Google+

Poletti: «Occupazione tornerà positiva a fine anno»

giugno 3, 2014 Chiara Rizzo

Il ministro del Lavoro: «L’obiettivo è procedere per produrre il cambio di segno nel mercato del lavoro a fine anno». Poi sulla fusione Alitalia-Etihad annuncia: «Stimati tra i 2.400 e i 2.500 esuberi»

«L’obiettivo è procedere per produrre il cambio di segno a fine anno»: così il ministro del Lavoro Giuliano Poletti ha commentato i dati Istat di oggi sulla disoccupazione. Secondo il ministro il dato risente «degli esiti riferiti al trimestre in cui il Pil è sceso dello 0,1 per cento», ed è possibile un cambiamento.

«SCATTO FORTE DELLA CAPACITA’ PRODUTTIVA». Poletti ha evidenziato che un altro fattore di cui tenere conto è che l’industria «avrà l’esigenza di saturare gli impianti prima di richiedere nuova occupazione, quindi se non c’é uno scatto forte sull’incremento della capacità produttiva è difficile che si produca nuovo lavoro». Il ministro ha citato tra le misure positive la garanzia giovani: «Siamo sopra i 60 mila giovani già registrati e l’afflusso di registrazione è abbastanza consolidato. Parlare di oltre 60mila giovani che hanno aderito è un grande risultato».

GLI ESUBERI ALITALIA. Poletti ha quindi risposto ai giornalisti che gli chiedevano una stima degli esuberi dopo la fusione tra Alitalia e Etihad: sarebbero tra le 2.400 e le 2.500 persone anche se «poi si dovrà vedere quando ci sarà la discussione di merito tra le parti»: «Il confronto parte sotto la regia del ministero delle Infrastrutture e noi siamo a disposizione per la parte che ci compete sugli ammortizzatori sociali. Il tema degli ammortizzatori infatti riguarda situazioni diverse, c’è il personale di terra e di volo, poi c’è il piano precedente, ancora in piedi, con un nucleo di persone in cassa integrazione a zero ore».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana