Google+

Quirinarie. Ai grillini piemontesi non piace Gian Carlo Caselli (che rinviò a giudizio i No Tav)

aprile 15, 2013 Marco Margrita

Fra i grillini il nome più discusso è quello del Procuratore Generale di Torino. «I grillini si dimostrano, con queste posizioni, contigui ai violenti anti Tav»

Oggi si chiudono le “quirinarie” del Movimento 5 Stelle. Nella rosa dei dieci nomi, il Piemonte la fa da padrone. Ben tre i nomi subalpini: Emma Bonino, Gian Carlo Caselli e Gustavo Zagrebelsky. Solo sull’ultimo, però, non ci sono state lagnanze da parte dei grillini locali, nonostante certi recenti pronunciamenti del giurista sull’impraticabilità della democrazia diretta e telematica.

Il nome più discusso, nonostante i meriti antiandreottiani che gli hanno garantite simpatie tra i seguaci di Grillo, è quello di Caselli. Brucia la sua inchiesta, da Procuratore Generale di Torino, sulle violenze No Tav, con il rinvio a giudizio di decine di militanti. «Se lo votiamo – ha detto il capogruppo al Comune di Torino, Vittorio Bertola – non ci potremo più far vedere in Val Susa». E propria dalla Valle, è il senatore Marco Scibona uno dei più rumorosi, pur precisando che «ci adegueremo alle indicazioni della base», anticaselliani. «I grillini – punge polemico il collega Pd a Palazzo Madama e Sì Tav, Stefano Esposito – si dimostrano, con queste posizioni, contigui ai violenti anti Tav».

Non piace nemmeno Emma Bonino. Troppo vecchia politica per i novatori professionisti. E non è questione di idee visto che in testa alle simpatie dei grillini piemontesi sta Stefano Rodotà, non certo meno radicale della Emma pannelliana.

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download