Google+

Ai poveri pensaci pure tu, Raniero La Valle

maggio 25, 2015 Emanuele Boffi

i poveri non sono più «nelle catacombe», ma si fanno «il bagno e la barba sotto il colonnato di San Pietro». Ok, però…

Pubblichiamo l’articolo contenuto nel numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti)

Voi tutti sapete che qui a Tempi la retorica anti casta e la pappardella sui privilegi e i vitalizi dei politici non attaccano. Se un po’ di buona creanza civile non ci dispiacerebbe, tuttavia nelle campagne grilline crediamo poco e, diciamola tutta, ci fanno pure un po’ schifo. Epperò. Ci è capitato di leggere il resoconto di un recente incontro tenutosi a Roma dove sono intervenute le sigle della galassia catto-comunista.

L’introduzione è stata affidata a Raniero La Valle, storico esponente della sinistra cattolica, giornalista, 84 anni, quattro volte parlamentare nella sinistra indipendente dal ’76 al ’92. «Se non fosse arrivato papa Francesco, oggi avremmo rischiato di fare dell’archeologia», ha detto La Valle, che si è lanciato in un panegirico del nuovo Pontefice (contrapposto all’oscurantista Ratzinger). Con Bergoglio la Chiesa finalmente approverà le nozze gay, l’Eucaristia ai divorziati, smetterà di citare l’Humanae vitae.

Ora, ha spiegato La Valle, i poveri non sono più «nelle catacombe», ma si fanno «il bagno e la barba sotto il colonnato di San Pietro». Ok. Leggo su Libero che La Valle percepisce oggi un vitalizio mensile di 5.081 euro. Finora ha ricevuto in tutto 1.402.518 euro. Ne ha versati per il vitalizio 241.610. La differenza è 1.160.908 euro. Ora, Raniero, essendo io un poco di buono non ho alcuna patente per farti la predica né per contarti gli spiccioli in tasca, però volevo dirti che ai poveri contribuenti italiani potresti iniziare a pensarci un pochino (almeno un pochino) pure tu.

Foto Ansa


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. Emanuele scrive:

    Perché dovrebbe pensarci lui? Lui mica dice di occuparsi dei poveri… così dalla poltrona imbottita critica chi si occupa dei poveri a parole e nei fatti… Ovviamente la chiesa ha fatto, fa e farà moltissimi errori e commettere atroci delitti, ma prova a fare qualcosa…

    Troppo faticoso… come dice il proverbio, “chi non fa, non falla”… meglio godersi il vitalizio e criticare… criticando non si sbaglia mai!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana