Google+

Renzi a Bruxelles: «Con Europa non c’è sudditanza»

marzo 21, 2014 Chiara Rizzo

Il premier dopo gli incontri con Barroso e Van Rompuy:«Ho letto dei sorrisi, ricostruzioni fantasiose. A Torino si terrà vertice Ue sull’occupazione». La replica all’ad Fs di Moretti: «Confermo tagli su stipendi dei dirigenti pubblici»

Per Matteo Renzi sono «Lontane dalla realtà» le ricostruzioni giornalistiche sul “sorriso” che si sarebbero scambiati ieri il presidente della Commissione europea José Barroso e quello del Consiglio Ue Herman Van Rompuy alle domande dei giornalisti sull’Italia. Renzi in conferenza stampa ha avvertito: «L’Italia non scialacqua, in Europa siamo tra i contribuenti più attivi». Poi ha sottolineato che «Con l’Ue non ci sono né conflitti, né sudditanza. La posizione dell’Italia è cambiata, siamo in linea di assoluta continuità con i governi che ci hanno preceduto. Dobbiamo fare del semestre italiano una grande occasione per l’Europa».

VERTICE EUROPEO A TORINO. Renzi ha anche annunciato che il prossimo vertice Ue sulle politiche di rilancio dell’occupazione si terrà a Torino. Ha spiegato che l’incontro con Van Rompuy di oggi è andato bene, e che il presidente del Consiglio Ue ha mostrato grande interesse per gli interventi sull’occupazione che intende fare il governo italiano. Quanto ai presunti conflitti con i vertici Ue, Renzi ha ribadito che «Spendiamo più per interessi sul debito che non sull’istruzione. Noi non siamo in competizione, noi siamo una parte fondamentale dell’Europa. Non veniamo qui a prendere ordini, si chiama commissione ma non è commissione d’esame. Si tratta di presenza del Paese. Ho letto dei sorrisi tra Barroso e Van Rompuy, ma ho trovato questa ricostruzione lontana dalla realtà. Il mio obiettivo, però, è far sorridere le famiglie italiane. Io ho dovere verso di loro, non verso l’Europa». Renzi ha quindi spiegato che «Non abbiamo utilizzato questa occasione – dice il premier – per farci dare una bollinatura o un timbro. Abbiamo discusso  con i vertici e le istituzioni europee del percorso di riforme e di come collegarlo al semestre europe. I documenti seguiranno la trafila ufficiale, si incentrano sul Def e documento sul patto di Stabilità che presenteremo tra il 7 e il 20 aprile». E ha aggiunto, in relazione al tema dei Fondi europei, che «Spendiamo male quelli che riceviamo».

IL VINCOLO DEL FISCAL COMPACT. Renzi ha quindi assicurato: «Il fiscal compact è un impegno che abbiamo preso e che, come tutte le regole, confermiamo. Lo rispetteremo con tutti i paletti come il riferimento alla congiuntura che si vive». Il premier ha anticipato che il semestre italiano di presidenza europea sarà l’occasione di una svolta nelle politiche Ue «lungo la frontiera dell’innovazione. Noi vogliamo un Europa che si basi su crescita, occupazione e innovazione».

LA SPENDING REVIEW. Mentre Renzi è a Bruxelles, in Italia sono montate le polemiche sul programma di tagli alla spesa pubblica anticipato da Carlo Cottarelli. Renzi in conferenza stampa ha definito il piano di spending review «Un buon punto di partenza. Ma su alcune cose non sono d’accordo. Andare a chiedere soldi ai pensionati che guadagnano il giusto non me la sento. La spending non si fa chiedendo un contributo a chi prende 2mila euro di pensione. Gli 80 euro che daremo non li andremo a prendere ai pensionati e neanche ai disabili. Nella logica di Cottarelli si tratta di aggredire la fascia della falsa disabilità. Ci sono però settori in cui si può fare di più e meglio. Possibile che abbiamo decine di migliaia di centri di acquisto in Italia? Confermo l’intervento sugli stipendi dei dirigenti pubblici. Quando Mauro Moretti vedrà la ratio degli interventi sarà d’accordo con me, perché ci sono tante sacche di spreco dentro alla pubblica amministrazione, e io non intendo rinunciare a questa battaglia. Alcune istituzioni sono pedaggio per gli italiani e vanno smantellate». Il riferimento all’amministratore delegato del Gruppo Fs, Moretti, è dovuto alla dichiarazione che quest’ultimo ha rilasciato stamattina: «Una cosa è stare sul mercato, una cosa è una scelta politica. Lo Stato può fare quello che desidera, sconterà che una buona parte di manager vada via. Questo lo deve mettere in conto».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Non è la prima volta che BMW utilizza la dicitura Rallye per la sua GS: accadde già nel 2013, quando fu una vistosa versione Rallye con telaio rosso e colori Motorsport a celebrare l’uscita di scena del motore ad aria. Ora la dicitura torna in auge sulla BMW R 1200 GS Rallye, che per la […]

L'articolo Prova BMW R 1200 GS Rallye 2017 proviene da RED Live.

COSA: BIKE FESTIVAL GARDA TRENTINO, quest’anno dura un giorno in più  DOVE E QUANDO: Riva del Garda, Trento, 28-30 aprire e 1° maggio Tra le più importanti rassegne outdoor del comparto ruote grasse il Bike Festival Garda Trentino quest’anno aggiunge un giorno in più al suo (sempre) ricco programma di iniziative. Eventi speciali, escursioni, gare, test, un […]

L'articolo RED Weekend 28-30 aprile e 1° maggio, idee per muoversi proviene da RED Live.

A volte ritornano. Oltretutto quando meno te lo aspetti. Dopo dodici anni di assenza dal panorama europeo, lo storico marchio inglese MG annuncia il rientro nel Vecchio Continente. Un’operazione che avrà inizio nel 2019 e che vedrà protagonista la cinese Saic, dal 2005 proprietaria del brand. Il successo con le spider negli Anni ‘60 La […]

L'articolo MG, il ritorno in Europa è in salsa cinese proviene da RED Live.

Il marchio Seat ha la sportività incisa in modo indelebile nel proprio DNA. Un’inclinazione caratteriale impossibile da nascondere persino quando a Martorell hanno a che fare con una SUV. Ecco allora che la Ateca, la prima sport utility della storia della Casa spagnola, beneficia della versione FR (Formula Racing), sinora riservata alle “cugine” Ibiza e […]

L'articolo Seat Ateca FR: il SUV ha un’anima sportiva proviene da RED Live.

Prenderà il via dall’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola sabato 29 e domenica 30 aprile il Campionato monomarca MINI Challenge 2017, organizzato con il supporto di ACI Sport. Le sei tappe previste, da aprile a ottobre, si correranno sui più celebri circuiti italici e, chi non potrà partecipare o assistere, potrà godersi la visione in streaming su Dplay, la piattaforma on […]

L'articolo MINI Challenge, al via la nuova edizione proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana