Google+

Raniero siamo noi, sempre con il cellulare a portata di mano

febbraio 11, 2013 Elisabetta Longo

Uno dei protagonisti di Viaggi di nozze, Raniero, non riesce mai a separarsi dal cellulare. Ne è così dipendente da non rinunciarvi nemmeno mentre sta per sposare Fosca. E sull’altare risponde a una chiamata con un “No, non mi disturba affatto”. Quando il film di Carlo Verdone è uscito, nel 1995, il personaggio di Raniero […]

Uno dei protagonisti di Viaggi di nozze, Raniero, non riesce mai a separarsi dal cellulare. Ne è così dipendente da non rinunciarvi nemmeno mentre sta per sposare Fosca. E sull’altare risponde a una chiamata con un “No, non mi disturba affatto”. Quando il film di Carlo Verdone è uscito, nel 1995, il personaggio di Raniero sembrava davvero una macchietta, impensabile conoscere, nella vita reale, qualcuno di così dipendente dal cellulare. Nel 2013, invece, siamo tutti così, e a dirlo è la Nokia, una delle aziende leader di telefonia.

150 VOLTE. L’azienda finlandese ha commissionato uno studio per conoscere le abitudini dei suoi clienti. Ognuno di noi controlla il cellulare almeno 150 volte al giorno nel corso delle ore medie di veglia e la ricerca non si riferisce solo a chi è dotato di smartphone e di applicazioni, anche gli affezionati ai telefoni di vecchia generazione non resistono al richiamo dello schermo. L’utente medio fa in media tre telefonate al giorno e ne riceve altrettante, mentre invia una ventina di sms. Almeno una chiamata al giorno parte dal dispositivo per sbaglio, perché si è dimenticati di inserire il bloccatasti o perché le tastiere touch dei nuovi smartphone sono troppo sensibili.

APPLICAZIONI. L’uso del telefono come agenda, sveglia e console, accresce ulteriormente il tempo che passiamo con la testa china sul touchscreen. Una ricerca pubblicata lo scorso dicembre da un’università texana ha evidenziato come il cellulare sia ormai uno status symbol, ed è questo il motivo che ci spinge ad acquistare sempre l’ultimo modello, nonostante quello precedente funzioni ancora. Dire “No, non mi disturba affatto” scorrendo la ghiera dell’iPhone 6 dà molta più soddisfazione.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

I fiori mai sbocciati dell’automobilismo mondiale No, loro non ce l’hanno fatta. Non sono riuscite ad arrivare in produzione, perse nei meandri delle logiche commerciali, del marketing, degli eventi globali o, semplicemente, dell’indecisione dei costruttori. Sono quelle centinaia di concept car – o prototipi che dir si voglia – realizzati in piccolissimi numeri, quando non […]

L'articolo Le auto che non sono mai nate proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana