Google+

«Pronto, chi è?». «Buongiorno, sono papa Francesco». Parroco romano racconta un’inaspettata telefonata

aprile 22, 2013 Redazione

Don Cesar Alejandro Pulchinotta ha spiegato alla Radio Vaticana la sua sorpresa per la chiamata. «Mi hai regalato il tuo libro e io ti ringrazio»

«Pronto, chi è?». «Buongiorno, sono papa Francesco». Quando nei giorni scorsi don Cesar Alejandro Pulchinotta, parroco argentino di Santa Maria Annunziata e Cristo Re a Montorio Romano, in Sabina nel Lazio, ha ricevuto la telefonata del pontefice ha stentato a credere che fosse vero. Invece era proprio il papa che voleva ringraziarlo del libro scritto e inviatogli dal sacerdote sul Venerabile Josè Gabriel Brochero, prete del secolo scorso che presto sarà beatificato in Argentina.

«Un gesto che vale più di tante parole», ha spiegato don Pulchinotta alla Radio Vaticana. «Il telefono ha suonato e ho visto sul display “numero privato” e ho domandato “pronto, chi è?”. Mi ha detto: “Sono papa Francisco”. Sulle prime, sono rimasto un po’ bloccato dalla sorpresa. Non me lo aspettavo. Mi ha detto che padre Miguel, un amico comune, gli aveva fatto arrivare il mio libro. Mi voleva ringraziare. Io gli ho detto che questo era un grande onore, in primis che avesse ricevuto il mio libro e che poi mi chiamasse al telefono. Allora mi ha risposto: “Mi sembra soltanto semplice buona educazione. Mi hai regalato il tuo libro e io ti ringrazio”».

Don Pulchinotta ha detto che il gesto mostra che «le parole del Papa “bisogna andare verso tutti gli uomini” non rappresentano un semplice discorso ideologico, ma sono una posizione di vita, che si concretizza con gesti spontanei come il dare la mano a chi gli passa vicino…». Poi ha voluto ricordare il profilo di José Gabriel Brochero, una figura molto apprezzata in Argentina perché «è stato un sacerdote molto, molto vicino alla gente. È un punto di riferimento per il clero argentino e per tutta la Chiesa argentina: un esempio del pastore che si dà tutto per il suo gregge, sino alla morte. Questo sacerdote muore, perché ha contratto la lebbra da uno dei malati che andava a trovare. Anche se gli chiedevano di allontanarsi da questo tipo di malati proprio per il rischio di contagio, lui – pur di non perdere la comunione con queste persone – ha assunto coscientemente il rischio di contagiarsi: è morto tra le sofferenze di questa malattia. Ovviamente il Papa, come argentino, lo conosce bene».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

5 Commenti

  1. Marco says:

    Ancora buffonate. Vergognatevi

    • Hannibal says:

      Non è l’atteggiamento giusto, Marco. Cosa chiedi ad un pagliaccio? Che ti faccia ridere. C’è posto anche per loro, leggi con lo spirito giusto queste favole. Servono a distrarsi dai problemi, a divertirsi.

    • Simone says:

      Perché, c’è qualcuno che visita questo sito convinto di trovare qualcosa di serio? Sarebbe come pretendere di andare a pescare le cozze in montagna.

  2. Q.B. says:

    I travasi di bile di certi “commentatori” sono un segnale incoraggiante. Evidentemente la Chiesa sta andando nella direzione giusta. Speriamo di vederli aumentare.

    • Marco says:

      La direzione giusta sarebbe, ad es., il riconoscimento delle unioni civili tra persone dello stesso sesso?

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

Al volante della SUV “low cost” che migliora nei contenuti e nella guida mantenendo invariato il prezzo. Dacia ha vinto di nuovo la scommessa e ora offre una Duster più appetibile che mai

L'articolo Prova Dacia Duster 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download