Google+

«Per ridurre i migranti dobbiamo ridurre la crescita della popolazione africana»

luglio 13, 2017 Redazione

Il ministro Ulla Tornaes sa come risolvere il problema delle migrazioni: la Danimarca investirà 14 milioni di dollari per diffondere in Africa contraccezione e aborto

danimarca-tornaes-ansa

La Danimarca è molto preoccupata per l’eccezionale ondata migratoria che si è riversata in Europa e il governo ha deciso di impegnarsi per risolvere il problema. Prevenire è meglio che curare, è il motto di Copenaghen, che ha proposto una soluzione neanche troppo originale per «limitare la pressione migratoria sull’Europa»: ridurre la popolazione africana.

CONTRACCEZIONE E ABORTO. Per aiutarli a casa loro, dunque, il ministro per lo Sviluppo e la cooperazione danese, la signora Ulla Tornaes, ha promesso questa settimana a Londra, durante un convegno internazionale sulla Pianificazione familiare, di investire 14 milioni di dollari per «limitare la popolazione africana». Come? Finanziando la distribuzione di contraccettivi e l’accesso all’aborto in Africa. «Le gravidanze indesiderate hanno costi umani enormi nei paesi in via di sviluppo, dove molte giovani donne sono costrette a interrompere il percorso educativo e i tassi di mortalità materna sono alti», ha dichiarato Tornaes come riportato dalla Bbc. Ma il fenomeno ha anche «immensi costi sociali: lo sviluppo di molti paesi è limitato dalla crescita eccessiva della popolazione».

«RIDURRE LA POPOLAZIONE AFRICANA». «Se la crescita della popolazione in Africa continua in modo costante come oggi, gli africani passeranno da 1,2 miliardi a 2,5 miliardi entro il 2050», ha aggiunto, sottolineando che favorire l’accesso alla contraccezione e alla pianificazione familiare in Africa sarà «una delle principali priorità» della politica estera danese. Ma per il ministro limitare la popolazione africana è anche un’ottima soluzione al problema migratorio: «Per ridurre la pressione migratoria sull’Europa bisogna ridurre la crescita della popolazione in molti paesi africani».

COLONIZZAZIONE IDEOLOGICA. Al convegno internazionale dove il ministro danese ha presentato la sua proposta per “aiutare” l’Africa ha partecipato anche l’attivista Obianuju Ekeocha, ingegnere biomedico di origine nigeriana e fondatrice di Culture of Life Africa. A margine dell’incontro ha dichiarato alla Bbc: «Quando un paese occidentale viene in Africa e cerca di imporre l’aborto sotto forma di aiuto “umanitario” non fa che comportarsi come i colonialisti di un tempo. Quella che voi chiamate lotta per combattere la povertà è in realtà una forma di colonizzazione ideologica. La stragrande maggioranza degli africani rifiuta l’aborto e con i pochi fondi a disposizione bisognerebbe migliorare la situazione alimentare, idrica, sanitaria e scolastica dei nostri paesi. Non è con i contraccettivi che usciremo dalla povertà».

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Una Chevrolet così potente non la si era mai vista. Del resto, mai una Corvette di serie si era spinta tanto in là. La nuova ZR1 promette di scrivere un inedito capitolo della storia della Casa americana. Attesa sul mercato dalla primavera del 2018, la sportiva a stelle e strisce vede il V8 6.2 sovralimentato […]

L'articolo Chevrolet Corvette ZR1 2018: lo show dei record proviene da RED Live.

Il Ciclocross moderno ha poco a che vedere con ciò a cui eravamo abituati: percorsi più tecnici e veloci hanno portato a un cambiamento nelle attitudini dei biker, che devono essere assecondate da biciclette altrettanto evolute. Canyon ha progettato la nuova Inflite CF SLX con in mente proprio queste rinnovate esigenze e l’ha dotata di […]

L'articolo Canyon Inflite CF SLX proviene da RED Live.

Anche se ottima ventilazione, aerazione, visiera amovibile e comfort sono aspetti molto importanti in un casco da bici, la differenza reale la fa la capacità di proteggere… Bontrager ha scelto di affidare la nostra sicurezza alle mani, o meglio, alla tecnologia di MIPS, dotando il nuovo Quantum del MIPS Brain Protection System, che a oggi rappresenta […]

L'articolo Bontrager Quantum MIPS, nuova sicurezza proviene da RED Live.

In questo momento storico, l’immagine che identifica maggiormente la californiana Tesla è quella della dea Shiva che, facendo roteare le otto braccia di cui è dotata, elargisce schiaffi a destra e a manca a tutti i brand concorrenti. Il costruttore americano, parallelamente all’unveiling della straordinaria supercar elettrica Roadster, accreditata di 10.000 Nm di coppia e […]

L'articolo Tesla Semi Truck: il camion elettrico è una belva proviene da RED Live.

L’alternativa alle note Lotus 3-Eleven, KTM X-Bow e Radical SR8 è italiana. E costa (almeno) 200.000 euro. Forte di una lunghissima esperienza nelle competizioni, la parmense Dallara Automobili, specializzata in telai e vetture da pista, ha presentato il primo modello targato della propria storia. Una vettura, non a caso denominata “Stradale”, nata quale barchetta estrema, […]

L'articolo Dallara Stradale: la prima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download