Google+

Pochissimi ammessi al Tfa. C’è il rischio di corsi “ad personam”

luglio 24, 2012 Daniele Ciacci

Su 588, sono 144 gli ammessi alla classe d’insegnamento A036 del Tfa. Intervista a Michele Faldi, direttore della didattica dell’Università Cattolica di Milano: «Il problema non è solo economico, ma organizzativo».

Questo nove luglio, migliaia di studenti si sono recati nei 37 atenei che ospitavano la prima prova del Tfa, il tirocinio formativo attivo che abilita all’insegnamento. Classe di formazione A036: Filosofia, psicologia e scienze dell’educazione. La rigidità delle maglie del setaccio selettivo ha però creato un ingorgo di non eletti. Sono otto le università in cui nessuno è stato ammesso: Cagliari, UniCalabria, UniCassino, la Statale di Milano, Roma Lumsa, Sassari, Trento e Urbino. Su 588 posti disponibili, soltanto in 144 hanno passato la selezione, lasciando poco meno di 3 mila studenti a rimpiangere l’occasione mancata. A Milano, hanno superato la prima prova solo in quattro. L’apertura di un corso di formazione per un numero così esiguo di partecipanti rischia di essere un autogol dello Stato, che da tempo si muove in direzione di forti tagli all’università e alla ricerca. Tempi.it ne parla con Michele Faldi, direttore della formazione post laurea dell’Università Cattolica di Milano.

State già valutando i costi per la programmazione di un corso per un numero così limitato di fruitori?
È certamente un problema, ma non economico. Bisogna interrogarsi sull’organizzazione dei corsi. In Lombardia, contando gli ammessi dell’Università di Bergamo, della Cattolica, della Statale e della Bicocca, sono sette i candidati che hanno passato la prima selezione. Il tavolo regionale degli atenei lombardi dovrà ritrovarsi a decidere un’unica linea di lavoro. Probabilmente dovrà essere re-impastata l’erogazione dell’ammissione, garantendo posti in più.

Anche perché i tirocini ad personam si sposano a fatica con le politiche attuali di risparmio?
Ripeto: il problema non sono soltanto i costi, ma l’intera organizzazione della vicenda. L’Università Cattolica – e probabilmente anche l’Università Bicocca – faticherà ad attivare un tirocinio pedagogico per un numero così esiguo di iscritti. Si sta lavorando su un’ipotesi di cooperazione interuniversitaria – visto che l’esperienza pregressa dimostra una buona collaborazione – che possa permettere l’erogazione di un unico corso di Tfa per tutti gli ammessi del capoluogo.

Che giudizio si è fatto sui quesiti del Tfa?
Non sono un esperto di filosofia e pedagogia, tuttavia non credo ci sia molta diversità dalla Siss. Non riesco a dare una valutazione nel merito dei contenuti delle domande. Mi pare – perlomeno nelle classi finora valutate – che si vada verso una fortissima selezione. E questo mi crea un dubbio: le domande a risposta multipla sono davvero uno strumento valido per la valutazione della qualità di un docente?

Si è dato una risposta?
Sì. A mio modestissimo parere non sono il metodo migliore. Eppure, in Italia, la stragrande maggioranza dei quesiti di selezione è impostata su questa metodologia. Non è una novità.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

No, decisamente la Volkswagen non poteva restare a guardare. Il segmento delle B-Suv, vale a dire delle sport utility compatte, vive un momento di grande fermento e successo. La Casa tedesca, che sinora aveva nella Tiguan la proposta più “piccola”, doveva correre ai ripari. Ecco dunque avvicinarsi la presentazione ufficiale, prevista in occasione del Salone […]

L'articolo Volkswagen T-Roc: pronta alla battaglia proviene da RED Live.

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana