Google+

Psy è tornato e ha trovato sessanta milioni di persone ad aspettarlo

aprile 15, 2013 Paola D'Antuono

Il rapper sudcoreano spopola su Youtube a due giorni dalla pubblicazione del suo nuovo video. Ed è subito chiaro quale sarà il tormentone della prossima estate

Sfortunamente Psy ha mantenuto la promessa ed è tornato con un nuovo singolo. Il rapper sudcoreano, che con il suo Gangnam Style ha infranto qualsiasi record (compreso quello di sopportazione), due giorni fa ha presentato al mondo il suo nuovo singolo, Gentleman.

A VOLTE RITORNANO. Nato e cresciuto attraverso Youtube, il fenomeno orientale è tornato sul luogo del delitto e le aspettative non sono state tradite nemmeno questa volta: a quarantotto ore dalla pubblicazione, il video della sua nuova canzone è stato visto da più di sessanta milioni di persone, alla faccia di Justin Bieber e di tutte le altre star del tubo. In queste ore in molti si stanno affannando alla ricerca di una spiegazione plausibile a un successo che desta più di qualche dubbio.

SOLO MARKETING?. Come fu per il tormentone precedente, che ha raggiunto il miliardo di visualizzazioni, anche in questo caso Gentleman non brilla né per il testo (intraducibile anche questa volta), né per la base musicale né per il video, che vede Psy protagonista di una serie di scherzi di cattivo gusto sino al balletto corale, anello di congiunzione con la precedente hit. Ma cosa spinge sessantadue milioni di persone a premere play e sorbirsi quasi quattro minuti di video nonsense? In molti se lo chiedono e gli esperti sono convinti che alla base ci sia una più che accurata operazione di marketing che sortisce l’effetto di un’ondata virale senza precedenti. Poche le speranze che il fenomeno si ridimensioni al più presto, l’estate è vicina e i juke box sono già pronti a far uscire dalle casse il ritornello: «Io io io io sono un, Io io io io sono un, Io io io io sono un, mamma-papà-gentleman». Forse quest’anno è meglio preferire la montagna e il suo bellissimo silenzio.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. ragnar says:

    Non sono d’accordo sull’intraducibilitá del testo. OK, é in coreano, ma oggi ci sono mezzi come internet e google translate che ti permettono di tradurre anche quei testi senza dover usare un traduttore professionista. Magari la grammatica coreana é un po’ complessa (v. wikipedia), magari bisogna guardarla un attimo prima di usare i traduttori elettronici, peró con questo non si puó dire che il testo sia intraducibile.
    Comunque adesso credo di capire perché la Nord Corea sta minacciando la Sud Corea con i missili: PSY ha rotto le balle anche lí (posto che i nordcoreani sappiano chi sia).

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download