Google+

Processo Del Turco, il Tribunale dice no alle intercettazioni illegali

maggio 22, 2013 Chiara Rizzo

Durante l’ultima udienza, la corte ha rifiutato di acquisire le intercettazioni tra uno degli imputati e ai consulenti della difesa, perché illegali. Angelini costretto ad una retromarcia su una delle “prove regina” dell’accusa

Dopo alcune udienze eclatanti che tempi.it ha raccontato qui e qui, l’altra mattina a Pescara, il processo contro Ottaviano Del Turco ha visto il rigetto di una richiesta del pm. L’accusa avrebbe infatti voluto far entrare al processo come prove alcune intercettazioni captate tra uno degli imputati e i consulenti della sua difesa, ma – come raccontato a tempi.it dall’avvocato di Del Turco, Giandomenico Caiazza – si trattava di intercettazioni non consentite dalla legge: una motivazione riconosciuta anche dal Tribunale di Pescara, che ha perciò respinto la richiesta del pm.

ANGELINI E IL GIUBBOTTO. Un nuovo colpo di scena si è avuto in aula con Vincenzo Angelini, l’imprenditore della sanità privata testimone chiave dell’accusa, che sostiene di aver versato tangenti a Del Turco. Angelini, a sostegno delle proprie accuse, aveva dato ai pm di Pescara alcune foto che avrebbero dovuto ritrarre una delle consegne delle tangenti. L’autenticità di queste foto è stata messa fortemente in discussione da alcune perizie.
In attesa che il 31 maggio giungano i risultati di una nuova perizia super partes commissionata dal Tribunale, uno dei periti della difesa degli imputati aveva anche dimostrato che almeno una delle foto risalirebbe non al 2007 come sostiene Angelini, ma ad un periodo successivo: lo proverebbe il giubotto che Angelini indossava nella foto, in commercio solo a partire dal 2011.
L’imprenditore si è finora sempre ribellato a questa ricostruzione, ma lo scorso 13 maggio in aula è arrivato il proprietario della ditta che produce i giubotti in questione per smentirlo clamorosamente. Ad Angelini non è rimasto quindi che fare una brusca e tragicomica retromarcia nell’ultima udienza: «Penso di essermi sbagliato – ha proseguito – perché di quei giacconi ne ho posseduti una quindicina. Ho creduto in buona fede che fosse quello nella foto».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.