Google+

«Piano Famiglia, un primo passo decisivo. Ora vigileremo»

aprile 22, 2012 Carlo Candiani

Francesco Belletti (Forum) è soddisfatto del via libera alla piattaforma di iniziative sulla famiglia: «Resta però da capire quanto il testo iniziale sia stato modificato».

«È un fatto storico, è la prima volta che l’Italia adotta un Piano Famiglia». Queste le prime dichiarazioni del ministro della Cooperazione internazionale Andrea Riccardi, dopo il via libera alla piattaforma di iniziative sulla famiglia che ora dovrà avere l’approvazione del governo e diventare legge firmata dal Presidente della Repubblica. Un primo passo che parte dalla Conferenza sulle politiche familiari svoltasi a Milano nel novembre del 2010, sotto l’egida del governo Berlusconi, coordinato dall’allora sottosegretario Carlo Giovanardi. «È una buona notizia. – commenta Francesco Belletti, presidente del Forum delle Associazioni Familiari – Finalmente la Conferenza Stato – Regioni, che inizialmente aveva bloccato il piano, ha dato parere positivo.

Tutto bene, quindi?
Siamo soddisfatti che si sia oltrepassato un primo scoglio istituzionale, ma vogliamo capire se la nuova formulazione, modificata nella discussione a cui purtroppo non hanno reso parte le forze sociali, comprende il Fattore famiglia, per cui tanto stiamo lottando, e se investe sulla conciliazione lavoro/famiglia in modo appropriato. Siamo in attesa di una nuova consultazione.

Il ministro parla di un badget di 81 milioni, con l’intenzione di non distribuirli a pioggia.
La cifra è minima ma comunque c’è. Speriamo solo che non si tratti di una semplice dichiarazione d’intenti, senza tempi certi e individuazione delle priorità. Siamo comunque coscienti che la gradualità sarà un criterio di applicazione del Piano.

Rileggendo i titoli del documento, a dir la verità, non ci sono cenni al Fattore famiglia.
Infatti è così. Per noi, la partita fiscale è decisiva. Se parallelamente ci saranno interventi sulla politica fiscale che non terranno conto della centralità della famiglia, allora a cosa sarà servito questo piano?

Non siete tranquilli?
Il Piano si basava su tre pilastri: la riforma fiscale, quella del welfare e la conciliazione famiglia/lavoro (servizi alle famiglie con disabili, anziani, sostegno minori in difficoltà). Vorremmo almeno capire quanto queste direttrici facciano  parte del piano strategico del Paese. Anche perché, diciamo la verità, nelle iniziative di questo governo finora la centralità della famiglia è stata ignorata.

Ora cosa prevede l’iter?
Ci sarà la pubblicazione del testo approvato dalla Conferenza Stato – Regioni e poi l’approvazione in Consiglio dei Ministri, previe consultazioni con le Associazioni familiari, delle quali il Forum è grande rappresentante. Speriamo che entro l’estate l’esecutivo possa votare il testo definitivo.

Qualche settimana fa il Forum aveva lanciato un appello preoccupato per una stabilizzazione definitiva del 5 per mille. Finalmente è arrivata.
Il governo su questo punto ha ascoltato il Paese reale. È un segnale rilevante di riconoscimento dell’importanza del Terzo Settore.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.