Google+

Perché acquistare un giornale in edicola è un atto di fiducia

settembre 11, 2017 Walter Veltroni

Nel tempo dell’immateriale la ruvida sostanza di un prodotto di carta e inchiostro, stampato e trasportato, appare incongruente, primordiale, roba premoderna

giornali

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – Le edicole stanno sparendo. E questo avviene nel totale disinteresse di tutti, a cominciare dalla politica e dalle istituzioni. Ormai trovarne una, anche nei luoghi più affollati come aeroporti o stazioni, è diventata un’impresa titanica. E, nei quartieri anche delle grandi città, reperirne poi una aperta è quasi impossibile. I giornali si vendono di meno anche perché si trovano di meno. So bene che il fenomeno è legato alla inesorabile sparizione di tutti i “ supporti” dell’industria culturale: cd, dvd… Nel tempo dell’immateriale la ruvida sostanza di un giornale fatto di carta e inchiostro, stampato e trasportato, appare incongruente, primordiale, roba premoderna.

Eppure… Eppure il rumore della saracinesca di una edicola che ferma i battenti per sempre è simile a quello di un albero che cade, annuncio di una foresta che sparirà. Sono già morti molti giornali, che hanno portato nella tomba un bene prezioso: l’affidabilità, l’autorevolezza. Sono finiti Lotta Continua e il Mondo, L’Unità e l’Europeo, Paese Sera e Epoca, Il Giornale d’Italia e La Domenica del Corriere…

Sono stati sostituiti da decine di blog. Il che va bene, comunque è ossigeno. Ma la scelta di un giornale in edicola, il suo acquisto erano e sono atti di fiducia. Ti scelgo perché mi fido, ti scelgo perché mi assomigli, ti scelgo perché sei il mio opposto, ti scelgo perché senza di te sarei più disarmato nel capire le cose del mondo, ti scelgo perché mi servi, mi fai pensare, mi racconti, mi porti dove la mia mente non è stata. Ti scelgo perché so che non mi prendi in giro, non mi fai credere ciò che non è. Quello che io leggo è frutto di un duro lavoro di tanti. Chi scrive ha visto, chi scrive ha poi qualcuno che, prima di stampare, controlla che ciò che uscirà sia veritiero e scritto nel modo migliore.

Si può dire: dovrebbe essere così. Biagi, Barbato, Montanelli, Bocca non nascondevano al lettore le proprie idee. Ma lo spingevano a confrontarsi con esse, gli piacessero o no. La ragione? Erano autorevoli. Parola che, credetemi, mette al riparo da un’altra che le assomiglia: autoritarismo.

Foto Flickr

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

Lanciata dal marchio inglese Oxford la linea Mint, dal caratteristico profumo di menta, comprende prodotti per la pulizia e la manutenzione dei veicoli a due ruote

L'articolo Gamma Oxford Mint Cleaning proviene da RED Live.

215 cv, 10 kg in meno e il debutto delle alette aerodinamiche. Questa versione speciale della RSV4 RF allestita con pezzi di Aprilia Racing di carne al fuoco ne mette davvero tanta. E noi ce la siamo gustata dal primo all’ultimo boccone. Al Mugello, dove le ali servono davvero.

L'articolo Prova Aprilia RSV4 RF FW 2018 proviene da RED Live.

Diventate capienti come le familiari grandi di qualche anno fa, le SW medie stanno vivendo una seconda giovinezza. Così come la Peugeot 308 SW GT Line, che ora si aggiorna nella tecnologia e diventa ancora più “connessa”. Schermo generoso e Mirror Screen La succosa novità della Peugeot 308 SW GT Line è la presenza di […]

L'articolo Peugeot 308 SW GT Line, <BR> adesso “parla” con lo smartphone proviene da RED Live.

La Casa di Noale propone due motorette brillanti ed economiche: sono le Aprilia RX e SX 125, una enduro, l’altra motard, entrambe vendute a 4.020 euro.

L'articolo Prova Aprilia RX e SX 125, per i nuovi 16enni proviene da RED Live.

Leggero, scattante, comodo. Il C400X dimostra ottime doti dinamiche ha un bel motore e, per primo, un sistema di connessione molto evoluto. Riuscirà a combattere contro i mostri sacri del segmento? Lo abbiamo provato per capirlo

L'articolo Prova BMW C 400 X <br> lo scooter che non ti aspetti proviene da RED Live.