Google+

Perché acquistare un giornale in edicola è un atto di fiducia

settembre 11, 2017 Walter Veltroni

Nel tempo dell’immateriale la ruvida sostanza di un prodotto di carta e inchiostro, stampato e trasportato, appare incongruente, primordiale, roba premoderna

giornali

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – Le edicole stanno sparendo. E questo avviene nel totale disinteresse di tutti, a cominciare dalla politica e dalle istituzioni. Ormai trovarne una, anche nei luoghi più affollati come aeroporti o stazioni, è diventata un’impresa titanica. E, nei quartieri anche delle grandi città, reperirne poi una aperta è quasi impossibile. I giornali si vendono di meno anche perché si trovano di meno. So bene che il fenomeno è legato alla inesorabile sparizione di tutti i “ supporti” dell’industria culturale: cd, dvd… Nel tempo dell’immateriale la ruvida sostanza di un giornale fatto di carta e inchiostro, stampato e trasportato, appare incongruente, primordiale, roba premoderna.

Eppure… Eppure il rumore della saracinesca di una edicola che ferma i battenti per sempre è simile a quello di un albero che cade, annuncio di una foresta che sparirà. Sono già morti molti giornali, che hanno portato nella tomba un bene prezioso: l’affidabilità, l’autorevolezza. Sono finiti Lotta Continua e il Mondo, L’Unità e l’Europeo, Paese Sera e Epoca, Il Giornale d’Italia e La Domenica del Corriere…

Sono stati sostituiti da decine di blog. Il che va bene, comunque è ossigeno. Ma la scelta di un giornale in edicola, il suo acquisto erano e sono atti di fiducia. Ti scelgo perché mi fido, ti scelgo perché mi assomigli, ti scelgo perché sei il mio opposto, ti scelgo perché senza di te sarei più disarmato nel capire le cose del mondo, ti scelgo perché mi servi, mi fai pensare, mi racconti, mi porti dove la mia mente non è stata. Ti scelgo perché so che non mi prendi in giro, non mi fai credere ciò che non è. Quello che io leggo è frutto di un duro lavoro di tanti. Chi scrive ha visto, chi scrive ha poi qualcuno che, prima di stampare, controlla che ciò che uscirà sia veritiero e scritto nel modo migliore.

Si può dire: dovrebbe essere così. Biagi, Barbato, Montanelli, Bocca non nascondevano al lettore le proprie idee. Ma lo spingevano a confrontarsi con esse, gli piacessero o no. La ragione? Erano autorevoli. Parola che, credetemi, mette al riparo da un’altra che le assomiglia: autoritarismo.

Foto Flickr

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

A Milano settembre è il mese più bello. Anche per pedalare. Il 17 mattina l’hanno pensato in tanti, circa 1.800, schierati alla partenza della prima edizione della GF Milano. Dopo una notte di pioggia, infatti, lo sguardo poteva abbracciare verso nord il profilo innevato delle montagne, nella direzione che avrebbe preso la corsa. Due le […]

L'articolo GF Milano, in gara dalla città al cuore della Brianza proviene da RED Live.

Le righe, si sa, rubano la scena a qualsiasi altro indumento del guardaroba e non tutti se le possono permettere. Ciò che ha fatto Rapha con questa fantasia, protagonista della nuova collezione Cross, è stato scegliere un accostamento di tonalità elegante e, soprattutto, ispirato all’abbigliamento indossato da Jeremy Powers (Rapha-Focus Team) alla conquista del titolo di campione nazionale […]

L'articolo Rapha presenta la nuova collezione Cross proviene da RED Live.

F1 2017 è un generatore virtuale di adrenalina. Un racing game emozionante e coinvolgente, completamente personalizzabile in base alle proprie esigenze. Il nuovo gioco di Codemasters affina la buona ricetta del 2016 e (ri)propone un solidissimo “simcade”, ovvero un efficace ibrido tra simulazione impietosa e arcade permissivo, immediato e profondo. Il risultato? Senza controllo di trazione […]

L'articolo F1 2017 è pura adrenalina virtuale proviene da RED Live.

Con il nuovo Peugeot Belville, la Casa del Leone s’inserisce in uno dei mercati più floridi in assoluto: quello degli scooter piccoli a ruota alta. È disponibile in due cilindrate (125 e 200) con prezzi a partire da 2.950 euro

L'articolo Prova Peugeot Belville proviene da RED Live.

Che Kia sia un’azienda coreana Doc è assodato ma è altresì vero che il suo quartier generale europeo si trova ad appena 500 metri dall’entrata del Salone di Francoforte. E’ quindi normale che Kia viva la kermesse tedesca in modo speciale, come la fiera di casa, quella in cui sfruttare il fattore campo favorevole per […]

L'articolo Kia Proceed Concept: il futuro passa da qui proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana