Google+

Quebec, basta simboli religiosi in pubblico. «Questo è ateismo ufficiale»

gennaio 18, 2014 Redazione

«La libertà di esprimere la nostra fede in privato e in pubblico è un diritto riconosciuto dalla nostra Carta dei diritti e delle libertà».

Continua la marcia del Quebec verso un secolarismo sempre più intollerante verso qualsiasi espressione di appartenenza religiosa. Certamente non un buon esempio di laicità, ma solo di laicismo giacobino. Come vi avevamo già raccontato, infatti, il partito di governo “Parti Québécuois” spinge l’esecutivo a far approvare la cosiddetta “Carta dei valori”, che ha nella sua intestazione l’esatto contrario di quel che afferma visto che vuole vietare l’esposizione di tutti i simboli religiosi, compresa la croce cristiana, in tutti gli uffici pubblici.

I rappresentanti delle religioni ufficiali si stanno molto lamentando della deriva che la politica vuole imporre al paese e anche i cattolici stanno facendo sempre più sentire la propria voce. Già il presidente dei vescovi del Québec, Pierre-André Fournier, ha avuto modo di stigmatizzare la Carta affermando che questa presunta laicità altro non è se non “ateismo ufficiale” si Stato.
In questi giorni anche Gérald Lacroix, arcivescovo di Québec, tra poco cardinale, ha fortemente criticato il provvedimento: “La libertà di esprimere la nostra fede in privato e in pubblico è un diritto riconosciuto dalla nostra Carta dei diritti e delle libertà”.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. Antonio says:

    le solite vomitevoli spallate alla religione, in nome di un becero e bullo laicismo

  2. luca says:

    che paese civile, magari anche da noi!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

I nuovi Michelin Road 5 alzano l’asticella: c’è più grip sul bagnato rispetto ai Pilot Road 4 e il degrado delle prestazioni è più costante

L'articolo Michelin Road 5, turistiche (non) per caso proviene da RED Live.

Nata dalla collaborazione tra Lapo Elkann e Horacio Pagani, la Pagani Huayra Lampo è una speciale one-off che s’ispira alla mitica Fiat Turbina

L'articolo Huayra Lampo, la Pagani di Lapo proviene da RED Live.

Una M5 è già di per sé abbastanza esclusiva e performante? Non tutti la pensano in questo modo. Tanto che la BMW ha presentato i nuovi accessori della linea M Performance dedicati alla berlina sportiva della Motorsport. Un’anteprima affiancata dall’unveiling della M3 30 Years American Edition. Una versione speciale allestita per celebrare i 30 anni […]

L'articolo BMW M5 M Performance: fibre preziose proviene da RED Live.

I nuovi Kymco People S 125 e 150 2018 si rifanno nel look e sfruttano motori di ultima generazione. Piccole novità anche nella ciclistica, aggiornata e ora più rigida.

L'articolo Kymco People S 125 e 150 2018 proviene da RED Live.

PROLOGO Cento anni fa, era il 4 novembre 1917, nella fase più cruenta del grande conflitto mondiale, prese il via la 13ª edizione del Giro di Lombardia. Incredibile come solo undici giorni dopo la tragica battaglia di Caporetto (24 ottobre), che ci costò 12.000 morti, 30.000 feriti e oltre 260.000 prigionieri, la Gazzetta dello Sport […]

L'articolo Giro di Lombardia, 100 anni dopo proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download