Google+

Quello di Report non è giornalismo investigativo: è stalking

novembre 24, 2014 Martina Hauser

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Martina Hauser, compagna di Corrado Clini, ex ministro dell’Ambiente, cui è stata dedicata una recente puntata della trasmissione

Schermata 2014-11-24 a 12.02.50Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Martina Hauser, compagna di Corrado Clini, ex ministro dell’Ambiente, cui è stata dedicata una recente puntata della trasmissione Report, condotta da Milena Gabanelli. Qui la difesa di Clini pubblicata su tempi.it. 

Ringrazio nuovamente la signora Gabanelli, che il 16 novembre, dalla tribuna di “Report”, ha spiegato agli italiani qual è la mia proprietà in Italia e dove dormo a Zurigo.

Ignoro il perché questo possa interessare al pubblico italiano, ma non essendo una giornalista, forse non capisco.

Oppure, è possibile anche che la Gabanelli abbia cambiato lavoro e si occupa di mercato immobiliare: Immobiliare Gabanelli.

La “mega villa” di Duino, già descritta da molti giornali e giornalisti negli ultimi 3 anni – quando Corrado era Ministro veniva spesso citata – è una bifamiliare abitata da due famiglie. La mia casa è di 165 mq, più scantinato e lavanderia. Devo dire, tenuta molto bene: se ne occupa mio padre, falegname, che ha mani d’oro per la manutenzione e la cura del giardino.

Mio padre ha 84 anni e ha visto la sua casetta, che cura in maniera maniacale, riportata sulla TV di Stato come se fosse frutto di un imbroglio. Non capisce lui, e non capisco io: ho acquistato la casa con una procedura legale e trasparente.

Mi chiedo: chi paga i danni per il male provocato a mio padre da Chianca (il giornalista che ha realizzato il servizio, ndr) e Gabanelli?

Chianca si è fatto un giro per Duino, sempre a spese nostre, cercando inutilmente di trovare qualche passante o qualche duinese che dicesse qualcosa contro di noi.

Caro Chianca: Duino è un piccolo paese tra il Carso e il mare, dove tutti si conoscono e si aiutano uno con l’altro. Una vera comunità fraterna, dove io e Corrado siamo ben voluti da tutti.

L’altro viaggio inutile di Chianca – a nostre spese – è a Zurigo, per riprendere con la telecamera la porta del palazzo dove abito, suonare il campanello e andare dal ristorante di fronte per intervistare il cameriere (fonte notoriamente affidabile), chiedendo quanto si paga di affitto.

Ripeto: non capisco cosa possa interessare agli italiani dove dormo a Zurigo e quale casa io abbia in affitto.

Credevo di essere una persona libera di poter scegliere di andare a vivere dove mi pare, senza che la mia privacy venisse violata.

Comunque, se vi interessa la mia vita privata, io ho una casa in affitto a Zurigo perché mia figlia va a scuola in Svizzera, in base agli accordi presi con il padre, il mio ex marito, sull’educazione di mia figlia.

Altro che giornalismo investigativo: siamo allo stalking.

Martina Hauser

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

6 Commenti

  1. Piccy says:

    Un programma vergognoso che sputa invidia da tutte le parti i cui giornalisti sembrano appena usciti da un centro sociale, non mi stupirei se prima dei servizi si venisse a sapere che fanno una fumatina di cannA.
    Per stare a galla ci provano. Gusto nel rovinare organizzazioni e persone.

  2. zetameno says:

    Siamo diventati una società di guardoni. Se non c’è qualcosa di torbido non ci interessa.

  3. mauro says:

    quello che veramente mi irrita è che – tra poco – dovremo finanziare questo tribunale del popolo anche con un canone in bolletta camuffato da tassa di proprietà sul televisore, non faccio altri commenti

  4. Riccardo says:

    la cosa insopportabile è la granitica certezza che hanno la Gabanelli e i suoi sciacalli di essere “i giusti” e quindi di essere autorizzati a distruggere le vite degli altri per dimostrare i loro teoremi con qualunque metodo. La S.T.A.S.I. insegna.
    Solidarietà alla signora Hauser, di cui non conosco il caso, ma capisco il dolore e la mortificazione.
    Comunque, stia certa, è una legge della storia che tutti i giustizialisti violenti cadano vittime del loro stesso odio.

    • Piccy says:

      Esatto, i giusti sono loro, pazzesco!
      Ho amici sindacalisti che hanno quella stessa certezza montata in troppi anni di lasciamo credere.
      Mi chiedo come mai, perché si è lasciata loro tanta libertà di campo?

  5. Giorgio says:

    E’ deprimente vedere come sempre più giornalisti, addivengano ad una versione moderna e tecnologica delle lavandaie medioevali, dove l’aleatorietà del “sentito dire” autorizza i Torquemada a “furor di popolo”.
    Sembra che l’imperativo dominante ormai sia comunque : Crucifige, crucifige !!!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ridisegnata nei dettagli e capace di offrire un allestimento più ricco, la Ford Ecosport sta riuscendo a ritagliarsi una fetta importante del mercato SUV. Il motore TDCi da 100 cv è il cuore giusto per lei? Scopriamolo in questa prova

L'articolo Prova Ford Ecosport 2018 <br> il bello della concretezza proviene da RED Live.

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

L'articolo Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio proviene da RED Live.

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.