Google+

Polizia pakistana termina le indagini: «Non ci sono prove contro Rimsha»

settembre 25, 2012 Leone Grotti

La polizia pakistana ha consegnato al tribunale giovanile le indagini svolte su Rimsha, cristiana di 14 anni accusata falsamente di essere blasfema: «Non ci sono prove contro di lei».

La polizia pakistana ha terminato le indagini sul caso di Rimsha Masih, cristiana di 14 anni con un leggero ritardo mentale accusata di blasfemia per aver bruciato delle pagine del Corano e attualmente libera su cauzione. «Non ci sono prove contro di lei» ha dichiarato l’ufficiale Munir Jafri alla Cnn. Queste dichiarazioni lasciano ben sperare per la conclusione del processo, che ieri è stato trasferito al tribunale giovanile, secondo quanto dichiarato dall’avvocato di Rimsha Tahir Naveed Choudry.

RIMSHA È INNOCENTE. Se non ci sono prove contro Rimsha, ce ne sono molte invece contro Chishti, l’imam che è stato accusato di aver falsificato le prove contro la ragazza e arrestato qualche settimana fa. Il tribunale, che ha acquisito le indagini svolte dalla polizia, dovrebbe perciò dichiarare l’innocenza di Rimsha. Sarebbe la prima volta da quando negli anni 80 è stata promulgata la legge sulla blasfemia in Pakistan, che un accusato viene rilasciato e proclamato innocente, mentre l’accusatore viene incriminato per falsificazione delle prove. Nonostante la maggior parte delle accuse di blasfemia si rivelino fasulle, gli accusati vengono condannati ugualmente dai tribunali, sotto pressione di gruppi di estremisti islamici, oppure vengono uccisi da fanatici prima della fine del processo.

STORICA PRIMA VOLTA PER IL PAKISTAN. Come dichiarato in un’intervista a tempi.it, anche il Consigliere speciale del primo ministro per l’Armonia nazionale Paul Bhatti è fiducioso che il processo si concluderà bene: «Sono sicuro che il tribunale riconoscerà l’innocenza di Rimsha. Il Pakistan è una società dove la legge sulla blasfemia viene usata per condannare chi è innocente. C’è tanta gente che appoggia questa legge in buona fede, perché non sa come viene applicata, non conosce quello che c’è dietro. Ora, con il caso di Rimsha, anche la comunità musulmana per la prima volta nella storia del Pakistan ha capito che in questa legge c’è qualcosa che non va».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download