Google+

Quando il povero Bobo voleva tanto il Pirellun

luglio 14, 1999 Da Rold Gianluigi

Bokassa

Roberto Maroni ha riscoperto la sua gioventù: è diventato un fan della sinistra di Veltroni e D’Alema. Da ragazzo varesino, un po’ di anni fa, suonava uno strano organo musicale e tifava per Avanguardia Operaia. Nulla di male, per carità! In tanti abbiamo fatto stupidaggini e balordaggini di ogni tipo. Maroni è però tipo particolare. Ad esempio, pur avendo ascendenze certe di sinistra e di sinistra leghista, durante il famoso ribaltone del 1994, era un violento sostenitore del Cavaliere Silvio Berlusconi. Tanto violento che, nel congresso leghista d’inizio 1995, Bossi dovette sbatterlo fuori dalla Lega per “salvarlo” dalla base furibonda e antiberlusconiana. Ahimé, forse il popolare “Bobo” era anche lui furibondo, perché quel “ribaltone” bossiano gli era costato la poltrona di ministro dell’Interno, con aereo a disposizione, macchine e scorta.

Poi, Maroni si è calmato e ci ha ripensato. Niente di male. Ed è ritornato con applicazione alla prassi leghista, come una “spalla” fondamentale del Senatùr Umberto Bossi.

In questi mesi, con cuore da leone leghista, Maroni voleva soprattutto sostituire, alla testa della Regione Lombardia, Roberto Formigoni. Insomma, Maroni studiava da presidente di giunta regionale “per il bene della Lega” e quello suo. Quindi? In un disegno, purtroppo per lui fallace, Maroni riteneva che bastasse aspettare la sconfitta di Berlusconi e del Polo, allearsi con “somari” e “ulivastri” al fine di affrontare, l’anno prossimo, le regionali, come in un sogno di ascesa sul “Pirellone”. Il “Bobo” è un altro innamorato de “La vita è bella di Benigni”. Premio Oscar, a Hollywood, ma “pensiero minimo” nella vecchia Europa. Alla fine di giugno, il disegno maroniano si è rivelato “una catastrofica cazzata”. La Lega esiste a Capolago, forse, Berlusconi ha vinto, D’Alema e Veltroni hanno perso persino a Bologna di fronte ai coltelli acuminati di un “grande macellaio”.

Adesso vediamo che cosa sta predisponendo Bobo Maroni, quale nuova strategia intraprendere. Intanto potrebbe tentare con la sceneggiatura di un film, parodiando un titolo alla Sergio Leone: “C’era una volta la giunta regionale lombarda”.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Se siete appassionati di motori e curiosare tra le anteprime – ne sono state annunciate ben 150 – è sicura fonte di piacere, il momento è (quasi) arrivato. Cominciate a cerchiare in agenda una data compresa tra il 9 e il 12 novembre (il 7 e l’8 sono giornate dedicate a operatori e stampa) e […]

L'articolo EICMA 2017, cosa c’è da fare e vedere proviene da RED Live.

Audi accelera sulla strada dell’elettrificazione della gamma. Dopo la presentazione della nuova A8, proposta al lancio nelle configurazioni V6 3.0 TFSI e TDI “mild hybrid”, vale a dire con impianto elettrico a 48 volt, ora anche le famiglie A4 e A5 beneficiano d’inedite motorizzazioni mHEV che portano in dote tutti i vantaggi fiscali e di […]

L'articolo Audi A4 e A5, è tempo di micro ibrido proviene da RED Live.

Arriva in gruppo tra gli ultimi, guarda tutti dritto negli occhi, mostra i muscoli e fa subito la voce grossa. E no, non è un bullo. Parliamo, piuttosto, della SUV Volkswagen T-Roc. Destinata a scendere in lizza nel segmento di mercato più frizzante, combattuto e attraente del momento, vale a dire quello delle sport utility […]

L'articolo Prova Volkswagen T-Roc proviene da RED Live.

In KTM hanno le idee chiare: il futuro della mobilità è elettrico. Ecco perché la nuova KTM Freeride E-XC, rinnovata da cima a fondo, è solamente un punto di partenza

L'articolo KTM Freeride E-XC, l’enduro green proviene da RED Live.

Prima erano una cosa sola. Ora sono divise. O meglio, in futuro avranno specializzazioni e target diversi. Volvo e Polestar, quest’ultima sino a ieri divisione ad alte prestazioni del brand svedese, si sono separate e vivranno di luce propria. Polestar, oltretutto, cambierà pelle, passando dall’elaborazione ufficiale dei modelli della Casa nordica alla realizzazione di vetture […]

L'articolo Polestar 1: il nuovo mondo proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download