Google+

Quant’è buona la pasta prodotta dai detenuti

settembre 15, 2017 Mariarosaria Marchesano

Il progetto, partito nel carcere di Sondrio lo scorso marzo, è stata possibile grazie alla cooperativa sociale Ippogrifo. «Il nostro obiettivo era fornire ai detenuti competenze che siano spendibili all’esterno»

Modulo 1140

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – E sei i detenuti imparassero a produrre pasta, il prodotto agroalimentare italiano più apprezzato nel mondo? È la domanda che si è posta la direttrice della casa circondariale di Sondrio, Stefania Mussio, nota anche per essere donna inflessibile nella gestione della struttura, ma evidentemente convinta della necessità di reinserimento nel mondo del lavoro degli ex carcerati. Così ha dato il via ad un esperimento che si sta rivelando un piccolo successo con oltre 100 chilogrammi di pasta prodotti alla settimana e l’ambizione di crescere sul mercato travalicando i confini della Valtellina.

La realizzazione di questo progetto, partito nel carcere di Sondrio lo scorso marzo, è stata possibile grazie alla cooperativa sociale Ippogrifo – nata nel 1993 da un gruppo di volontari, oggi conta 30 soci e 80 dipendenti – che ha un’esperienza consolidata nella progettazione e realizzazione di iniziative in favore dell’infanzia e di soggetti svantaggiati. «Il nostro obiettivo era quello di fornire ai detenuti competenze che siano spendibili all’esterno attraverso un’opportunità di formazione e inclusione sociale», spiega Elisa D’Anza che della coop cura la direzione e lo sviluppo. «Così è nato Pastificio 1908 che produce pasta artigianale di qualità rigorosamente senza glutine». Testimonial del progetto è lo chef Marcello Ferrarini che del gluten free ha fatto una bandiera.

«Puntiamo ad aumentare la produzione fino a 100 chilogrammi al giorno, facendo leva sul successo che il prodotto sta riscuotendo in ristoranti e botteghe della provincia», conclude D’Anza. «Ippogrifo ha una forte tradizione di tipo sociale ma questo non significa non essere orientati al mercato e aperti a contaminazioni esterne di cui potranno beneficiare tutti i soggetti coinvolti».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi