Google+

Pensioni: le donne sono di più, ma guadagnano meno

agosto 2, 2013 Redazione

La spesa pubblica per le pensioni nel 2011 è stata del 16,85 per cento sul Pil. L’Istat e l’Inps hanno calcolato che 9,46 per cento è stato assorbito dagli uomini e il 7,39 dalle donne.

Le pensioni percepite sono più alte per gli uomini. Il giudizio sintetico viene espresso in una ricerca congiunta tra Inps e Istat che hanno rilevato per l’esercizio 2011 una differenza tra uomini e donne in termini di importo medio annuale: 14.459 euro per i primi e 8.732 euro per le seconde. Le prestazioni pensionistiche sono classificate in sette tipologie: di vecchiaia, di invalidità, ai superstiti, indennitarie, di invalidità civile, sociali e di guerra e un soggetto può essere titolare di più trattamenti pensionistici (vedi tabella).

Il totale delle remunerazioni ha un’incidenza sul prodotto interno del 16,85 per cento e negli ultimi anni l’andamento crescente della spesa è stato più accentuato per le pensioni maschili, dall’8,07 per cento del 2001 si è, infatti, passati al 9,46 per cento del 2011, mentre per le donne dal 6,47 per cento al 7,39.

Per quanto riguarda le classi di reddito, emerge che il 25,8 per cento dei pensionati di sesso maschile percepisce un pensione uguale o superiore ai 2.000 euro, assorbendo il 50 per cento della spesa pensionistica destinata agli uomini; gli stessi valori scendono al 10,8 per cento con un assorbimento 26,9 per cento per le donne. Nella classe di reddito sopra ai 3.000 euro mensili, le differenze sono ancora più marcate: le donne sono solo il 2,3 per cento del totale e assorbono una spesa pari all’8,5 per cento di quella a loro destinata, gli uomini sono l’8,4 per cento, per una spesa pari al 23,6 per cento. Nelle classi di reddito più basse le pensionate sono la maggioranza, infatti il 53,5 per cento percepisce una pensione mensile inferiore ai mille euro. Gli uomini che ricevono meno di mille euro al mese sono il 33,5 per cento per il 12,3 per cento della spesa.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi