Google+

Prete accoltellato sull’altare. Il Messico resta un paese letale per i sacerdoti

maggio 17, 2017 Redazione

Miguel Angel Machorro aveva appena finito di celebrare la Messa delle 18 nella Cattedrale della capitale, quando un uomo si è lanciato contro di lui e lo ha pugnalato tre volte cercando di sgozzarlo

Priest stabbed in Mexico CityUn sacerdote è stato accoltellato sull’altare a Città del Messico lunedì sera. Miguel Angel Machorro aveva appena finito di celebrare la funzione delle 18 nella Cattedrale della capitale sudamericana, quando un uomo sotto i 30 anni (foto a destra) si è lanciato contro di lui pugnalandolo per tre volte e cercando di sgozzarlo. Il prete è riuscito a divincolarsi prima che gli venisse tagliata la gola e ora, dopo un’operazione chirurgica d’urgenza ai polmoni, «è in condizioni delicate ma stabili».

FRANCESE O AMERICANO. Non sono ancora chiare l’identità e le motivazioni che hanno spinto l’aggressore ad attaccare il sacerdote. Inizialmente la Commissione nazionale di sicurezza del Messico ha affermato in un comunicato che si tratta di un giovane francese, poi però i procuratori hanno detto che l’uomo ha affermato di chiamarsi John Rock Schild e di essere «un artista nord-americano». Sul perché del suo gesto ha preferito non rispondere durante l’interrogatorio.

OMICIDI IN AUMENTO. Se ancora è troppo presto per parlare di attentato, l’episodio conferma che il Messico è il paese più pericoloso al mondo per i sacerdoti. Gli omicidi di rappresentanti della Chiesa sono aumentati del 275 per cento negli ultimi 10 anni. Dal 2006 al 2012, sono stati uccisi 17 sacerdoti, 3 religiosi, 4 laici e un sacrestano. Negli ultimi tre anni sono stati assassinati invece 18 sacerdoti.

LOTTA CONTRO I NARCOS. Le violenze, secondo uno studio del Centro cattolico multimediale della Chiesa messicana, avvengono soprattutto per mano dei narcos che si oppongono all’attività dei religiosi impegnati nella lotta contro la droga attraverso la predicazione e l’educazione. Ma l’aumento degli episodi criminali si deve anche alla connivenza crescente delle autorità e delle forze dell’ordine, che non vogliono o non riescono a fermare i violenti.

CHIESE PROFANATE. Gli attacchi contro il clero, infatti, avvengono regolarmente per strada: nel 2014 sono stati segnalati 1.520 episodi di estorsione e un aumento del 113 per cento delle minacce di morte. Sempre negli ultimi 10 anni, sono state anche profanate 3.220 chiese, mentre danni e vandalismo contro le immagini sacre e gli oggetti religiosi ammontano a 555.500 dollari.

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

No, decisamente la Volkswagen non poteva restare a guardare. Il segmento delle B-Suv, vale a dire delle sport utility compatte, vive un momento di grande fermento e successo. La Casa tedesca, che sinora aveva nella Tiguan la proposta più “piccola”, doveva correre ai ripari. Ecco dunque avvicinarsi la presentazione ufficiale, prevista in occasione del Salone […]

L'articolo Volkswagen T-Roc: pronta alla battaglia proviene da RED Live.

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana