Google+

Profumo: «Bisogna fare leva sull’autonomia delle istituzioni scolastiche»

agosto 29, 2012 Daniele Ciacci

In un’intervista al quotidiano Avvenire, il ministro dell’Istruzione Francesco Profumo mette chiarezza sui nuovi concorsi del 24 settembre: «Erano tredici anni che non si facevano concorsi di inserimento».

Finalmente tra concorsi, Tfa, precari, test d’ammissione e compagnia briscola, una bussola indica la direzione da seguire. Questa bussola si chiama Francesco Profumo, Ministro dell’Istruzione, che ha rilasciato all’odierno Avvenire un’intervista sullo stato della scuola a trecentosessanta gradi. Ed ammette che, più che altre riforme, sia «necessario oliare il sistema, magari facendo leva sull’autonomia delle istituzioni scolastiche». Sintetizzando: se le scuole potessero fare concorsi propri, e assumere sulla base di un proprio progetto educativo, in un clima imprenditoriale di concorrenza sana, molti problemi sarebbero risolti alla radice. Il tentativo fu avanzato dall’Assessore alla Cultura della Regione Lombardia Valentina Aprea nel febbraio scorso. Tuttavia, i dubbi dell’opposizione in merito alla trasparenza dei suddetti concorsi determinò un nulla di fatto, e del progetto non si seppe più nulla.

Eppure Francesco Profumo si è sempre mostrato attento a una delle più antiche e controverse emorragie dello Stato italiano. Senza ricevere, tuttavia, consenso unanime, come mostra la silenziosa contestazione avanzata da un gruppo di precari alla Festa Democratica di Reggio Emilia. «Per quanto riguarda il concorso (che rimpolperà le scuole statali di 12 mila professori, ndr) si tratta della solita retorica sul presunto merito – dichiara l’Unione sindacati di base, sezione scuola – . A detta del ministro dovrebbero entrare nella scuola nuovi docenti “giovani” e “meritevoli”, quasi a dire che la scuola di oggi si intasata da “vecchi” e da “immeritevoli”».

Interrogato da Vincenzo R. Spagnolo alla centrale elettrica di Fies (a Dro, in provincia di Trento), dove si tiene l’ottava edizione del “pensatoio” bipartisan VeDrò, Francesco Profumo vuole chiarire: «Questo concorso non toglie nulla ai precari, perché rimangono nelle graduatorie. Ma chi desidera, magari se si trova al centomillesimo posto e vuole accelerare, può partecipare e migliorare la propria condizione». Un’accelerazione che mira a premiare il merito: «Gli insegnanti del futuro saranno selezionati in base a quattro elementi – prosegue Profumo –. Nella fase preliminare ci sarà un test per valutare le capacità dell’insegnante dal punto di vista della logica e dell’interpretazione del testo. E serviranno conoscenze informatiche e linguistiche (…). Il secondo sarà una prova di competenza. Il terzo test avrà al centro l’attitudine allo stare a scuola, a trasferire conoscenze e a rapportarsi con i giovani, con la simulazione di una lezione in classe che sarà la vera novità».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

No, decisamente la Volkswagen non poteva restare a guardare. Il segmento delle B-Suv, vale a dire delle sport utility compatte, vive un momento di grande fermento e successo. La Casa tedesca, che sinora aveva nella Tiguan la proposta più “piccola”, doveva correre ai ripari. Ecco dunque avvicinarsi la presentazione ufficiale, prevista in occasione del Salone […]

L'articolo Volkswagen T-Roc: pronta alla battaglia proviene da RED Live.

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana