Google+

Polizia pakistana termina le indagini: «Non ci sono prove contro Rimsha»

settembre 25, 2012 Leone Grotti

La polizia pakistana ha consegnato al tribunale giovanile le indagini svolte su Rimsha, cristiana di 14 anni accusata falsamente di essere blasfema: «Non ci sono prove contro di lei».

La polizia pakistana ha terminato le indagini sul caso di Rimsha Masih, cristiana di 14 anni con un leggero ritardo mentale accusata di blasfemia per aver bruciato delle pagine del Corano e attualmente libera su cauzione. «Non ci sono prove contro di lei» ha dichiarato l’ufficiale Munir Jafri alla Cnn. Queste dichiarazioni lasciano ben sperare per la conclusione del processo, che ieri è stato trasferito al tribunale giovanile, secondo quanto dichiarato dall’avvocato di Rimsha Tahir Naveed Choudry.

RIMSHA È INNOCENTE. Se non ci sono prove contro Rimsha, ce ne sono molte invece contro Chishti, l’imam che è stato accusato di aver falsificato le prove contro la ragazza e arrestato qualche settimana fa. Il tribunale, che ha acquisito le indagini svolte dalla polizia, dovrebbe perciò dichiarare l’innocenza di Rimsha. Sarebbe la prima volta da quando negli anni 80 è stata promulgata la legge sulla blasfemia in Pakistan, che un accusato viene rilasciato e proclamato innocente, mentre l’accusatore viene incriminato per falsificazione delle prove. Nonostante la maggior parte delle accuse di blasfemia si rivelino fasulle, gli accusati vengono condannati ugualmente dai tribunali, sotto pressione di gruppi di estremisti islamici, oppure vengono uccisi da fanatici prima della fine del processo.

STORICA PRIMA VOLTA PER IL PAKISTAN. Come dichiarato in un’intervista a tempi.it, anche il Consigliere speciale del primo ministro per l’Armonia nazionale Paul Bhatti è fiducioso che il processo si concluderà bene: «Sono sicuro che il tribunale riconoscerà l’innocenza di Rimsha. Il Pakistan è una società dove la legge sulla blasfemia viene usata per condannare chi è innocente. C’è tanta gente che appoggia questa legge in buona fede, perché non sa come viene applicata, non conosce quello che c’è dietro. Ora, con il caso di Rimsha, anche la comunità musulmana per la prima volta nella storia del Pakistan ha capito che in questa legge c’è qualcosa che non va».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.