Google+

Prove aperte alla Scala, il teatro inaccessibile si mostra alla città

gennaio 28, 2013 Paola D'Antuono

Torna per il quarto anno l’iniziativa “La Filarmonica della Scala incontra la città”. A dirigere la prova aperta il maestro Daniel Harding. Applauditissima l’orchestra che ha eseguito Mozart, Wagner e Strauss

Il Teatro alla Scala di Milano è il tempio della musica classica e il luogo simbolo della straordinaria tradizione operistica italiana, conosciuta e amata in tutto il mondo. Questo bellissimo teatro, spesso considerato inaccessibile, negli ultimi anni sta aprendo le sue porte agli spettatori come mai era successo prima. Il merito è in larga misura dell’Associazione Filarmonica la Scala che, grazie alla collaborazione di UniCredit e UniCredit Foundation, da quattro anni permette alla cittadinanza di assistere alle prove dell’orchestra grazie all’iniziativa La Filarmonica della Scala incontra la città.

NO PROFIT. Un’iniziativa nata per avvicinare la città alla musica ma non solo. Le prove aperte hanno anche una finalità benefica e permettono alla Filarmonica di sostenere alcune realtà del non-profit milanese. Cinque sono le esibizioni previste per il 2013 e cinque saranno le associazioni di volontariato milanese a cui sarà devoluto il ricavato degli incassi delle serate. La prima prova aperta è andata in scena ieri sera, in un teatro gremito che ha assistito all’esibizione dell’orchestra Filarmonica diretta dal brillante maestro britannico Daniel Harding.

HARDING. La prova è stata introdotta dal direttore artistico della Filarmonica Ernesto Schiavi, che ha spiegato quanto sia importante la vicinanza tra pubblico e musica: «È bello suonare per se stessi, in una stanza, senza che nessuno ci ascolti. Ma la musica è fatta per essere condivisa, non c’è gioia più grande che suonare per qualcuno. La musica ha il dovere di avvicinarsi alla popolazione, in primis ai giovani, perché solo diffondendosi e appassionando nuove generazioni potrà vivere per sempre». Pochi minuti dopo il maestro Harding sale sul palco senza l’abito scuro, ma con una tenuta sportiva che rispecchia la sua giovane età. Si parte con la Maurerische Trauermusik (marcia funebre massonica) di Mozart, che il compositore scrisse per commemorare la morte di due fratelli massoni (il duca Georg August von Meklenburg-Strelitz e il conte Franz Esterhazy von Galantha). L’esecuzione è entusiasmante, il maestro la lascia eseguire per intero all’orchestra, che riceve ampi consensi dalla sala. Poi arriva il momento delle correzioni e delle indicazioni di Harding, che ride e scherza amabilmente con i professori e strappa più di una risata al pubblico poco ingessato presente in platea.

STRAUSS. A seguire è il momento del Ein Heldenleben, bellissimo poema sinfonico di Richard Strauss, compositore di Monaco di Baviera lontano dalla famiglia Strauss, nota per i suoi valzer viennesi. Il violino di spalla (il primo violino) Francesco De Angelis, già apprezzatissimo dalla critica internazionale, regala al pubblico un’intensa parte solista e si guadagna il plauso del direttore d’orchestra. Per concludere la Filarmonica esegue il Preludio e Liebestod di Tristan und Isotta di Wagner, brano che segna la fine della splendida serata. Il prossimo appuntamento, già sold out, è previsto per il 10 febbraio con il direttore d’orchestra Riccardo Chailly e i proventi raccolti dall’incasso (biglietti da 5 a 35 euro) verranno devoluti all’Opera Cardinal Ferrari.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana