ma che si puo’ fare mica vorrai eliminarli!
    una fetta della societa’ e’ omosessuale e di questo bisogna prenderne atto, li si costringe ad andare dallo psicologo? io lo consiglieri ma non puoi obbligare a farlo!
    e non puoi nemmeno dire a uno come ho sentito, beh fatti prete o suora, perche ‘ e’ una stronzata che poi con gli anni crea la cosidetta formazione della doppia vita, che tanti danni ha creato anche all’interno della chiesa.

    • Piero scrive:

      Risposta (a mio avviso): si lasciano le cose cosi’ come sono, anzi, magari dare qualcosa in piu’ alla famiglia “tradizionale” (l’UNICA vera famiglia). Gli omosessuali sono LIBERISSIMI di portarsi a letto chi e quante persone vogliono, anche i comodini. Sono LIBERISSIMI di instaurare anche 100 relazioni all’anno e lasciarsi il giorno dopo. Nessuno mette becco nelle loro scelte sessuali. Gli strumenti giuridici per eventuali tuteleGIA’ CI SONO (anzi, penalizzano la famiglia normale).
      http://www.ibs.it/code/9788862222815/certi-diritti-che.html
      I problemi in Italia (e nel mondo) sono altri (e non e’ benaltrismo).

      • marzio scrive:

        Sono d’accordo Piero, ma le uniche categorie che ormai interessano ai politici (e soprattutto ai loro sponsors) sono i banchieri, i gay e gli immigrati, gli altri cittadini…….si arrangino !

        • luca scrive:

          marzio forse perchè da dopo la WW2 si è pensato solo ed esclusivamente alle famiglie etero lasciando tutti gli altri fuori? facciamo un po e un po

          • marzio scrive:

            Si Luca, infatti dopo la WW2 i banchieri ad esempio sono diventati poverissimi , dobbiamo “risarcirli”, infatti la troika si muove in questo senso, le famiglie etero( quelle meno agiate ) invece sono state esageratamente sovvenzionate, anche lì la troika si sta muovendo bene, infatti ha smantellato lo Stato sociale e decenni di conquiste, per gli immigrati si sono inventati invece che dato il calo demografico servono, come se l’aborto, la contraccezione, ecc l’avessero inventati i marziani. Distinti saluti, comunque.

      • luca scrive:

        piero senti non ricominciare con quegli strumenti. io sono gay e vorrei sposarmi solo per quei diritti e doveri. puoi farti verde ma dei diritti e doveri di una coppia sposata sono pochissimi quelli che puoi sistemare “privatamente”. inoltre sistemare “privatamente” certe questioni significa affrontarle separatamente una alla volta e sganciare un sacco di soldi e perdere anni di tempo (hai presente la burocrazia in italia?) quindi per vie di fatto non è possibile!

        facciamo finta che si può sistemare la questione eredità,
        ma le tasse non le pagheremo mai come unica persona, se uno dei due è italiano l’unica alternativa è quella adoperata da me, ovvero fare un finto contratto di assunzione e hai presente che calvario possa essere far entrare LEGALMENTE una persona in Italia? e questi sono solo esempi… tu dai una soluzione alla cosa che non è assolutamente praticabile. se bastassero quelle tutele che tu citi allora il matrimonio non servirebbe neanche agli etero.

        arrenditi in questo tolata la prole (che è garantita al di fuori del matrimonio, il matrimonio non è lo strumento giuridico che difende la prole, per fortuna) tutti i discorsi che puoi fare riguardo le coppie etero si possono ripetere pari pari per le coppie gay e viceversa.

        • beppe scrive:

          luca, cosa pretendi dallo stato, che cosa offri allo stato per pretendere da esso tanti diritti ( la reversibilità della pensione ed es. che mi sta sul gozzo più di tutto). vuoi un sacco di diritti per poter realizzare un tuo personalissimo capriccio ( e qui una responsabilità l’hanno anche alcuni atteggiamenti ideologici del femminismo e di molte donne). e scordati di pretendere il diritto di produrre dei figli , camuffando questo come adozione. fai quel ca…o che vuoi e a spese tue.

    • mike scrive:

      senti Però (che razza di nome però, e pensa che ci ho pensato ora mentre scrivo ai due però) il discorso devi impostarlo diversamente. che parte della società sia omosessuale è vero. e certo vota a sinistra. ma ora la sinistra vuol fare due cose che va contro gli interessi degli omosessuali. potrebbe riuscire a fare le unioni civili, e magari dopo le nozze gay, ma al contempo è assurdo togliere la bossi/fini. infatti saremmo invasi dagli stranieri musulmani, che sono una cultura in primis più giovane della nostra e in secundis diversa dalla nostra. specie sugli omosessuali. da noi chi non è etero alla fine è tollerato, solo non sempre si concede le nozze. nei paesi musulmani conviene loro non farsi scoprire altrimenti è la fine. cosa credi che farebbero i musulmani da noi, specie quando diverrebbero maggioranza? da tempo vado dicendo che gli omosessuali servono, ed in più modi, per tentare di distruggere il cristianesimo. la doppia idea di renzi me lo conferma. non si può pensare ai diritti degli omosessuali e poi al contempo permettere di entrare la cultura che più di tutte al mondo li tratta male. ciò significa che lo scopo vero non è voler davvero favorire gli omosessuali, o aiutare i profughi, ma tentare di distruggere il cristianesimo. infatti i musulmani, appena maggioranza, perseguiteranno si gli omosessuali ma soprattutto i cristiani.

      • mike scrive:

        credo anche che i parlamentari M5S “dissidenti” ossia quelli che si definiscono strumentalizzati, siano proprio i parlamentari omosessuali di quel partito (lì ce ne sono di certo, di recente lo hanno dimostrato). grillo, o anzi Casaleggio, dovrebbe far cadere letta nel caso le idee di renzi venissero davvero considerate, come del resto pare. e ciò perché il M5S in passato si è detto contrario a togliere il reato di clandestinità il che è idem che togliere la bossi/fini. per coerenza il M5S nel caso dovrebbe far cadere letta. ma non mi pare che grillo e Casaleggio saranno disposti a farlo. ed allora i parlamentari omosessuali del M5S si sono inalberati, avranno pensato/detto “ma che volete far entrare senza problemi coloro che nei loro paesi ci fanno fuori?”. per me iniziano a pensare che la storia dei diritti omosessuali sia tutta una montatura per raggiungere un altro scopo. che secondo me è la distruzione del cristianesimo, anche con l’aiuto degli stranieri musulmani. gli omosessuali sono sempre stati carne da macello, ed ora mi sa che alla sinistra non servono più. del resto storicamente il comunismo non li ha trattati bene, e se negli ultimi decenni se li è coccolati era solo perché facevano comodo per distruggere il cristianesimo.

        • mike scrive:

          per completezza grillo sbraita ma di fronte a cose che ufficialmente non vuole continua a sbraitare e basta.

        • Però scrive:

          Manie di persecuzione all’ennesima potenza !
          In rete molta gente ne soffre .

          • mike scrive:

            scusa ma anche tu sei in rete, se la metti così. poi io manie di persecuzione di che? si vabbè… amen.

            • pero scrive:

              ho detto molta gente non tutta le gente.

              • luca scrive:

                pero non c’è modo di fargli capire la differenza tra “esiste almeno una persona che”, “tutte le persone”, “alcune persone”, “la maggioranza delle persone” è una battaglia persa… sono cattolici…

                • John Doe scrive:

                  Salve a tutti
                  Ci tengo a precisare fin dall’inizio che non ho nulla contro gli omosessuali sono persone normalissime, però Luca catalogare i cattolici come una battaglia persa è abbastanza esagerato, loro difendono la propria fede e tutto ciò che la circonda, la dottrina cattolica non si evolve con la moda del momento (in questo caso unioni civili e matrimoni gay) bensì resta ferma e salda su i suoi principi e su questo punto non la si può criticare.
                  Personalmente sono convinto che Renzi stia usando le unioni civili per acquisire voti da quella fetta di popolazione omosessuale e che alla fine cadrà tutto nel dimenticatoio come succede abitualmente in Italia.
                  Personalmente credo che al posto dei matrimoni omosessuali possono essere emanate delle leggi che tutelino le coppie gay cioè quelle persone che vivono insieme da tanti anni e poi nel momento in cui uno dei due viene a mancare venga data (vi chiedo scusa se sbaglio) la pensione di reversibilità in quanto gay o non ha tutto il diritto di vivere una vita sana e dignitosa, ma non sono d’accordo nel concedere matrimoni a persone dello stesso sesso in quanto in una nazione come l’italia in cui la religione ufficialmente riconosciuta dallo Stato è quella cattolica, quindi si presume che la maggior parte della popolazione sia cattolica e quindi non approverebbe i matrimoni sessuali e dal momento in cui vige la democrazia, si debba rispettare l’opinione della maggioranza.
                  Concludo ribadendo che non sono omofobo e che non odio i gay anzi non sopporto chi li maltratta, li offende e li picchia, io stesso li difenderei senza pensarci due volte come farei con qualsiasi altra persona.
                  Auguro a tutti una buona giornata.

        • Però scrive:

          A me sembrano elucubrazioni allo stato puro ! Aiuto

          • mike scrive:

            sul M5S non sono sicuro di ciò che ho detto. sul resto moltissimo. se non ci credi aspetta che tolgano la bossi/fini e che entrino. poi vedremo se ad esempio ci saranno donne che voteranno ancora a sinistra (molte per ora non hanno capito la lezione impartita dalle tragiche vicende di Hina, Sanaa e altre che non ricordo) o se magari si potrà votare. ma si… dai!… ci vogliono i diritti per tutti, stranieri compresi. i quali però, apriti cielo, loro non sono per i diritti per tutti. dalle loro parti chiedere a donne, bambini, e naturalmente omosessuali. loro da noi ci vengono, i governi e gli enti locali li aiutano (poi magari si dice che i soldi non ci sono, ma mi pare che per chi dicono i soldi ci sono; magari i comuni aumentano i costi dei parcheggi e piazzano più autovelox o li tengono attivi per 24 ore, e i soldi presi li usano per gli stranieri, ossia doppia fregatura per noi italiani), le loro donne le vedi spesso incinte o col passeggino o entrambe le cose. ma tanto le mie sono solo elucubrazioni.
            sulla doppia idea di renzi (unioni civili e togliere la bossi/fini) è come se qualcuno mi dice di correre in una strada dove il panorama è bello, però ad un certo punto la strada diventa un burrone e chi mi ha proposto di correrci lo sa, mentre io no o al massimo lo posso sospettare perché ho sentito che chi ci ha corso prima è uscito fuori strada. ma in fondo me ne frego e cioè me la faccio una corsa con la macchina in quella strada. oggi il modo di ragionare degli omosessuali mi pare esprimibile con questa similitudine.

            • pero' scrive:

              ma che esempio e’?
              cosa c’entra?
              ma soprattutto perche’ spacci delle tue ipotesi per delle verita’ ?
              aiuto che atteggiamento!

              • mike scrive:

                intendevo dire che per gli omosessuali si sta profilando una via senza ritorno. e non a causa degli europei etero, ma a causa di altre culture. e certo dietro secondo me ci sono dei poteri forti occidentali. alla fine andrà loro bene se sarà tollerata la pratica omosessuale, come credo che sarà.
                aggiungo che mi sono tanto stancato di sentir dire che da noi si odiano gli omosessuali. non è vero.

                • pero' scrive:

                  hai ragione, non e’ vero! anzi
                  sui poteri forti, invece non condivido, anzi sarei pronta a scommettrci!
                  ogni gruppo parla della loro esistenzA, personalmente non c credo.
                  sicuramente esistono persone piu’ influenti di altre, ma la mia seppur limitata esperienza mi ha insegnato che vanno e vengono., non e’ un’influenza eterna.
                  hai presente Signorini? sbagliero’ ma secondo me e’ un potere forte nwlla misura in cui influenza pazzesca,emge chi deve prendere decisioni.
                  in questo caso e’ un’ influenza, amio parere ehhh, n e g a t i v a .
                  non e’ bello fare la pace dopo una litigata? io prima ero arrabbiata con te ora piu’.
                  Notte

                  • mike scrive:

                    non ho capito se sei ancora arrabbiata (sei quindi una donna, a quanto pare) con me. su signorini lo seguo poco o niente. a pelle mi è pure simpatico. ma lui che credi che conti? e poi renzi bersani vendola o dall’altra parte Berlusconi alfano eccetera? il potere vero mai è quello che si vede. e neanche credo che il potere vero siano gli USA, o sia negli USA. forse ti annoierò col farla un po’ lunga ma segui questo ragionamento: l’impero romano mai conquistò i territori ad est del reno, poi come iniziava a diventare cristiano è stato distrutto dai barbari che venivano da lì o dal baltico (la zona germanica slava) o al limite dall’asia centrale come gli unni. qui poi… dall’asia centrale se cercavano terre potevano andare in india o cina o persia/medio-oriente. invece no, da noi e passando pure per la russia che è abbastanza inospitale. come se qualcuno avesse ordinato loro di far così. nel medioevo chi si oppose di più alla chiesa fu il sacro romano impero ossia la germania. poi il primo paese che si separò dalla chiesa fu la germania con lutero, e anche calvino. in tempi più recenti il comunismo, forse l’avversario più feroce della chiesa, nacque in germania. prima con gutemberg, sempre in germania, nacque la stampa, e da lì la chiesa non ebbe più il pieno controllo della diffusione delle idee (poi guarda caso gutemberg visse nel periodo della riforma protestante, se non erro). poi il nazismo. ci sono stati anche l’illuminismo quindi la rivoluzione francese e napoleone, cose non tedesche, ma poco importa.da sempre la germania ha fatto da fonte per le dinastie reali europee, Inghilterra inclusa. l’inghilterra che secondo una cosa che ho letto forse è il vero padrone degli USA. infatti l’elite americana seguirebbe una religione che riconosce come massima autorità l’arcivescovo di Canterbury. ma se si considera che il capo della chiesa inglese è il re inglese, ecco che gli USA forse servono la monarchia inglese, che come detto è di origine tedesca.
                    alla luce di tutto ciò posso ben pensare che ci sia un forte potere mondiale, che da 2000 anni cerca di abbattere il cristianesimo, e che con tale potere la germania abbia molto a che fare. se non altro vai in baviera, basta un giro fuori monaco e ti renderai conto di quante multinazionali famose vengono da lì. ad esempio la bayer.

                    • pero' scrive:

                      ti ho risposto anche sopra, ma non me lo pubblicano, sono in attesa di essere moderata dalla redazione 😀
                      ti esprimo la mia opinione.
                      praticamente tu stai dicendo che da 2000 anni ce l’hanno con la chiesa, in primis la germania che attraverso l’aiuto di altri centri di potere farebbe di tutto per toglierle il poter.
                      beh se cosi fosse non vedo cosa ci sia di male, anzi!
                      ben vengano poteri che contrastano quello della chiesa,che infatti come tutti gli umani quando ne era l’unica detentrice, non ha fatto altro che abusarne.
                      ben vengano i gutemberg di turn che oltre aare concorrenza permettono alle persone di farsi un’idea piu’ libera della realta’.
                      francamente credo che anche il Papa possa essere d’accordo con me.
                      infine ti aggiungo che per formazione ed educazione i nemici tendo a combatterli internamente e non esternamente.
                      infatti il male piu che fuori e’ da dentro che arriva. qto e’ il mio parere ciao bacio 😀

                    • beppe scrive:

                      a mikke, prenditi un’aspirina, che mi viene il mal di testa.

                    • mike scrive:

                      cara Però, tu non hai in testa di cosa sia la mancanza del cristianesimo. informati sulle altre culture, che hanno idee ed usanze spesso disumane, e che sono anche disposte ad imporle con la forza. visto che sei una donna non avercela col cristianesimo, che a voi donne ha dato il rispetto di esseri umani (qui non fissarti col fatto che le donne non sono ammesse al sacerdozio). e preoccupati che entrano altre culture che trattano la donna come il cane o il gatto. in india le vacche sono sacre, e sono animali, mentre le donne non contano. tipo la dodicenne stuprata due volte e poi bruciata viva.
                      sul discorso del potere hai capito ma in parte. ossia non sono sicuro che il centro del potere antico mondiale fosse la germania. certo che india abbiano la legge del karma come credenza… a parte cosa dice quella cosa ma è che karma è molto simile a germania. caso? forse ma poi l’OM è in pratica un disegno dell’europa, ed il simbolo del jainismo un disegno della zona europea dalla foce del reno (nella zelanda olandese) all’irlanda. la teoria dei 3 guna, di carattere razzista, rimanda ai 3 tipi di pelle che si hanno andando da nord a sud (in india gli aborigeni sono scuri come gli africani). la teoria dell’invasione ariana sembra cioè trovare conferma.
                      io credo che anticamente fosse l’europa a comandare nel mondo e che tutto il paganesimo, basato sull’idea di una forza cosmica (brahamn, tao, ananke/adrasteia, logos), fosse una serie di pratiche per evitare che la popolazione crescesse troppo. qui informati e riflettici. poi arrivarono prima gli ebrei poi i cristiani che iniziarono a dire al mondo che certe pratiche (tipo l’aborto, l’infanticidio, la poligamia,…) sono sbagliate perché vanno contro la dignità umana, che c’è poiché siamo tutti figli dell’unico vero Dio che si è incarnato in Gesù Cristo.
                      ed infine questo: il mito di Atlantide e la cosmologia induista e jainista hanno l’idea di fondo dell’isola centrale circondata da anelli concentrici alternati di acqua e terra. a parte che ci sono 3 possibilità europee (isole britanniche nel loro insieme, Irlanda, isola di man; procurati una cartina) ma poi la stessa idea è stata usata per edificare il sito nei pressi del quale fu trovato il disco di nebra. alla fine se proprio si deve ipotizzare un potere antico mondiale, per forza si deve pensare all’europa e in specie alla germania. e pure cose come Hyksos/cassiti e popoli del mare per me lo testimoniano.

                  • mike scrive:

                    alla fine hai ragione tu. oddio da parte mia non mi ero arrabbiato, comunque va bene così. buon week end.

                  • mike scrive:

                    in fondo hai ragione.
                    buon week end.

            • luca scrive:

              mike non puoi occuparti in italia di quello che fa nel suo paese chi viene a stare da noi. tu dagli i loro diritti e impedisci loro come dovresti impedire ai cattolici di far diventare le loro idee delle leggi…
              la risposta è semplice, basta che lo stato metta tutti sullo stesso piano e non preferisca nessuno, a quel punto la cosa funziona.

              • Piero scrive:

                la risposta è semplice, basta che lo stato metta tutti sullo stesso piano e non preferisca nessuno, a quel punto la cosa funziona.

                Quindi basta con questi PRIVILEGIATI dei disabili, che hanno un parcheggio per conto loro!
                Basta con questi PRIVILEGIATI di INVALIDI che ricevono una pensione per non aver fatto niente!
                Basta con queste PRIVILEGIATE di DONNE che si permettono di non andare al lavoro per MATERNITA’!
                Basta con questi VECCHI che prendono soldi dallo stato! Anche i quattordicenni con la pensione!

                Ma cosa sono queste DIFFERENZE??? TUTTI UGUALI, l’ha detto Luca.

                • luca scrive:

                  si, si marzio ma i gay mi pare abbiano fatto magre conquiste, specie se le metti a confronto con gli ebrei… cmq a me sembra che le famiglie etero siano ben tutelate in italia. è il cavallo di battaglia di ogni propaganda elettorale… poi se tu vuoi che i tuoi figli te li crescano gli altri è un altro conto

                  • marzio scrive:

                    Le famiglie etero tutelate ? Da chi , Luca? E’ sicuramente una battuta, spero. Gli “altri” poi che dovrebbero crescere i miei figli chi sono ?

                    • luca scrive:

                      marzio gli altri siamo io e il mio ragazzo che paghiamo il doppio delle tasse che pagate tu e tua moglie in quanto voi in due pagate come famiglia noi invece dobbiamo pagare come due singoli.
                      marzio, scusa ma di quali altre tutele hai bisogno? ti devono dare un assegno mensile?non so dimmi

                    • Giannino Stoppani scrive:

                      Ah, ah, ah!
                      Luca, codesta tua affermazione apodittica è farina del tuo sacco o te l’ha suggerita il tuo commercialista che hai trovato in omaggio nel fustino del detersivo?

                    • marzio scrive:

                      Luca, non è come dici tu, però sei abile ad aggirare gli ostacoli

                    • Bosma scrive:

                      Caro Luca, purtroppo le tasse le paghiamo come due singoli anche io e mia moglie (con tre figli), dato che per l’IRPEF non esiste in Italia il quoziente familiare. In questo le famiglie con figli sono penalizzate nonostante il contributo che danno alla società. Infatti se nessuno facesse figli entro 60 anni non ci sarebbero più medici, tranvieri, ingegneri, cuochi, infermieri…puoi continuare l’elenco ad libitum. Questa è una delle ragioni perché lo stato tuteli le famiglie i cui componenti abbiano la potenzialità biologica di generare e costituiscano un ambito antropologicamente sperimentato per l’educazione e la crescita della prole.

                • luca scrive:

                  piero si parlava di religioni. e in questo senso se leggi la discussione è ovvio quello che intendevo: non favorirne una a discapito delle altre. non avere una religione di stato che essa sia cattolica, ebra o mussulmana… se lo stato mettesse tutte le religioni e anche l’ateismo sullo stesso piano il problema dei mussulmani non ci sarebbe…

                  per favore piero prima di intervenire leggi tutta la discussione!

              • mike scrive:

                ingenuitas tua olet, mamma mia come olet!
                ciò che dici vale se in territorio ci sono culture non violente e disposte al dialogo anche se sono o diventano maggioranza. e questo non credo si addica al 100% all’islam. e specie su certe tematiche.

                • luca scrive:

                  in quanto a violenza nella recente storia del cattolicesimo siete matri… direi che vi atteggiate un pò troppo a buoni per religiosi che fino a 200 anni fa bruciavano persone in pubblica piazza

                  • michele scrive:

                    Che ignoranza crassa ! Nell’ottocento si bruciavano le persone in piazza?
                    Prima prenditi la licenza elementare e poi ripassa.

      • luca scrive:

        mike uno senza gli omosessuali il cristianesimo non lo avreste proprio… ma questo discorso evitiamolo altrimenti mi bannano.
        cmq, se fanno entrare i mussulmani non significa che contemporaneamente gli danno le chiavi dell’italia. paesi come l’olanda ospitano consistenti fette di persone di fede mussulmana, e altro. il compito dello stato è rendere la convivenza tra queste ideologie pacifica e civile, questo si realizza se non se ne favorisce una rispetto alle altre. se voi cattolici per lo stato foste allo stesso livello dei gay, dei mussulmani e degli ebrei la cosa funzionerebbe perfettamente perchè tutti avremmo i diritti di cui abbiamo bisogno e le leggi che riguardano i nostri credi personali sarebbero lasciate a noi stessi.

        infine, guarda che in olanda come in tutti gli altri paesi del nord europa dove i mussulmani sono una fetta consistente della popolazione, le proteste contro le leggi che difendono i gay sono sempre e solo ostacolate dalle associazioni cristiane,,, ogni volta che hanno cercato di fare una legge che difenda i gay gli unici a scendere in piazza contro sono stati i cristiani! i mussulmani dopo un pò capiscono voi invece …

        • mike scrive:

          sui musulmani secondo me sei molto ingenuo. se in olanda sono ad esempio il 20% mica possono fare più di tanto. aspetta e falli crescere di numero, anche perché tanto nei paesi occidentali si fanno sempre meno figli e non solo a causa degli omosessuali, e poi vediamo. io se voglio comandare non posso farlo finchè io e chi mi segue siamo pochi rispetto al totale. devo aspettare che io e chi mi segue siamo tanti rispetto al totale. i musulmani lo capiscono, e per me hanno ricevuto e riceveranno istruzioni.

          • luca scrive:

            mike ma quanti pensi siano i cattolici in olanda? di fatto si sono mossi solo loro, come in francia e in altri posti… c’erano mussulmani alla maif pour tous ? no, chissà perchè!
            la verità è che voi cattolici senza i gay non potete vivere, siamo la vostra sola ragione di essere

            • beppe scrive:

              si, luca, alla manif c’erano rappresentanze di ebrei islamici e omosessuali non intruppati nel carrozzone gay.

        • marzio scrive:

          Invece nei Paesi dove vige l’Islamismo, o nelle periferie europee dove gli islamisti sono la maggioranza i gay sono rispettati……perchè non ti fai un giro da quelle parti o perchè non chiedi di organizzare un Gay pride a Riad o a Benghasi, da quelle parti i gay sono rispettatissimi ….. secondo te…… altro che i feroci Cristiani. LUCAAAAAAAAAAAAAAAA !

          • luca scrive:

            Marzio insomma io dovrei ringraziare il cielo che voi cattolici da 150 anni vi siete dati una regolata e non bruciate più in piazza le persone come me?
            grazie che buoni che siete.
            insomma dovremmo essere felici di avere cattolici intolleranti ma non violente perchè secondo te esiste come unica alternativa l islam che ci uccide come facevate voi fino a 200 anni fa?
            te la do io un alternativa: uno stato laico

            • marzio scrive:

              Luca che ti devo dire? Continui a girare intorno alle questioni, il problema è che tu vedi tutto attraverso le lenti deformanti dell’odio viscerale contro il Cattolicesimo.liberissmo di odiarci, comunque.Tu non cerchi il dialogo,purtroppo, ma cerchi semplicemente attraverso le tue acrobazie dialettiche di sputtanare i cattolici e tutti quelli che non la pensano come te, per avvalorare le tue tesi. Distinti saluti, comunque

    • Valeria scrive:

      Nessuno vuole distruggerli, nella società sono presenti tutta una serie di realtà che non hanno alcuna regolamentazione giuridica e va bene così.
      Le relazioni omosessuali non sono vietate, se uno vuole stare con un uomo invece che con una donna può benissimo, così come se uno vuole stare contemporaneamente con più di una persona, lo Stato glielo permette.
      Non tutte le inclinazioni sentimentali necessitano di una regolamentazione giuridica.

      • luca scrive:

        valeria, sarò io a doverti dire se ho bisogno di qualcosa o no? oppure tu conosci la mia vita meglio di me? bene io di quelle regolamentazioni ne ho un bisogno di carattere pratico… altrimenti non dire che io non ho bisogno di una regolamentazione, dì che non vuoi darmi una regolamentazione. è più onesto da parte tua.

        ogni discorso che fate sul matrimonio gay lo potete ripetere identico sul matrimonio etero e viceversa, questo ovviamente tolto il punto figli, che sono cmq tutelati da altri strumenti giuridici (infatti i figli sono tutelati dentro e fuori del matrimonio). il matrimonio non è lo strumento che tutela i figli ma lo strumento che tutela le coppie in quanto tali. essendo vero che in questo senso tutti i discorsi fatti per gli etero valgono per i gay o il matrimonio non serve neanche agli etero oppure serve anche ai gay…

        facile il discorso no?

      • luca scrive:

        valeria/moderatrice/giovanna voi permettete? che buoni… siete die santi a permettere, secondo me non dovreste permettere e ricominciare a bruciare vive le persone, vi si addice di più

    • mike scrive:

      sul discorso circa la chiesa ti do pienamente ragione. sul fatto dello psicologo non del tutto. cioè la costrizione mai, e qui credo ci intendiamo. sul fatto chge l’omosessualità abbia cause psicologiche… non so… scartarlo a priori con tutto il rispetto mi pare ingenuo. prova a pensarci: qualcuno dice che la causa sarebbe il cattivo rapporto col genitore dello stesso sesso. la società è stata resa sempre più competitiva e quindi stressata. capita quindi che i genitori stressati trattino male i figli più spesso che nelle epoche passate e che alla fine ci siano più omosessuali.
      ciò fa comodo perché chi è omosessuale figli non li fa o di meno, e così la civiltà occidentale cristiana diviene meno prolifica ed a ciò serve anche la società stressata dove il lavoro, ed i soldi, non sono per tutti ma la vita costa sempre più. ed a ciò serve l’ideale del divertimento col qual si collegano aborto, contraccezione e divorzio. senza tralasciare alcool e droga.
      in più chi è omosessuale è stato ingannato da certa propaganda volta a far vedere solo la chiesa come il nemico degli omosessuali. ed in generale per tutti c’è stata la propaganda basata sulle “colpe storiche” della chiesa.
      ora siamo al punto che molti, etero e non, non amano la chiesa. e ci sono pure gli islamici che non vedono l’ora di dominare in territorio cristiano (li hanno aiutati a venire e prolificare, per noi la crisi per loro tutto). ora siamo al punto che gli omosessuali non fanno più comodo. iudicate vos.

      • luca scrive:

        mike quelli che fai sono i discorsi che si facevano durante il primo 10ennio della nascita della psicologia… poi ad un certo punto sono arrivate le famose statistiche in cui si vedeva che i gay erano uniformemente distribuiti tra quelli che: avevano un ottimo rapporto con il padre, un ottimo rapporto con la madre, un ottimo rapporto con entrambi, un pessimo rapporto con il padre, un pessimo rapporto con la madre ed un pessimo rapporto con entrambi.
        integrale di correlazione tra rapporti con i genitori e omosessualità 0 ergo, genitori ed omosessualità non centrano nulla… cosa appurata più di 50 anni fa.
        poi hanno cominciato a cercare di “curarli” con elettroshock e pratiche psicologiche più blande, le persone o rimanevano gay oppure lo tornavano presto ma in compenso iniziavano a sviluppare depressione, alienazione, insicurezza e manie di persecuzione che portavano spessissimo al suicidio.
        poi arrivano gli anni 60/70 (dipende da dove vivevi) e con una società più tollerante ed egualitaria i gay perdono i loro problemi e iniziano a stare bene, sono felici, iniziano ad instaurare legami forti e duraturi etc…
        che la conclusione di questo possa essere: forse l’omosessualità ha pure origine psicologica, psichiatrica o biologica ma diventa un problema solo se la società in cui si contestualizza la rende un problema? quindi se uno vuole degli omosessuali, belli, felici e sani basta non rompergli le scatole?

    • Massimo scrive:

      ‘Li si costringe ad andare dallo psicologo? io lo consiglierei ma non puoi obbligare a farlo!’
      Io vorrei capire: gli psicologi curano i gay? No. Non e’ una patologia e non c’e’ bisogno di cura. Mettiamocelo in testa,.checche’ ne dicano Nicolosi ed altri di tal sorta. Che si leggano i documenti ufficiali degli psicologi, italiani e mondiali, e non si accetti questo semplice fatto.
      Quanto poi ad omosessuali che si fanno preti, e’ successo e succede. Mi cugino l’ha fatto, e non credo sia il solo.

      • luca scrive:

        ma si costringeteli, permettete, non permettete e così via… anzi tagliamo la testa al toro torniamo a fare i roghi a campo dei fiori e abbiamo finito con tutte queste discussioni

      • Filippo Antonione scrive:

        Ma perché, gli psicologi curano malattie? Sono forse medici?

  6. Fabio S. P. Iacono scrive:

    Ecco una nuova conferma dell’estenuante provvisorietà della grossa e grassa coalizione centrista che palliativamente governa la nazione. Pessime e deludenti le proposte di riforma elettorale, che non dovrebbero trovare alcuna accoglienza immediatamente a destra del Partito Democratico e neanche alla destra più lontana dell’ex formazione comunista, socialista e socialdemocratica. L’Italia non è la Spagna, non è un paese d’oltre oceano, non scandinavo, non slavo, non è più legata alla I ed alla II Repubblica. Dunque: 1) Sindaco d’Italia (solo sul primo punto c’è concordanza), 2) Semipresidenzialismo francese, 3) Cancellierato tedesco. Cortesemente niente pasticci. Purtroppo Renzi già delude e si dimostra incompatibile con l’area cattolica e liberale, conservatrice riformista sino alle sane compagini autonomiste e della destra sociale sempre nell’alveo nazionale. Fabio S. P. Iacono

  7. pero' scrive:

    io ho fatto una domanda se qcuno cuole rispondermi sarebbe gentile

    • Cisco scrive:

      Domanda di Però: “se uno non e’ favorevole alle unioni gay che tipo di idea progetto ha per gli stessi?”

      Risposta a Però: la stessa idea progetto (ma l’espressione cha hai usato non mi piace) che ho per tutte le persone che non sono sposate. C’è l’imbarazzo della scelta.

      • pero' scrive:

        ma chi ti credi essere ? un atteggiamento da sberle simile mi capita raramente di incontrarlo , parlo di te e d tuo amico mike.

        • Cisco scrive:

          Grazie delle sberle caro Però (d’altra parte noi cristiani dobbiamo abituarci a porgere l’altra guancia). Però c’è un però: chi ti credi di essere per porre domande e poi pretendere di non discutere le risposte? Sarei curioso di sapere perché ritieni il mio atteggiamento “da sberle”, sempre che la tua non sia una vuota provocazione.

          P.S. Il “mio amico Mike” non lo conosco…

          • luca scrive:

            cisco, a parte che voi cattolici non solo non ci pensate proprio a porgere l’altra guancia ma anzi in genere passate proprio alle mani.
            cmq, il tuo atteggiamento (e quello di altri qui ) è quello di persone che si sentono in diritto di decidere per gli altri… lo permetto, non lo permetto, costringo, forzo, etc… capisco però che se viene qui da poco prob. si sente frustrato da simili cose…

            • Cisco scrive:

              Caro Luca, in una società democratica, per quanto “liquida” (per dirla con Bauman), la maggioranza non solo ha il diritto, ma anche il dovere di governare, cioè di decidere anche per gli altri. Per esempio delle persone hanno deciso che io non posso superare i 130 km orari in autostrada, non posso fare l’insegnante di greco se ho una laurea in ingegneria, non posso fare il magistrato se non ho superato un certo esame e non posso sposare una persona del mio stesso sesso. Si può discutere se nel merito queste scelte siano giuste o meno, ma non di certo mettere in discussione il principio secondo cui “alcune persone decidono per altre”. Perchè qualunque decisione verso altre persone è in realtà una decisione anche verso se stessi, dato che a fronte di ogni nuovo diritto rivendicato da alcuni, corrisponde un preciso nuovo dovere degli altri.

  8. Enrico scrive:

    Il NCD di Alfano, Formigoni e Roccella è un partito fantasma, senza nessun legame con l’elettorato. E’ verosimile che cercheranno di far durare la legislatura il più possibile, scendendo a patti un po’ su tutto, pur di mantenere la poltrona parlamentare e i lauti guadagni che comporta. Alle prossime elezioni verranno asfaltati, a meno che non gli riesca l’ennesima giravolta con cambio di casacca. Altra ragione per prendere tempo.

    • giovanna scrive:

      Se è per questo, non essendoci state le preferenze, sono tutti partiti fantasma, ma che discorso é?
      Vale più una Roccella di tutta la corte dei miracoli del Berlusconi attuale, altro che fantasmi !
      E poi, basta co sti lauti guadagni, Grillo ha immiserito il confronto politico: io manco per due miliardi di euro al mese entrerei in politica, col clima pesante e le difficoltà attuali .

      • mike scrive:

        sarà pur vero, anche perché silvio ora è un po’ fuori dai giochi, ma scusa giovanna… il NCD per coerenza deve far cadere il governo. fanno paura le elezioni? e perché così dove si andrà a parare? non credere che il M5S sia contro il Pd. è una messinscena. fanno finta di non contentarsi delle unioni civili solo per non deludere la parte gay del loro elettorato. ma prima o poi getteranno la maschera. inoltre la storia della costituente è inquietante: potrebbero anche con un nonnulla mettere fuorilegge i cristiani. i numeri ce li hanno (31%+25%=56%) e probabilmente anche il consenso popolare. boh vedremo.

    • beppe scrive:

      non riesco a capacitarmi del fatto che personalità come roccella e sacconi rimangano a farsi prendere a pesci in faccia da uno sbruffone come renzi.

      • giovanna scrive:

        Ma, caro Beppe, dove si configura il prendere pesci in faccia da Renzi da parte di Roccella e c.?
        A leggere le parole della Roccella mi pare tutt’altro. Se Renzi cavalca l’onda, non se ne può fare una colpa all’interlocutore, che da parte sua mi sembra avere le idee molto chiare. Non credo ci siano ricette magiche per opporsi al conformismo che impera oggi: molto istruttivo a questo proposito il bellissimo editoriale di Amicone.

  9. Valeria scrive:

    Già diffidavo di Renzi, dopo questa dichiarazione non avrà il mio voto.

  10. beppe scrive:

    e della costituzione più bella del mondo, dove parla della famiglia, che ne facciamo. ci facciamo quattro risate , al modo di benigni? buffone!

    • luca scrive:

      beppe la famiglia tua non la tocca nessuno, se ne fanno solo di nuove… costruiamo nuove alee dei un palazzo non stiamo distruggendolo…

      • beppe scrive:

        ti ricordo che su questo argomento c’è di mezzo non la chiesa ma la COSTITUZIONE PIU’ BELLA DEL MONDO che dovrà essere modificata su un punto decisivo. e poi c’è già il MATRIMONIO CIVILE. le unioni cosiddette civili sono un altro capriccio che non ha nessuna motivazione se non un atteggiamento infantile.

        • luca scrive:

          beppe, discorso chiuso la corte costituzionale si è espressa riguardo il matrimonio gay in maniera chiara: è tutt’altro che contro la costituzione. informati, io per necessità sono bene informato!

          • Il Costituzionalista scrive:

            Altra sciocchezza di Luca, probabilmente presa anche questa dai Simpson. La Corte Costituzionale, infatti, ha confermato che per la Costituzione il matrimonio è tra uomo e donna.

  11. Giannino Stoppani scrive:

    Il “think tank” renziano ha studiato questa boutade per i seguenti motivi:
    1) mantenere alta l’attenzione mediatica su “Gosto grullo” (tante volte ce ne dovessimo scordare!).
    2) buttarla in burletta per far dimenticare le tasse e la povertà agli italiani, facendo loro credere che siamo sommersi dal guano perché i gay non si sposano (il mercato del tulle langue!)
    3) giocarsi con poca spesa una cinquina sulla ruota delle elezioni politiche anticipate; difatti se con nostro incredulo stupore i cattolici NCD (o come cavolo si chiama) ardiranno a rischiare le seggiole ove posano le auguste terga dimostrandosi coerenti coi principi che sbandierano, si dovrebbe giungere a una crisi di governo e se Grillo non ringrullisce, arrivare diritti come fusi alle succitate elezioni, dove Renzino spendaccino (nomignolo che il protosindaco di Firenze s’è guadagnato quando era presidente della provincia e si pagava pure il caffè con la carta di credito istituzionale) passerà alla cassa scozzandosi con Berlusconi (il quale, c’è da scommettere, finirà puntualmente in galera per l’occasione).
    4) incassare il favore del popolo bue-gay e di tutti i fautori dello sfascio ideologico della famiglia (che loro definiscono, con sommo disprezzo “borghese”), facendo in modo che ogni eventuale concessione di privilegi alle coppie omosex diventi merito del prode Renzino, anche se c’è gente che in parlamento con l’agenda omolesbotrans ci campa da eoni;
    5) varie ed eventuali
    Insomma ragazzi, anche al prossimo giro ci toccherà scegliere il massone “meno peggio”.

    • Terrun scrive:

      Prima di Renzi, BONDI e GALAN

    • Enrico scrive:

      Berlusconi quando finirà in galera sarà sempre troppo tardi, anche perchè lui allo stato italiano ha sottratto decine (se non centinaia) di milioni di euro, altro che caffè e carta di credito istituzionale. Ma questo il popolo bue non lo sa o non lo vuole sapere. Detto questo Renzi con sta storia delle unioni civili sta facendo una gran cazzata.

      • Giannino Stoppani scrive:

        Se è per codesto, il popolo bue italico non sa neanche che Renzino spendaccino, oltre che a sperperare i quattrini della provincia in viaggi, cene e pasticcerie come un Cota o un Formigoni qualsiasi, ha fatto assumere gli amici suoi prima in provincia e poi in comune (e poi chissà?) e per ciò è stato condannato dalla corte dei conti…
        Sicché il paragone con Berlusconi è ingiusto, il ragazzo è ancora giovane ma promette bene…

        • Enrico scrive:

          Il paragone è davvero ingiusto perché quelle di Renzi sono davvero piccole marachelle rispetto ad un’evasione fiscale di milioni di euro, al pagamento di tangenti ai politici, all’utilizzo del potere politico a favore delle proprie aziende e della propria protezione personale in sede giudiziaria…questo limitandosi ai fatti accertati su Berlusconi (e tralasciando i danni delle sue politiche che stavano per mandarci in malora). Se l’alternativa a questa, sempre meglio un Renzi qualsiasi.

          • Giannino Stoppani scrive:

            Enrico, non disperare, te l’ho detto che il ragazzo ha del talento!
            Suvvia! Però anche te lo dovrai pur ammettere che il povero Renzino spendaccino ne deve ancora mangiare di pane a ufo per arrivare alle vette di uno Berlusconi (del quale per ora ha solo la stessa faccia di tolla)!
            Chissà però quanto sarà contento, lui e i suoi danarosi tirapiedi, di sapere che c’è gente come te che pronta a riconoscegli un così luminoso avvenire!

            • beppe scrive:

              bravo giannino, quelli come enrico sono già con la lingua penzoloni. ma rimarranno delusi. ciao gianburrasca

              • Enrico scrive:

                So come va il mondo, conosco quello che viene propinato ogni giorno dalle tv di regime di Mediaset per cui ho ben presente che le malefatte di Berlusconi sono ancora sconosciute ai più e c’è chi crede che ci sia stato davvero un complotto giudiziario nei suoi confronti. Berlusconi agli occhi di molti italiani, che sono disinformati o semplicemente ammaliati a tal punto dalla sua figura da votarlo pur avendo coscienza del fatto che sia un pregiudicato, rimane una figura politica più che credibile per cui, incredibilmente ed anche se non in prima persona, so bene che è ancora pienamente in gioco. Per questo mi auguro che si arrivi alle elezioni il più tardi possibile. Nel frattempo, spero che si riuscirà a metterlo finalmente quanto meno agli arresti domiciliari in modo da limitarne di molto il raggio d’azione. Il senso di giustizia vorrebbe questo, poi – si sa – con i soldi ed il potere si compra quasi tutto (a parte la salute) per cui come l’ha sfangata per più di 20 anni può essere che la sfangherà anche in futuro. Al momento non mi faccio illusioni in merito.

                • Giannino Stoppani scrive:

                  Bravo Enrico, ora che hai ripetuto la lezioncina imparata leggendo gli autorevolissimi e imparzialissimi giornaloni di lorsignori, non ti resta che ampliare le tue vedute e domandarti il perché il personaggio di Renzino spendaccino viene tanto “pompato” dai media, magari dando un’occhiatina alla provenienza dei più che cospicui finanziamenti che ha ricevuto per le sue campagne elettorali.
                  Così vediamo se la tua indignazione è capace di andare anche in qualche altra direzione.

                  • Enrico scrive:

                    Non leggo mai repubblica ed il fatto quotidiano, se è a questo che volevi alludere, in compenso ho visto alcune prove relative al processo mediaset sul libro il cavaliere nero e le ho trovate incontestabili. D’altro canto ho appena terminato la lettura del libro di vespa, che riporta la difesa di Berlusconi in relazione alle accuse addebitategli e – guarda caso – non entra mai nel merito dei documenti accampando invece giusticazioni complottiste e molto generiche. Personalmente da ex elettore del cdx mi sento preso per i fondelli dal cavaliere e dalla sua incredibile faccia tosta nel raccontare il falso, cui sono cascato anch’io. Se Renzi serve a farlo uscire dalla scena politica ben venga, anche se questa storia delle unioni civili mi mette in crisi. Quanto ai finanziamenti illuminami pure, Berlusconi negli anni di politica ha fatto gli interessi delle proprie aziende (guadagnando milioni di euro in pubblicità pagare con lo scopo di ingraziarsi il governo ed impedendo la liberalizzazione del mercato televisivo), per cui non vedo perché chi lo ha supportato in questo ora dovrebbe scandalizzarsi se ora Renzi favorirà gli interessi di qualche amico.

                    • Giannino Stoppani scrive:

                      Insomma, delle malefatte di Berlusconi leggi libri e ti scandalizzi, di quelle degli altri aspetti che ti illumini io.
                      Prova a indirizzare la tua attenzione a 360 gradi.

                  • Enrico scrive:

                    A proposito dei finanziamenti a Renzi ho trovato questo http://www.liberoquotidiano.it/news/1380187/GLI-SPONSOR-DI-RENZI–Matteo-ha-gi%C3%83%C2%A0-16-milioni-di-euro–Ecco-chi-gli-ha-dato-i-soldi.html . Scorrendo i nomi non trovo nulla di scandaloso o compromettente; anche il famigerato Serra,il finanziere su cui si è speculato parecchio come se fosse portatore di chissà quali oscuri interessi, è semplicemente un cattolicone molto brillante che ha fatto fortuna a Londra e che sta reinvestendo buona parte dei suoi guadagni in iniziative umanitarie in africa, oltre che nel sostenere Renzi. Dove sta lo scandalo?

                    • Giannino Stoppani scrive:

                      Ma guarda, un grullino come Renzino spendaccino, che finora ha prodotto solo tonnellate di chiacchiere, riceve finanziamenti per sedici milioni di euri e tu non ci trovi nulla di strano.
                      Chissà come mai?
                      Ché forse di quei sedici milioni ti tocca qualcosina anche a te?

  12. GABRIELE scrive:

    Caro Renzie, o meglio Burrasca, visto come hai amministrato Firenze, come pretendi di voler , IPOTETICAMENTE , gestire l’Italia? Nella stessa maniera come è Firenze adesso vorresti tutta l’Italia? Ma a noi non c’interessano i ‘migranti’ ( o meglio invasori clandestini) o le unioni gay ( o meglio di individui dello stesso sesso cioè sterili e contro natura) ! Mancano lavoro per i giovani, incentivi per le imprese, c’è una burocrazia asfissiante, ci sono tasse INIQUE ( altro che EQUITALIA ma INIQUA ITALIA) votate dal Parlamento, imprese che falliscono , imprenditori sull’orlo del suicidio e che ANCHE si suicidano per non poter vivere più in questa maniera non potendo pagare più i dipendenti ed avendo dato pfondo ai risparmi personali, città degradate dall’immigrazione selvaggia, criminalità straniera e italiana, corruzione dappertutto, costi alti della politica e dell’amministrazione ( Giorgio II costa molto di più di Elisabetta II) e per adesso mi fermo! E tu ci parli di stupidaggini del genere tipo gay e clandestini che vuoi regolarizzare. Ringrazia il cielo che sono educato altrimenti altro che al TUO Paese ti manderei!! ,

  13. Filippo Antonione scrive:

    La cattofobia di Luca è davvero inquietante.

    • luca scrive:

      filippo nel frattempo tu puoi andare in chiesa, sposarti, etc etc
      evidentemente la tua omofobia è molto più efficace della tua cattolicofobia… anche se non si capisce perchè conoscere e ricordare un minimo di faccende storiche riguardanti la chiesta è cattolicofobia…

      • Filippo Antonione scrive:

        L’odio che traspare dalle parole di Luca, frutto evidente di ignoranza, è molto preoccupante, soprattutto se si pensa ai tanti cristiani che quotidianamente vengono uccisi. La cristianofobia è una piaga tremenda.

        • luca scrive:

          Filippo intanto potresti provare con un bravo psichiatra, poi dopo vediamo se metterti anche sotto cura farmacologica.
          odio? no, se mai incavolamento per certi temi. ma da qui ad andare ad ammazzare i cristiani… poi scusa ma in tutto il mondo occidentale, chi è che vi ammazza? se succede succede nel mondo arabo.
          ignoranza? detto 1000 volte, ho frequentato diversi corsi di catechismo, letto buona parte della bibbia e letto i vangeli… ignorante sulle vostre materie non lo sono… tu quante volte sei andato in un circolo gay per erudirti seriamente al riguardo?
          questo è il punto, tutte le notizie che avete voi sui gay sono di seconda mano e arrivano da “giri” assolutamente non gay. volete essere contro il matrimonio gay? volete pensare che i gay non debbano avere questo o quel diritto? allora almeno prendetevi la briga di scoprire e capire chi sono i gay e cosa dicono, frequentate un circolo gay per 3 mesi 2 volte alla settimana e poi potrete dire di avere una visione di insieme delle cose

        • luca scrive:

          oddio gli si è incantato il disco

        • marzio scrive:

          Infatti. Filippo, è che parlare dela cristianofobia è poco “moderno”. e poi noi cristiani siamo così odiosi……

          • luca scrive:

            dai facci ridere marzio, raccontaci del tuo ostentato fanatismo

            • marzio scrive:

              Ah Luca ,tu esenzialmente non sei ne gay ne etero, ma solo un povero disgraziato che cerca di migliorare la propria autostima insultando le persone via internet,

              • Luca scrive:

                Hai perfettamente ragione, Marzio, sono solo uno stupidino che sa guardare solo i simpson e scrivere dabbenaggini su tempi.it. Oggi ho fatto anche tante puzzette perché sono un bambinone immaturo. Perdonatemi tutti.

  14. Salvatore scrive:

    Lupi e Roccella e i vari Alfano se ne facciano una ragione. I clericali come loro sono perdenti. Con le loro convinzioni ideologizzate della famiglia, e ignoranti (in senso letterale) dei milioni e milioni di giovani omosessuali italiani. Invece di considerare gli omosessuali come nemici/minaccia (de che?), tutti codesti cattolici farebbero meglio a temere quelli che sono i loro autentici nemici: gli Evangelici Pentecostali. Le coppie gay saranno legittimate anche da noi, con tanto di benedizione statale dell’amore, quello vero.

    • Giannino Stoppani scrive:

      Salvatore caro, prima di assegnare la patente di ignorante (in senso letterale) a chicchessia, impara a scrivere in italiano, ché la tua frase “tutti codesti cattolici” fa letteralmente allegare i denti.
      Se non conosci l’uso corretto dell’aggettivo dimostrativo “codesto” nessuno ti obbliga ad usarlo a sproposito facendo la figura del somaro saccente.

  15. Massimo scrive:

    La “benedizione statale dell’ amore” è fantastica, nemmeno Checco Zalone…

  16. Piergiorgio scrive:

    A parte le profonde osservazioni di Massimo, non sono affatto da sottovalutare il forte contributo dei movimenti cristiani carismatici, come gli evangelici che stanno prendendo piede anche in Italia, a diffondere la cattofobia e l’omofobia, e la loro influenza sulle menti delle persone. Ad esempio guardate questo video: https://www.youtube.com/watch?v=uI0sDhRkFLY
    oppure leggete http://www.laparola.info/riflessioni-sull-omosessualit

  17. Salvatore scrive:

    Oltre ad Alfano, c’è pure il Gasparri sotto processo per aver rubato craxianamente 600mila euro dai fondi del partito e che ora, da buon omofobo, parla pretestuosamente di attacco alla famiglia senza riuscire ovviamente a motivare le sue parole vuote, lui il disonesto che vuol fare la morale ai gay.

  18. Filippo Antonione scrive:

    Diciamo NO alla follia del gender, forza Gasparri, abbasso Salvatore.

    • luca scrive:

      filippo non sai come ti sono grato, gente con la tua stupidità, così ovvia è più utile di 1000 discorsi alla mia causa. grazie! continua a parlare a tutti della tua visione del cattolicesimo e di temi come i matrimoni gay.
      altri 10 come te e ci danno le chiavi delle città altro che matrimonio

  19. Filippo Antonione scrive:

    Luca, sono io che ti sono grato, scrivi corbellerie a tutto spiano e questo non fa che metterti in luce per quello che sei.

    • Gian2013 scrive:

      Ma Filippo hai manie di persecuzione nei confronti dei gay?perchè li temi? Sei omosessuale non dichiarato per caso? Non ti preoccupare….noi ti accogliamo ugualmente…

  20. Filippo Antonione scrive:

    No, Gian, nessuna mania di persecuzione. Invece l’ho notata in Luca e in te nei confronti dei cattolici, un odio davvero viscerale e preoccupante. Quanto alla vostra accoglienza, ti ringrazio, ma ne faccio volentieri a meno, sai nel dubbio…

  21. John Doe scrive:

    Salve a tutti
    Ci tengo a precisare fin dall’inizio che non ho nulla contro gli omosessuali sono persone normalissime, però Luca catalogare i cattolici come una battaglia persa è abbastanza esagerato, loro difendono la propria fede e tutto ciò che la circonda, la dottrina cattolica non si evolve con la moda del momento (in questo caso unioni civili e matrimoni gay) bensì resta ferma e salda su i suoi principi e su questo punto non la si può criticare.
    Personalmente sono convinto che Renzi stia usando le unioni civili per acquisire voti da quella fetta di popolazione omosessuale e che alla fine cadrà tutto nel dimenticatoio come succede abitualmente in Italia.
    Personalmente credo che al posto dei matrimoni omosessuali possono essere emanate delle leggi che tutelino le coppie gay cioè quelle persone che vivono insieme da tanti anni e poi nel momento in cui uno dei due viene a mancare venga data (vi chiedo scusa se sbaglio) la pensione di reversibilità in quanto gay o non ha tutto il diritto di vivere una vita sana e dignitosa, ma non sono d’accordo nel concedere matrimoni a persone dello stesso sesso in quanto in una nazione come l’italia in cui la religione ufficialmente riconosciuta dallo Stato è quella cattolica, quindi si presume che la maggior parte della popolazione sia cattolica e quindi non approverebbe i matrimoni sessuali e dal momento in cui vige la democrazia, si debba rispettare l’opinione della maggioranza.
    Concludo ribadendo che non sono omofobo e che non odio i gay anzi non sopporto chi li maltratta, li offende e li picchia, io stesso li difenderei senza pensarci due volte come farei con qualsiasi altra persona.
    Auguro a tutti una buona giornata.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana